Creato da maxsof1 il 02/06/2005

Maxso's Blog

Un blog indefinito di non so che...

AREA PERSONALE

 

MAXSO MAGAZINE

Caricamento...
 

MAXSO FILM

Caricamento...
 

FORMULA 1 NEWS

Caricamento...
 

LE RICETTE DELLA PROVA DEL CUOCO

Caricamento...
 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

chiarasanyunnikcometanti1psicologiaforensemaxsof1MarquisDeLaPhoenixAfroditemagicaossimorachristie_malryantropoeticopantouffle2011amorino11ilariatuccellamarlow17selvaggi_sentieriromanocostruzioninew
 

 

Un libro da leggere: Follia profonda

Post n°2819 pubblicato il 29 Giugno 2015 da maxsof1
 
Tag: Libri

Autore Wulf Dorn

Descrizione:

Un mazzo di bellissime rose rosse senza biglietto. Un inquietante disegno sotto il tergicristallo dell'auto. Lo psichiatra Jan Forstner è l'oggetto delle attenzioni insistenti di una sconosciuta. All'inizio pensa si tratti semplicemente dei sentimenti innocui di una paziente. Ma quando un amico giornalista, che stava per fargli delle rivelazioni sconvolgenti che lo riguardavano da vicino, viene trovato barbaramente ucciso, Forstner comincia a temere di essere il bersaglio finale di una pazza omicida. Una stalker che non si ferma davanti a nulla pur di ottenere ciò che vuole.

Commento: "Follia profonda" è il terzo libro che leggo di Wulf Dorn. Già il titolo dà un'idea della trama del romanzo. Per leggere la terza opera dello scrittore tedesco bisogna mettere da parte la razionalità e addentrarsi nello sconosciuto e imprevedibile mondo della psichiatrica. I personaggi sono ben delineati: Jan Forstner, lo psichiatra che già conosciamo perché protagonista de "Il superstite", un prete e una misteriosa donna bionda. La storia cattura l'attenzione dopo una ventina di pagina e procede con il giusto ritmo e pathos fino all'inizio del parte finale. Il lettore è quasi ipnotizzato a leggere per scoprire chi possa essere lo stalker che perseguita lo psichiatra. Quando però il mistero si dipanava, ho iniziato a trovare la trama lenta e scontata. In poche parole si può dire che la storia ha molte cose in comune con quella de "La psichiatra". Conclusioni? "Follia profonda" è un buon libro che avrebbe beccato un bel 7 senza il finale, a mio avviso un po' frettoloso e molto irrealistico.

Voto: 6½

 
 
 

Un libro da leggere: L'ipotesi del Male

Post n°2818 pubblicato il 23 Giugno 2015 da maxsof1
 
Tag: Libri

Autore: Donato Carrisi

Descrizione:

C'è una sensazione che tutti, prima o poi, abbiamo provato nella vita: il desiderio di sparire. Di fuggire da tutto. Di lasciarci ogni cosa alle spalle. Ma per alcuni non è solo un pensiero passeggero. Diviene un'ossessione che li divora e li inghiotte. Queste persone spariscono nel buio. Nessuno sa perché. Mila Vasquez invece è circondata dai loro sguardi. Ogni volta che mette piede nell'ufficio persone scomparse dove lavora, centinaia di occhi la fissano dalle pareti della stanza dei passi perduti, ricoperte di fotografie. Per lei, è impossibile dimenticare chi è svanito nel nulla. Forse per questo Mila è la migliore in ciò che fa: dare la caccia a quelli che il mondo ha dimenticato. Ma se d'improvviso alcuni scomparsi tornassero con intenzioni oscure? Sembrano identici a prima, questi scomparsi, ma il male li ha cambiati. Alla domanda su chi li ha presi, se ne aggiungono altre. Dove sono stati tutto questo tempo? E perché sono tornati?

Commento: "L'ipotesi del Male" è il seguito ideale de "Il Suggeritore", la prima opera di Donato Carrisi. Anche in quest'opera la protagonista è Mila Vasquez, affiancata dal poliziotto reietto Simon Berish. Il romanzo è un concentrato di inquietudine e suspense che ha come tema centrale le persone scompaiono. "Ti piacerebbe cambiare vita?" Questa la domanda alla base di un romanzo che indaga in profondità nell'animo umano delle persone che decidono di scomparire, perdendosi nel Limbo degli scomparsi. L'autore riesce a tenere la tensione pagina dopo pagina senza ricorrere alla violenza del sangue, ma insinuando nel lettore il dubbio che ciò che legge potrebbe succedere davvero. Il libro mi ha aperto la mente su un nuovo mondo, quello del "buio". Ognuno di noi, almeno una volta nella vita, abbia pensato di sparire e non farsi trovare più per avere una nuova vita. Dai toni cupi e ambientazioni sempre al limite dell'oscurità, Carrisi tiene avvinto il lettore, in un intreccio ben studiato fino all'ultima pagina. Conclusioni? "L'ipotesi del Male" ha una prima parte estremamente avvincente ed entusiasmante ma si perde un po' nella parte finale, diventando a tratti abbastanza scontato. Il finale lascia una porta aperta ad un terzo capitolo della saga, ma l'autore dovrà veramente dare il meglio di sé per dare una fine degna al "Suggeritore".

Voto: 6½

 
 
 

Ufficiale l'arrivo di Sarri. Mangerà gli struffoli?

Post n°2817 pubblicato il 12 Giugno 2015 da maxsof1
 
Foto di maxsof1

Maurizio Sarri è il nuovo allenatore del Napoli. L'ingaggio dell'ex tecnico dell'Empoli è stato ufficializzato dal club partenopeo ieri(11 giugno) con tweet. Sarri ha firmato il contratto annuale a Roma, nella sede della Filmauro. Dovrebbe guadagnare un 1,5 milioni di euro. Il contratto prevede un opzione di rinnovo a favore del Napoli da esercitare entro maggio 2016. Sarri, 56 anni, è reduce da tre stagioni all'Empoli con una promozione in serie A ed una brillantissima salvezza nello scorso campionato. Prenderà il posto di Rafa Benitez, passato al Real Madrid dopo aver lasciato macerie a Napoli.

La scelta di Sarri ridimensiona il "progetto" Napoli, semmai ce ne fosse stato uno. Ormai è chiaro che la prossima stagione sarà di transizione e si punterà al massimo ad un quinto/sesto posto. Il presidente Aurelio De Laurentiis vuole abbattere il monte ingaggi di circa 20 milioni di euro e punta tutto sulle cessioni di Higuain, Callejon e Mertens. Il Napoli punta a racimolare almeno 60 milioni di euro per poter ricostruire una squadra giovane e arrembante. Sarri sarà in grado di addomesticare una piazza infuocata come Napoli? C'è il rischio che non arrivi a mangiare gli struffoli. Intanto il nuovo mister ha già fatto il primo nome: il centrocampista dell'Empoli Mirko Valdifiori. Dalla squadra toscana arriverà anche il portiere Luigi Sepe, anche se in questo caso si tratta di un ritorno.

 
 
 

Un libro da leggere: La strada delle croci

Post n°2816 pubblicato il 11 Giugno 2015 da maxsof1
 
Tag: Libri

Autore: Jeffery Deaver

Descrizione:

Kathryn Dance, l'agente del California Bureau of Investigation specializzata nella lettura del linguaggio corporeo, deve fermare un potenziale assassino che annuncia i suoi delitti piantando croci con la data del giorno seguente lungo una strada della penisola di Monterey. Ben presto i sospetti si appuntano sul giovane Travis Brigham, oggetto di attacchi feroci su un blog, "The Chilton Report", dove è accusato di essere il responsabile di un incidente stradale in cui sono morte due sue amiche. E tutte le vittime sembra vengano scelte proprio a causa dei loro interventi sul blog. Ma Travis scompare, e Kathryn, insieme allo sceriffo Michael O'Neil e al consulente informatico John Boling, deve impegnarsi in una frenetica lotta contro il tempo per scoprire la verità.

Commento:  Dopo circa 7 anni sono tornato a leggere un libro di Jeffery Deaver. Avevo mollato questo autore perché i suoi libri erano diventati troppo ripetitivi. "La strada delle croci" è un thriller ricco di false piste, un perfetto gioco di specchi che riflette tutte le versioni possibili della verità. La storia si dipana su due livelli: la vita nel mondo reale e quella nel mondo virtuale. Ho apprezzato le lunghe descrizioni e le tante informazioni che l'autore fornisce sul mondo virtuale. Sull'originalità della trama ho qualche dubbio specialmente l'utilizzo delle croci come segno di un imminente delitto. Mi sono piaciuti i riferimenti ai blog e al mondo virtuale di alcuni videogames e anche le relative spiegazioni più teoriche. La storia scorre molto veloce con tanti colpi di scena in particolar modo nella parte finale del libro. Conclusioni? "La strada delle croci" è un libro che fa riflettere sulla potenza distruttiva che, a volte, possono avere blog, social network e internet.

Voto: 7-

 
 
 

Battlefield Hardline

Post n°2815 pubblicato il 06 Giugno 2015 da maxsof1
 
Foto di maxsof1

Trama: Nick Mendoza, un ufficiale SWAT, viene coinvolto in attività criminali. L'obiettivo del gioco sarà una "guerra al crimine". Quindi ci saranno due fazioni, i Poliziotti e le bande criminali.

Commento: "Battlefield Hardline" è un videogioco sviluppato da Visceral Games in collaborazione con EA Digital Illusions CE e pubblicato da Electronic Arts. I giocatori possono completare il loro obiettivo in vari modi, sia in silenzio o con violenza. Un nuovo gadget, chiamato Scanner Polizia, può essere utilizzato per trovare i nemici, oggetti importanti e contrassegnarli. "Battlefield Hardline" mette sul piatto le gesta di un poliziotto trasferito che si troverà a dover combattere contro la corruzione, i tradimenti ed ovviamente la malavita degli Stati Uniti.  Dal punto di vista narrativo, tutto è perfettamente nella parte: i toni, i personaggi, le battute, i piccoli tocchi caratterizzanti. Sono i fatti a non essere particolarmente avvincenti, dato che si vive una faccenda di ordinaria lotta al traffico di stupefacenti, faide tra criminali e corruzione che più ordinaria non si può. Senza contare che il gioco dura "solo" 10 capitoli e può essere terminato in poco meno di sette ore. Conclusioni? E' un Battlefield leggermente diverso, molto veloce, immediato e divertente, ma sempre con la firma ineguagliabile di Battlefied. Ottima la grafica e la giocabilità. 

Voto: 6½

Prezzo: Usato lo si trova a 35 euro.

 
 
 
Successivi »
 



 

CLASSIFICA

 

AMICIZIA, AMORE E COPPIA

 

I "MIEI" AMORI

 

LAVORO

 

VARIE

 

LICENZA

Ove non altrimenti specificato, i contenuti pubblicati in questo blog vengono rilasciati sotto Licenza Creative Commons 2.5 pertanto tutti testi e le immagini, tranne dove espressamente vietato, sono ripubblicabili e ridistribuibili nei termini della licenza indicata. Per il materiale di terzi, laddove possibile, sono indicati la fonte e i termini di licenza.

 
Maxso's Blog

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

QUANTO VALE IL MIO BLOG?

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 101