Creato da maxsof1 il 02/06/2005

Maxso's Blog

Un blog indefinito di non so che...

AREA PERSONALE

 

MAXSO MAGAZINE

Caricamento...
 

MAXSO FILM

Caricamento...
 

FORMULA 1 NEWS

Caricamento...
 

LE RICETTE DELLA PROVA DEL CUOCO

Caricamento...
 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

dario_72basemisticocavmaxsof1SEMPLICE.E.DOLCEchristie_malrylost4mostofitallyeahanimali.maniaDJ_Ponhzifante.59mocristalderocaLuceDiCristallo10larosanigravaniloquiosabrina.sblatortaimperfetta
 

ULTIMI COMMENTI

Alla fine hai avuto ragione. Torniamo a casa mestamente.
Inviato da: maxsof1
il 24/06/2014 alle 21:19
 
grande partenza degli azzuri ma non culliamoci sugli allori...
Inviato da: casilli2010
il 17/06/2014 alle 17:15
 
Qui centrano poco i massoni...
Inviato da: maxsof1
il 17/01/2014 alle 12:04
 
mondo di merda, governato dai massoni e ci fanno fare...
Inviato da: dendog
il 17/01/2014 alle 10:00
 
La ricerca non menziona le donne "yesman" :)
Inviato da: maxsof1
il 23/12/2013 alle 12:44
 
 

 

Europa League: Il Napoli batte lo Sparta e scaccia la crisi

Post n°2729 pubblicato il 18 Settembre 2014 da maxsof1
 
Foto di maxsof1

Nella prima giornata del girone I di Europa League il Napoli batte lo Sparta Praga per 3-1 allo stadio San Paolo. Primi tre punti e una festa di San Gennaro con un sorriso in più per i supporters che non hanno mancato di contestare la società attraverso alcuni striscioni allo stadio. Gli azzurri hanno dimostrato carattere ma il gioco continua a latitare e la difesa ha concesso troppo alla modesta squadra ceca. Il primo tempo è stato inguardabile, molto meglio la ripresa. Ma bisogna crescere tanto per essere competitivi in campionato. Nell'altra gara, lo Young Boys ha battuto il Slovan Bratislava per 5-0. Prossima gara il 2 ottobre.

Al quarto minuto Mertens tira alto da fuori area. Un minuto dopo ci prova anche Britos ma il risultato è lo stesso. Al 14esimo minuto arriva una doccia fredda sul San Paolo: il gol di Husbauer. Piove qualche fischio dagli spalti. Al 21esimo Higuain lancia Hamsik in area di rigore; lo slovacco prova uno scavetto ma la palla finisce sulla traversa. L'azione prosegue con un tiro di Callejon che viene bloccato con una mano da un difensore ceco. E' rigore. Higuain non fallisce. Al 32esimo Callejon colpisce una clamorosa traversa. Al 43esimo sugli sviluppi del corner Mertens prova un tiro sul primo palo dalla sinistra, ma il portiere blocca. La ripresa si apre con un colpo di testa pericoloso di un giocatore dello Sparta. Al 51esimo Higuain inventa un azione che porta al gol Mertens. Al 54esimo Henrique salva su un pericolo cross. Al 58esimo un tiro da fuori di Gargano viene respinto dal portiere. Il pallone finisce ad Hamsik che tira da due passi, ma il pallone viene deviato in angolo. Al 68esimo Michu prende il posto di Higuain. Al 71esimo Costa di testa manda la palla fuori da buona posizione. Il Napoli soffre sempre sulle palle alte. All'80esimo arriva il terzo gol di Mertens. Nel finale entrano anche Zuniga e Lopez per Hamsik e Callejon.

 
 
 

Wolfenstein The New Order

Post n°2728 pubblicato il 17 Settembre 2014 da maxsof1
 
Foto di maxsof1

Trama:

E' l'anno 1960 e i nazisti hanno vinto la Seconda Guerra Mondiale. L'eroe di guerra B.J. Blazkowicz dovrà sferrare una controffensiva impossibile contro il mostruoso regime nazista che conquistato il mondo.

Commento: "Wolfenstein: The New Order" è uno sparatutto in prima persona di genere fantastorico-horror sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks. Come sarebbe stato il mondo se i nazisti avessero vinto la Seconda Guerra Mondiale? A questa domanda hanno cercato di rispondere gli autori di "Wolfenstein: The New Order". La storia inizia nel 1944, con il contingente degli alleati in netta difficoltà a tener testa alla macchina da guerra nazista. Blazkowicz e la squadra vengono presi in ostaggio da nazisti durante una missione. Il giocatore ha il controllo di B.J. Blazkowicz, un roccioso sergente dell'esercito americano. La missione finisce male e Blazkowicz viene fatto prigioniero dai nazisti insieme alla sua squadra. Dopo aver sacrificato uno dei suoi due compagni di squadra, in una rocambolesca fuga viene coinvolto in un'esplosione che lo ferisce in maniera gravissima alla testa mandandolo in uno stato vegetativo. Blazkowicz si risveglia nel 1960 in un manicomio polacco. Il giocatore a questo punto intraprenderà una lunga campagna contro i nazisti che lo porterà a viaggiare in una grande quantità di ambientazioni con il compito di riorganizzare la resistenza e chiudere per sempre i conti con i nazisti. Conclusioni? "Wolfenstein: The New Order" è una bellissima storia di resistenza, fatta di personaggi che hanno perso tutto, di sacrifici e di speranza, di nervosismi e ossessioni. La vera forza del titolo sta nel cercare costantemente soluzioni alternative: sequenze stealth, momenti solo ed esclusivamente narrativi, variazioni alla formula classica Il gameplay è ottimo, forse l'unica pecca è un'intelligenza artificiale non particolarmente brillante. Da acquistare assolutamente se amate il genere.

Voto: 7+

Prezzo: Usato lo si trova sui 40 euro

 
 
 

Il Napoli perde con il Chievo. E' crisi nera

Post n°2727 pubblicato il 14 Settembre 2014 da maxsof1
 
Foto di maxsof1

Nella seconda giornata di campionato il Napoli perde contro il Chievo per 1-0 allo stadio San Paolo. La squadra azzurra è ufficialmente in crisi e, cosa più grave, ormai si è rotto il feeling con il pubblico. Qualcuno inizia a parlare di complotto anti Napoli per il mancato secondo giallo a Cesar. Il complotto c'è: si chiama Aurelio De Laurentiis. La rosa è inferiore a quella della passata stagione. Serviva come il pane un sostituto(non un vice) di Higuain, un centrocampista di qualità e un difensore di livello internazionale. Albiol è inguardabile dall'inizio del 2014, mentre Jorginho sembra la moviola in campo. Higuain e Callejon hanno la testa altrove, forse sarebbe stato meglio venderli. Anche Benitez ha le sue colpe, soprattutto riguardo il modulo: il 4-2-3-1 è improponibile con le piccole. Quando capirà che bisogna adottare il 4-3-3 per far rendere Hamsik e Insigne?

Per vedere un azione decente bisogna attendere nove minuti, quando Callejon tenta una conclusione dopo una michia. Al 13esimo inizia il Bardi show: il portiere del Chievo salva su un colpo di testa di Higuain. Al 16esimo ci prova Hamisk, ma Bardi non si fa sorprendere. Al 18esimo, un tiro di Insigne sfiora l'incrocio dei pali. Al 18esimo Higuain si procura un calcio di rigore e se lo fa parare da Bardi. Al 31esimo c'è una traversa clamorosa di Maxi Lopez. Al 35esimo, Bardi compie un altro miracolo su un tiro al volo di Insigne. Il portiere del Chievo salva la sua squadra sul finire del primo tempo. Si va al riposo sullo 0-0. Al 48esimo c'è una conclusione dalla distanza di Zuniga che impegna nuovamente Bardi. Al 49esimo il Chievo passa in vantaggio con Maxi Lopez. Il gol nasce da una dormita di Albiol. Un minuto dopo, Insigne fallisce una clamorosa occasione in contropiede. Al 58esimo il napoletano lascia il posto a Mertens. Al 65esimo Bardi salva il Chievo su un tiro di Hamsik. Al 72esimo De Guzman prende il posto di uno spento Jorginho. Sei minuti dopo, Callejon lascia il posto a Zapata. Al 94esimo Bardi salva il Chievo su un colpo di testa di Zapata. La gara finisce tra i fischi del pubblico.

Highlights

 
 
 

Il Napoli vince a Genova ma non convince

Post n°2726 pubblicato il 31 Agosto 2014 da maxsof1
 
Foto di maxsof1

Nella prima giornata di campionato il Napoli batte il Genoa per 2-1 allo stadio Ferraris di Genova. Gli azzurri hanno preso i tre punti ma non hanno convinto. La squadra di Benitez è stata messa sotto dal Genoa per buona parte della gara ed ha mostrato grossi problemi difensivi, soprattutto sulle palle alte. In particolare non mi convince Koulibaly. Il difensore francese non marca mai il suo uomo sulle palle alte ed ha grossi limiti quando deve impostare il gioco. Non vorrei che ci faccia rimpiangere Fernandez. Alla fine il gol in pieno recupero del neoacquisto De Guzman scaccia via una crisi che avrebbe provocato 15 giorni di polemiche-

Al terzo minuto il Napoli è già in vantaggio con un gran gol di Callejon. Ottimo l'assist Higuain. Al decimo minuto Higuain serve Hamsik al centro che dal limite dell'area svirgola la conclusione. Al 15esimo un colpo di testa di Pinilla termina alto. L'attaccante cileno ci riprova un minuto dopo, ma il risultato è lo stesso. Al 20esimo Rafael si supera su un colpo di testa di Pinilla. Un minuto dopo il cileno sfiora il palo con un altro colpo di testa. Koulibaly si lascia scappare sempre l'attaccante del Genoa. Al 26esimo Rafael salva ancora su Pinilla. Al 33esimo Insigne va via in contropiede ma viene fermato in area di rigore. Al 36esimo Pinilla impegna ancora Rafael. Al 40esimo il Genoa trova il meritato pareggio con Pinilla. Il primo tempo finisce senza ulteriori emozioni.

Al 52esimo Higuain si libera in area di rigore, ma il suo tiro termina alto. Al 61esimo Perotti supera con troppa facilità Koulibaly ed entra in area, bravo il francese a recuperare sull'argentino. Due minuti dopo Zuniga tira addosso a Perin da buona posizione. Al 64esimo conclusione di Jorginho dalla distanza, palla alta. Mertens prende il posto di Callejon. Al 74esimo De Guzman prende il posto dello spento Hamsik. All'81esimo un tiro di Mertens termina alto. All'83esimo Insigne si divora un gol già fatto. All'85esimo percussione centrale di Zuniga in area, slalom speciale poi crolla a terra. Tutto regolare. Michu prende il posto di Insigne. Al 91esimo prima Mertens e poi Higuain mancano l'appuntamento con la rete, miracoloso nell'occasione Perin. Al 95esimo il Napoli passa in vantaggio grazie ad un gol di De Guzman. Gli azzurri portano a casa i tre punti senza convincere.

Highlights

 
 
 

Europa League: Il Napoli finisce nel girone I

Post n°2725 pubblicato il 29 Agosto 2014 da maxsof1
 
Foto di maxsof1

Al Grimaldi Forum di Montecarlo sono stati sorteggiati i 12 gironi dell'Europa League 2014/2015. Inter, Napoli e Fiorentina sono in fascia uno, in terza fascia invece il Torino. Sette squadre inizieranno la loro stagione europea in questa fase mentre dieci(tra cui il Napoli) arrivano dopo aver perso gli spareggi di Champions League.

Il Napoli è finito nel gruppo I con Sparta Praga(CZE), Young Boys(SUI) e Slovan Bratislava(SVK). Un girone non insuperabile per gli azzurri. Il Torino è stato sorteggiato nel gruppo B con København(DEN), Club Brugge(BEL) e HJK(FIN). All'Inter è andata male. La squadra di Mazzarri dovrà vedersela con Dnipro(UKR), St-Etienne(FRA) e Qarabag(AZE) nel gruppo F. La Fiorentina è finita nel gruppo K con PAOK(GRE), Guingamp(FRA) e Dinamo Minsk(BLR). Le partite si giocheranno il 18 settembre, 2 e 23 ottobre, 6 e 27 novembre e 11 dicembre.

Ecco il calendario del Napoli:
Prima giornata(18 settembre ore 21.05): Napoli-Sparta Praga
Seconda giornata(2 ottobre ore 19.00): Slovan Bratislava-Napoli
Terza giornata(23 ottobre ore 19.00): Young Boys-Napoli
Quarta giornata(6 novembre ore 21.05): Napoli-Young Boys
Quinta giornata(27 novembre ore 19.00): Sparta Praga-Napoli
Sesta giornata(11 dicembre ore 21.05): Napoli-Slovan Bratislava

 
 
 
Successivi »
 



 

Seguimi su Libero Mobile

 

CLASSIFICA

 

AMICIZIA, AMORE E COPPIA

 

I "MIEI" AMORI

 

LAVORO

 

VARIE

 

LICENZA

Ove non altrimenti specificato, i contenuti pubblicati in questo blog vengono rilasciati sotto Licenza Creative Commons 2.5 pertanto tutti testi e le immagini, tranne dove espressamente vietato, sono ripubblicabili e ridistribuibili nei termini della licenza indicata. Per il materiale di terzi, laddove possibile, sono indicati la fonte e i termini di licenza.

 
Maxso's Blog

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

QUANTO VALE IL MIO BLOG?

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 100