Creato da aquila.in.volo il 13/04/2008

MENTE-CORPO-MUSICA

UN PROGETTO. L'analisi della dimensione esistenziale. E' necessario un buon uso degli strumenti a nostra disposizione ed essere PROTAGONISTI!!

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

SEGNA-PASSO

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

 

La coscienza

Post n°322 pubblicato il 05 Novembre 2012 da aquila.in.volo
 

La coscienza si manifesta in varie forme: è un'energia che collabora al formarsi della terra, acqua, fuoco, aria, i 4 elementi basici.

Corpo e mente contengono energia. E' importante meditare sulle nostre percezioni: noi creiamo un mondo pieno di illusioni e il risultato è la sofferenza, nella vita quotidiana.

La soluzione è imparare a guardare con gli occhi della saggezza, cambiando il modo di vedere le cose, osservando noi stessi e quello che ci circonda

 
 
 

Del rispetto.... del sospetto ;-)

Post n°319 pubblicato il 29 Marzo 2012 da aquila.in.volo
 

Rispetto chi vive accanto a me, o almeno ci provo.

Non metto mai la musica a tutto volume, così NON obbligo nessuno ad ascoltare i miei brani preferiti.

Ho suonato una musica silenziosa così da non farmi ascoltare da nessuno.

Suono solo una musica percepita, pensata nel mio cervello.
Come a suo tempo fu per Mozart e Beethoven.
Ma i tempi sono cambiati ed ora non restano che le sincopi a farmi compagnia, prima di addormentarmi!! 

 

(scritto da Calimero)


 

 
 
 

Le invenzioni ... e le falsità

Post n°317 pubblicato il 21 Dicembre 2011 da aquila.in.volo
 
Foto di aquila.in.volo

Bel dilemma.

Le invenzioni sono utili, mostrano la nostra creatività interiore nello spazio più profondo. Vengono direttamente dalla nostra capacità di elaborare messaggi inconsci per trasformarli in opere d'arte.

La falsità è invece tutt'altra cosa: è raccontare di sè quello che non è reale, per svariati motivi. Per piacere agli altri, per arrivare ad occupare un posto lavorativo di prestigio, per mascherare il fatto che non si ha voglia di fare fatica per ottenere un successo (anche a scapito di chi si impegna, pensando di essere più furbi degli altri). Ma quanto può DURARE una simile recitazione? Eh sì, "casca" l'asino nel momento in cui occorre mettersi alla prova dinanzi agli altri, sulla base di quanto si è appena dichiarato.

Ho conosciuto diverse persone che per farsi strada nella vita usano questa soluzione, direi che va bene fino a quando non si è scoperti, facendo anche delle pessime figure e perdendo di credibilità.

Alla fine della fiera, VIVA LA SINCERITA', viva i vecchi valori universali, che sempre rendono degno l'uomo di rappresentare il proprio essere.
Viva le invenzioni creative che sono espressioni spontanee di noi stessi!!

 

 


 
 
 

Sofferenza

Post n°316 pubblicato il 08 Luglio 2011 da aquila.in.volo
 

Quando parliamo di sofferenza dobbiamo innanzi tutto fare delle precisazioni. Se ci pensiamo bene ogni giorno per ragioni diverse e con diversi gradi di intensità possiamo soffrire per qualcosa. Possiamo soffrire per un litigio o per la rottura di una relazione con una persona amata, per la perdita di una persona cara, per il non raggiungimento di un obiettivo scolastico o lavorativo per noi importante, per il fatto di non credere in noi stessi, perché qualcuno ha criticato un nostro comportamento, perché gli altri non si comportano nei nostri confronti così come noi vorremmo, per il fatto di trascorrere tanto tempo a ricordare momenti passati sia positivi che negativi, per la mancanza di volontà nel perseguire i nostri obiettivi…

La sofferenza, così come la felicità e le emozioni positive, è parte integrante e fondamentale della nostra vita psichica e della nostra esistenza nella sua totalità. Tutte le emozioni hanno infatti una loro importanza ed un ruolo fondamentale nel guidare la nostra esperienza e nel determinare le nostre scelte, i nostri giudizi, le nostre credenze, i nostri comportamenti.

Le persone spesso si chiedono però: a cosa serve stare male? In che modo può essere utile qualcosa di tanto negativo?

Innanzi tutto le emozioni negative come quelle positive ci segnalano il nostro stato in un determinato momento, in una precisa situazione. In quanto segnale, per quanto sgradevole, deve essere accolto e compreso per poter essere poi affrontato. Il dolore ha l’importante funzione di segnalarci che stiamo percorrendo la strada sbagliata, che stiamo subendo o subiremo nel futuro un danno. Questo tipo di segnale ci consente di prendere dei provvedimenti, di rivedere le nostre azioni, le nostre convinzioni, ciò che ci ha portato a stare male.

Il disagio aiuta  a capire che comprendere che dobbiamo superare necessariamente una fase di empasse....

 



 
 
 

Sufi Music

Post n°315 pubblicato il 01 Maggio 2011 da aquila.in.volo
 
Tag: Musica

 
 
 
Successivi »
 

ULTIME VISITE AL BLOG

aquila.in.voloalf.cosmosCherryslstellaserenitymaura.montanariVerainvisibilelubopopersiane_chiuselo_snorkibal_zacLAVERGINEMARIA1card.napellusma.risaanastasia_55
 

TAG

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: aquila.in.volo
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 29
Prov: EE
 

ULTIMI COMMENTI

Condivido appieno questa tua riflessione. Le nostre...
Inviato da: Cherrysl
il 05/04/2014 alle 11:59
 
Sì, vero. Sapendo questo possiamo creare il Paradiso...
Inviato da: ormalibera
il 01/01/2013 alle 10:54
 
buon pomeriggio!!!
Inviato da: Alice_violet
il 17/09/2012 alle 14:31
 
Auguri per un magico 2012!!!
Inviato da: Alice_violet
il 31/12/2011 alle 16:13
 
ciao grazie, anche a TE!! buon anno
Inviato da: aquila.in.volo
il 30/12/2011 alle 19:35
 
 

FIAMMA... VIGILANTE!!