Creato da alfredofiorani il 05/01/2008
Letteratura italiana
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Trovate altre curiosità e notizie
su Alfredo Fiorani
nella sezione

del sito web
http://digilander.libero.it/
alfredofiorani/


 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

 

« RimestandoIpse dixit »

27/01/2008 - Il Giorno della Memoria

Post n°38 pubblicato il 26 Gennaio 2008 da AdamLeve
 
Tag: Poesia

LA GUERRA DEI POVERI

Conservo serrati nella memoria
I giorni in cui dormivamo seduti sul divano davanti alla TV
Mentre i mostri della guerra
Sfilavano al di fuori della nostra finestra
Silenziosamente
Come fantasmi
Senza attraversare la strada
Perché
Dall’altra parte
Dicevano
Era terra di fuoco

Ne vidi passare
In una notte insonne
Più di mille
Che
Come condannati al patibolo
Senza speranza
Andavano incontro alla sorte

Gli eventi
Quella sera
Si svolsero forse troppo rapidamente
Tanto che non fu facile riconoscere tra quei visi
Segnati dal tempo e dalle intemperie
Come montagne antiche
Il droghiere
L’avvocato
Il falegname
Il poeta
Il musicista
L’astrologo
Il viandante

Tutti
Indistintamente
Stringevano la paura fra i denti
Solida e gelida come una lama di ghiaccio
Che sega la lingua ad ogni passo

Spararono qualche colpo di mitraglia
E poi corsero a nascondersi dietro le colonne dell’antico porticato medievale
Di cui restavano ormai
Soltanto macerie

Ivana
Mia moglie da un pezzo
Sembrò dare segni di vita
Mentre affannosamente sospirava rannicchiandosi sotto le coperte
Poi
Tutto tornò com’era prima
Com’era sempre stato

La strada tornò a luccicare sotto gli insistenti rovesci di pioggia sottile
Che inumidivano l’asfalto

Di quei vocii sommessi
Rimase soltanto il ricordo greve
Affannato
Un silenzio tangibile

Tornai ad osservare
Proiettate dal tubo catodico
Le figure ilari e danzanti di un cabaret italiano
Surreali
Sogni ricorrenti di uomini dimenticati
Come poveri accattoni alle metropolitane

Adam Leve, 1987

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

In libreria

All'amore il tempo
Romanzo

Manni Editore, San Cesario, 2007

Laudomia Bonanni.
Il solipsismo di genere femminile

Saggio
Edizioni Noubs, Chieti, 2007

 

Omaggio Video

Omaggio Video
a Laudomia Bonanni
da un'idea di
P. Tocci
direzione e montaggio di
C. Nannicola

http://www.archive.org./details/
ComeSeIlFioreNascesseDallaPietra

 

Ultime visite al Blog

aurorabolandrinialfredofioranilesaminatorejeremy.pursewardenmorgangracefenormone0belladinotte16MarquisDeLaPhoenixgiovannazadraoscardellestellebal_zacfading_of_the_daynabuserlucillaWIDE_REDCipollina85.3