Creato da mia1962 il 11/05/2011

VOGLIA DI LIBERTA'

VOGLIA DI SOGNARE

 

La vita

Post n°202 pubblicato il 15 Aprile 2015 da mia1962

"la vita è fatta di scelte, pero ricorda: ogni scelta comporta una perdita, bisogna solo capire cosa siamo disposti a perdere per essere felici." tu cosa rischi di perdere?

 
 
 

AUGURI A TUTTI I MIEI AMICI FELICE E GIOISO BUONA PASQUA

Post n°201 pubblicato il 01 Aprile 2015 da mia1962

Le campane che suonano a festa in questo giorno dove Dio rinasce, entra a far parte di tutti noi, nelle nostre case festeggiamo la pace e la purezza di tutte le persone che intorno a noi ci vogliono bene, auguri.

MIA

 
 
 

Amicizia

Post n°200 pubblicato il 26 Marzo 2015 da mia1962

Esiste ancora l’amicizia nel mondo d’oggi? Quella vera, intendo. Io sarò forse un’illusa e un pò ingenua ma sosterrò sempre, a spada tratta, che esiste, eccome! Anche se, da una sommaria riflessione , sembrerebbe di no. Eppure l’amicizia è fondamentale per la nostra vita, non possiamo farne a meno. Anche se in diverse situazioni e differenti società si può presentare in forme diverse.Non confondiamo, però, le due forme di amicizia, quella che si basa sull’utile (io do una mano a te e tu la dai a me…) e quella, invece, basata sulla virtù.Vorrei innanzitutto fare una distinzione tra il significato di “conoscenti” e “amici”. Due cose completamente differenti. Sento tante persone affermare “io ho tantissimi amici”, e magari, fanno addirittura riferimento a quelli virtuali, dei social-network. Non c’è nulla di più frainteso e sbagliato. La maggior parte delle persone che noi conosciamo e che, spesso, nominiamo come amici, sono in realtà solo dei conoscenti. Si, è vero, abbiamo con loro buoni rapporti, ci sono simpatici e magari ci scambiamo favori e aiuti ma non ci unisce quella profonda confidenza e conoscenza che ci permette di confidare loro le nostre ansie più segrete, le nostre gioie e le nostre sofferenze più intime. Cosa intendiamo allora con la parola amicizia? Io direi che amicizia è, innanzitutto, un sentimento profondo, trasparente, sereno, fatto di reciproca fiducia e di confidenza, oltre che di solidale complicità. Ma questi sentimenti vanno ricambiati con altrettanti sentimenti altruistici e sinceri. Assolutamente vietate interferenze con calcolo e potere.Ma il vero amico non è colui che ti dà sempre ragione. Un vero amico non deve essere sempre generoso nei nostri confronti solo per compiacerci, ma deve “amarci” al punto tale da farci riconoscere anche i nostri errori o i pericoli nascosti laddove noi, vuoi per semplicità o per esaltazione non possiamo o non vogliamo vedere. L’amico, però, in questi frangenti ci starà accanto accompagnandoci passo passo verso una soluzione che ci impedisca di sprofondare cadendo malamente.E’ risaputo che caratterialmente non siamo tutti uguali, e questo si nota maggiormente all’interno dell’amicizia. C’è chi si apre all’amico raccontando tutto e svuotando la propria anima da sofferenze, ansie e tormenti e c’è chi invece trattiene tutte le proprie spine all’interno del proprio essere.Ci vuole molta confidenza e complicità per aprirsi ad un amico ma soprattutto si deve avere la consapevolezza che l’amico vuole ascoltarci, è sinceramente intenzionato ad  aiutarci e desidera condividere con noi il difficile momento che stiamo attraversando. E’ una forma di empatia che, purtroppo, non è comune a molti. Ma serve a comunicare i propri stati d’animo e le proprie pene all’unica persona che più si ritiene in grado di comprenderci e aiutarci, magari anche solo con parole di conforto o con la vicinanza pregna d’affetto.Chi, invece trattiene tutto dentro di sé, soffre molto di più. In questo caso, però, deve essere l’amico vero a comprendere che deve fare un passo verso l’altro, dimostrandogli, anche silenziosamente, tutta la sua vicinanza e la sua comprensione.  Non servono molte parole per aiutare un amico in difficoltà, quando non si è in grado di risolvere i suoi problemi, ma basta un semplice gesto, un messaggio, una breve telefonata, Basta dirgli “comprendo il difficile momento che stai attraversando, rispetto il tuo silenzio e condivido il tuo dolore. Sappi che io ci sono, sono qua, al tuo fianco, non ti abbandono, silenziosamente  ti cammino accanto e, in qualunque momento tu lo desideri, potrai bussare alla mia porta, e io ci sarò…..SEMPRE!”. L’amicizia non accetta compromessi. L’amicizia deve essere leale, sincera, limpida, sgombra da false ipocrisie e da invidie e calunnie. Nell’amicizia non possiamo affermare una cosa e farne un’altra. Nell’amicizia i patti vanno rispettati e l’amico deve volere il bene dell’altro, ma non solo a parole. Deve essere presente nel momento del bisogno, ma non necessariamente, come dicevo sopra, fisicamente. Può esserlo anche con parole di conforto e il silenzio della vicinanza. Nell’amicizia non si può ingannare ma nemmeno esagerare con smancerie e affettazioni di falsi convenevoli. Un’amicizia può diventare eroica. Pensate a quando vi viene a mancare un amico. Fareste di tutto per non vederlo soffrire, dareste non so cosa per farlo guarire e invece vi trovate a guardarlo, impotenti, scivolare verso un destino ingrato che, ferocemente e senza riguardo alcuno, compie la più atroce delle ingiustizie. L’amicizia è anche sorridergli quando avreste voglia di piangere e urlare tutto il vostro dolore.L’amicizia vera non punisce, non minaccia, non ricatta. Semplicemente accetta.L’amicizia però, chiede una sola cosa: di essere rispettata.

MIA

 
 
 

MALINCONIA

Post n°199 pubblicato il 24 Marzo 2015 da mia1962

Racconto al mare
Ciò che nessuno sa ascoltare,
Racconto al mare
Quanto vorrei ancora poter volare.

Dal monte son scesa rotolando,
Senza cercare sentiero illuminato,
Tra macchia e odore di rosmarino,
Ciottolo dal tempo levigato.

Ho cercato il sole appena nato,
L’ultima stella della notte e il suo saluto,
La sabbia umida nella risacca lenta
Il lamento del vento dolce pianto.

L’inverno ha lasciato l’orma,
Rubando dune, restituendo rena,
Ricordi di vite in conchiglie vuote,
Odore putrido di alghe nere morte.

Eppure il suo commiato per me
E’ malinconia.
Un altro inverno tenero nei sogni
Presto sarà memoria solo mia.

Profumo di mandorlo fiorito,
Zagare promessa di dolce frutto,
Primule, fiori, farfalle colorate,
Voli d’uccelli parlano di nidi pieni.

Primavera,
Giovane, tenera, forte di vite neonate,
Preme per entrare
E l’animo mio teme e vuole ancora osare.

Racconto al mare
In un sospiro che è speranza,
Quanto vorrei aver tempo per sognare
Accanto alle creature che so ancora amare

 
 
 

IMPARERAI

Post n°198 pubblicato il 23 Marzo 2015 da mia1962

 

Imparerai

A proteggere l’anima dai colpi del destino,

Imparerai

A chiuderla all’interno per nutrirla meglio.

Imparerai,

Amore mio,

Che la vita è una fulgida rosa piena di spine,

Imparerai a coglierne il profumo e a leccarti le ferite.

Imparerai ad amare l’amore e anche il dolore,

A piangere dentro senza far rumore,

A non mostrare lacrime e paure,

A tenere in te tutto il sentimento.

Ti dono uno scrigno di perle ormai ingiallite,

Quando ne avrai bisogno tirane fuori una,

Mettila fra le labbra e la sentirai vibrare,

Fremito di vite già vissute.

Leggerai parole dentro ognuna,

Udrai,

Se saprai ascoltare,

Sussurri e mormorii sempre taciuti,

Ti aiuteranno a non sentirti solo,

Cacciando abbandoni e insicurezze.

Ti lascio,

Cuore mio,

La forza dell’amore,

La bellezza del perdono,

Un pugno di coraggio,

Ti lascio,

Cuore mio,

Un respiro pieno di passione

 
 
 
Successivi »