MenteLocale Rebirth

Quando un uomo dice di aver esaurito la vita, significa che la vita lo ha esaurito

Creato da Lilly_84 il 29/01/2007

 

« Un giorno piovoso di Luglio

Vita da sgallettata

Post n°198 pubblicato il 29 Luglio 2009 da Lilly_84
 

Ok, in questa estate si sta perdendo il senso della ragione.
Tra vallette berlusconiane, crisi economica e il ritorno di ClemeBrooke in politica c'è materiale umano per dileggio in quantità. Ma a dispetto di chi mi vuole acida e sparlona, non mi accanirò sulla Croce Rossa: no, sono ormai una persona nuova e più compita.
Ho deciso che oggi parlerò di Elisabetta Canalis.
Immagino già i sorrisi saccenti dietro quegli schermi: non fate gli snob, se non fosse per la Eli nazionale non sapremmo di cosa riempire i giornali estivi! Eh sì, anche voi...si si, proprio voi che state per cambiare blog ricordatevi che avere un curriculum vitae come quello di questa ragazza 31 enne non è impresa da poco. Intervistate almeno un centinaio di sgallettate da retropalco o Grande Fratello: vi diranno che la Eli è un mito, un esempio carrieristico da seguire.
Sentitamente affascinata da cotanta fama, mi sono documentata e - da prossima dottoressa accademica - ho potuto suddividere la vita di questa ragazza in periodi artistici alla stregua di Picasso.
  • periodo velinaro/nero-azzurro: gli albori della carriera si evidenziano su un bancone televisivo. L'artista si fa conoscere con movimenti sussultori del corpo davanti ad una macchina da presa, il tutto condito da copiosi ammiccamenti. Ma il vero punto di forza di questo suo periodo è la relazione con l'energumeno Bobo Vieri - calciatore dalle FU buone speranze - avvenimento cardine dal punto di vista social-culturale: essi diedero vita al movimento gossipparo e becerone "calciatore/velina"
  • periodo pallonar/bianco-nero: la suddetta relazione, frutto della vera fortuna di un uomo chiamato giornalista (chiamato Mario Giordano), fu ottima occasione esperienziale per essere ingaggiata come opinionista televisiva in un noto - e pizzoso - programma televisivo sul calcio. La sua professionalità fu decisivo apporto per il contenitore: come ammicca la Eli non lo fa nessuno e ancora oggi c'è chi a Controcampo rimpiange la profondità dei suoi silenzi!!!
  • periodo delle velleità bianche/rosse/blu con stelline: si ricordano memorabili tenantivi di lavoro oltreoceano tra cui la storia sboccata di un gigolò col fascino di un trattore e una rivisitazione così boccaccionesca di Boccaccio che anche lui, se potesse, arrossirebbe. Il periodo americano è fonte anche di copiosi riferimenti sentimentali: si annoverano flirt con Darth Fener Junior e con il tartagliatore Muccino Senior.
  • periodo giovanilistico/multicolore: stanca di parti non corrispondenti alle aspettative artistiche, la Eli riapproda in Italia e conquista l'ambito ruolo da musicarello anni 2000: la veejay su MTV, dove tutt'ora veleggia. Per non smentire chi la ama per le tendenze che lanciò, si annoverano flirt più o meno seri con calciatori; da vera trend-setter però si nota il tentativo di approdare anche in altri sport (tra cui il motociclismo) con scarsi successi.
Noi amiamo Elisabetta Canalis: senza i suoi flirt la nostra estate gossippara sarebbe ben triste. Ma noi la amiamo anche perchè è la prova scientifica che serviva a noi bruttine: per ronzare attorno alla televisione devi essere bellina e scosciata, zitta e suadente, fidanzata ma anche velocemente sfidanzata..
Parafrasando un verso a noi conosciuto, tutto questo è noia.
ps. ..... Eli e George Clooney? Mi correggo: tutto questo è davvero divertente!

 
 
 
Vai alla Home Page del blog