Advertising On Line

Curiosità, novità, tendenze, irriverenze....del mondo internet!

Creato da papife il 18/11/2008

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

MyBlogLog

 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Advertising _n Line

 

ShinyStat

 
 

 

« Tutti puntano sul Mobile...Metti una sera a Bruxelles... »

L'era dell'Advertising sul mobile

Post n°56 pubblicato il 09 Giugno 2009 da papife
 

Non c'è niente da fare, in questo momento tutti i players del mondo internet e affini (tlc companies, provider companies, media companies) devono dedicare energie e soldi per sviluppare la pubblicità sul Mobile, universalmente riconosciuta come il nuovo business del Millenio...

In questo panorama ecco arrivare sulla scena BuzzCity, provider di respiro globale specializzato in servizi e community per il consumer.
La società nasce a Singapore nel 1999 e si dedica alla costruzione di una mobile social network community che considera come target group la classe media dei paesi in via di sviluppo e quella più popolare nei paesi industrializzati. Ad oggi il loro ad network comprende oltre 2.000 siti mobili sparsi tra il Nord America, l'Europa, l'Asia e l'Africa.

BuzzCity fa una cosa semplice semplice: consente ai grandi brand di pianificare campagne pubblicitarie sul mobile sfruttando al massimo il proprio network di advertiser e massimizzando i guadagni sulla base dei dati demografici e di traffico disponibili per circa 200 paesi nel mondo.

Come?
Mettendo a disposizione una piattaforma (Campaign Planner) che aiuta i clienti (big brands) e le agenzie di pubblicità (media agencies) a pianificare le campagne di mobile advertising fornendo loro informazioni circa l'inventario disponibile ed il prezzo previsto per una campagna pubblicitaria mobile paese per paese.

In altri termini, attraverso il campaign planner di BuzzCity, l'investitore può conoscere in anticipo:
1. quante impressions è in grado di servire in un determinato stato (esempio: Italia - Pageviews: 14,5 Milioni - Maggio 09)
2. quanto viene remunerato il CPC (esempio: Italia - Average Cost per Clicks: 0,039 USD - Maggio 09) 

Gli attori in gioco, con l'intento di rendere questo business redditizio, sono i soliti 3:

- advertisers/marketers/media agencies: possono raggiungere una certa target-audience sul mobile, espandendo i loro confini, e pagando solo per i clicks
effettuati. In sostanza possono essere sicuri di far vedere la loro pubblicità al pubblico giusto, nel luogo giusto e che questo gli renderà al meglio.

- merchants: possono finalmente vendere i loro contenuti sul mobile worldwide. In sostanza i merchants verranno pagati in base agli utenti (users) che acquisteranno/registreranno i loro contenuti pubblicizzati (oroscopo, news, tone, games...)    

- publishers: possono ottimizzare le revenue aumentando l'inventario del traffico decidendo su quali pagine WAP far comparire i banner pubblicitari. E' infatti possibile vedere le statistiche delle campagne, selezionare le categorie degli advertiser e tracciare le revenue.

A questo punto, io grande multinazionale mondiale/globale/planetaria, diciamo a caso la Unilever o la Procter&Gamble, che vantaggi ho ad aderire al programma di BuzzCity?
Una volta definito il budget a disposizione ed i paesi in cui voglio fare pubblicità, posso indagare quante impression/pageviews vengono generate in quei paesi e quanto si paga il CPC.   
Facciamo un paio di esempi concreti: se Unilever vuole investire in USA deve sapere che in quel mercato ci sono circa 160 milioni di impression disponibili al mese e che il costo medio per click è di circa 2,2 cent di dollaro; se invece Coca&Cola vuole investire in Francia deve sapere che in quel mercato ci sono 18,5 milioni di impression disponibili e che il costo medio per click è di circa 0,049 cent di dollaro.
That's it, facile no?

Chiudiamo in bellezza con la solita tabella esplicativa che mostra il network di BuzzCity con riferimento ai banner serviti nel Q1 2009 e la crescita vs il Q4 2008: nella Top5 dei paesi troviamo Indonesia, India, Usa, Sud Africa ed Egitto. 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog