Creato da laura561 il 04/02/2009
“Fino a quando il sangue dei figli degli altri varra’ meno del sangue dei nostri figli, fino a quando il dolore degli altri per la sorte dei propri figli, varra’ meno del nostro dolore per la sorte dei nostri figli, ci sara’ sempre qualcuno pronto ad organizzare stragi in piazze, stazioni, o nei cieli, avendo la speranza se non la certezza della impunita’. Dobbiamo divenire familiari di ogni vittima, come lo fossimo realmente e per sangue, per conservare intatta nel tempo la loro stessa capacita’ di memoria, la loro stessa determinazione nella ricerca di Verita’ e Giustizia, e per essere pronti a pagare i prezzi che potremmo essere chiamati ad onorare per questa familiarita’. E noi, che pretendiamo di essere creduti e stimati quando esprimiamo la retorica del sacrificio della vita sui campi di battaglia per la familiarita’ acquisita nel giuramento con ogni nostro concittadino, come potremo essere ancora credibili quando e se non siamo disponibili a pagare, nella ordinarieta’ della nostra vita e della nostra attivita’ professionale, non con la vita, ma neppure con una promozione negata, un trasferimento, una valutazione negativa, o qualche fastidio familiare o timore di ritorsione violenta la fedelta’ a quei valori per i quali abbiamo giurato e per i quali siamo divenuti Ufficiali?” Sandro Marcucci
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Area personale

 

introduzione caso sandro marcucci

Tutto quanto qui pubblicato è scritto da Laura Picchi che ne ha l'esclusiva responsabilità.

 


Tutta la vicenda sul caso Marcucci  è nel Manoscritto Impossibile Pentirsi di Mario Ciancarella

al link:

http://www.scribd.com/doc/39054852/Manoscritto-Ciancarella-Impossibile-Pentirsi-Anche-Su-Strage-Ustica.

 

Ultimi commenti

Ennesima opera distruttiva ed inutile . E lo Stato difende...
Inviato da: RavvedutiIn2
il 06/07/2014 alle 20:42
 
Salve complimentissimi per il blog tantissimi saluti da una...
Inviato da: Anna.maria90
il 24/02/2014 alle 22:46
 
Complimenti per il blog colgo l'occasione di augurarti...
Inviato da: spazio.b
il 09/12/2013 alle 17:48
 
Sei sempre un emozione tesoro un abbraccio ^_^
Inviato da: hengel0
il 06/07/2013 alle 11:09
 
tenete duro!!!
Inviato da: ninograg1
il 27/04/2013 alle 07:48
 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

laura561carloreomeo0anna1952blacey_munroantropoeticolibelluladelfiorefranco.cerimeleViziata76drumpioeternamenteiosifabrilubopodesaix62gualdimauro2007Genyus
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« sandro marcucci e la for...Caso Marcucci e Lorenzin... »

Caso Marcucci e Lorenzini: domande e promemoria a chi di dovere oggi e sempre

Post n°306 pubblicato il 05 Maggio 2011 da laura561

Premesso che:

Le testimonianze dicono immutabili da 19 anni che non c'era vento quella domenica 2 febbraio 1992, il medico dell'obitorio disse che Marcucci non era bruciato di benzina avio. Silvio Lorenzini muore dopo 33 giorni e nessuno fa l'autopsia come accaduto già per Marcucci;

Silvio Lorenzini fa in tempo a dire al magistrato "volavamo alla stessa altezza degli altri giorni" e poi" Preciso che il pilota ha (incomprensibile)(1 nota nei commenti) detto (incomprensibile) (1 nota nei commenti)", dunque Marcucci non ha detto mai "Il vento ci porta giù";

l'albero accanto al corpo carbonizzato di Marcucci non è toccato dal fuoco, il brano di cruscotto sul corpo di Marcucci ha due tubicini flessibili non toccati dal fuoco, Marcucci aveva due schegge nel petto e nessuno ha stabilito la natura di quelle schegge.

Noi andiamo avanti a domandare: Gentili signori che causa avevano le ustioni di Marcucci e Lorenzini? Qual'è la vera causa di morte di Lorenzini?

La nostra lotta in sintesi da 4 febbraio 2009:


Prima interrogazione Orlando fine Maggio 2009: il governo la gira al Ministero della Giustizia, colui che può inviare gli ispettori a Massa. Orlando che fa? la ritira il 15 ottobre 2009 e ancora non s'è capito perchè l'abbia ritirata.
Comincia l'attesa di un question time in Commissione difesa. Con comodo, dopo un durissimo nostro comunicato, finalmente a fine febbraio 2010 si fa il question time.
La Difesa ci dice che Marcucci è un civile su un aereo civile, è competente a rispondere l'agenzia nazionale di sicurezza del volo.
Orlando fa la sua seconda interrogazione alla Presidenza del Consiglio che gli risponde che non è competente l'Agenzia nazionale di sicurezza del volo, perchè il fascicolo Marcucci è al Dipartimento dell'aviazione civile. Passano i mesi, sembra siamo ad una svolta importante, tutto deve avvenire nella riservatezza, poi più nulla.

L'onorevole Monai fa la sua prima interrogazione a metà ottobre 2010 alla commissione trasporti. Nella risposta del governo si diceva che non trovano il Fascicolo Marcucci, quello che per la Presidenza del Consiglio stava al Dipartimento dell'aviazione civile e che sanno, sappiamo sta alla Procura di Massa da 19 anni e ora sappiamo sta anche al Ministero dei Trasporti. Ci dicono anche in Commissione Trasporti che se trovano il fascicolo e vi sono elementi di rilievo fanno riaprire il caso. Bisogna dire che il dodici marzo 2011 scrissi che elementi di rilievo non ne trovano il governo nel fascicolo Marcucci, perchè non furono mai acquisiti, che avrebbero trovato solo le testimonianze che non c'era vento quella domenica ma nemmeno quelle sembra che hanno trovato. La direttiva che dice che Marcucci poteva volare sotto i 500 piedi regole vfr per la specifica missione di avvistamento incendi l'ho trovata io e nessuno l'ha mai acquisita, l'abbiamo pubblicata in rete, come sono pubblicate da noi in rete le foto del cadavere di Marcucci, dei rottami del piper e dell'albero non toccato minimamente dal fuoco che nessuno ha mai acquisito.
Mario Ciancarella aveva fatto acquisire il brano di cruscotto con i tubicini flessibili dell'anemometro non toccati minimamente dal fuoco e che nelle foto si vede che era sopra il cadavere carbonizzato di Marcucci, è sparito e nessuno ne fa cenno negli atti dell'inchiesta.
Ci dissero poi che avrebbero fatto riaprire il caso Marcucci, in caso avessero trovato elementi di rilievo nel Fascicolo Marcucci dalle autorità aeronautiche oggi competenti, ovvero quell'agenzia nazionale di sicurezza del volo che la Presidenza del Consiglio disse non era competente a rispondere e che oggi ha detto che il caso Marcucci non si può secondo loro riaprire.
Avevo scritto che c'era  un altra questione non secondaria: i rottami del piper pilotato da Marcucci non sono più disponibili per un'inchiesta tecnica nuova di Ansv.
Per fare le autopsie ci vuole che riapra il caso Marcucci e Lorenzini l'autorità giudiziaria, l'unica la magistratura a poter ordinare le autopsie, poi collaborino con essa Ansv o in caso di sospetti su uomini dei servizi segreti dell'omicidio Marcucci anche il Copasir.
Avevo scritto che bisognerebbe tornare a livello politico a fare interrogazioni in Commissione giustizia, al Ministero della Giustizia e bisognerebbe anche predisporre un'audizione di Ciancarella, che è testimone vivente di tutti i fatti che la politica e/o la magistratura devono nuovamente indagare.Potete rileggere tutto al link:

http://blog.libero.it/sandromarcucci/9988966.html

Le prove per poter riaprire il caso Marcucci ci sono tutte, se non si sono manifestate agli occhi del Ministro dei trasporti è perchè nessuno le ha studiate in rete sui nostri siti, non le ha reperite sui nostri siti o dai Parlamentari a cui le ho personalmente inviate, non si è voluto chiarire nulla con un'audizione di Ciancarella .

(1) Dallo studio che io ho fatto del verbale di Lorenzini egli all'inizio dice "il pilota ha detto "il vento ci porta giù", poi quasi alla fine del verbale dice Lorenzini "Preciso che il pilota ha solo detto: ah ah". Ho scritto incomprensibile tra parentesi perchè questo mio studio dovrebbe essere confermato dallo scrivente quel verbale, l'unico che può sapere con certezza quello che ha scritto. laura picchi

Laura Picchi Associazione antimafie Rita atria

 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/sandromarcucci/trackback.php?msg=10186191

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
laura561
laura561 il 05/05/11 alle 20:42 via WEB
(1) Dallo studio che io ho fatto del verbale di Lorenzini egli all'inizio dice "il pilota ha detto "il vento ci porta giù", poi quasi alla fine del verbale dice Lorenzini "Preciso che il pilota ha solo detto: ah ah". Ho scritto incomprensibile tra parentesi perchè questo mio studio dovrebbe essere confermato dallo scrivente quel verbale, l'unico che può sapere con certezza quello che ha scritto. laura picchi
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.