Creato da virginiagrey il 02/12/2008

L'ANTICUOCA

SMETTO QUANDO VOGLIO

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

A

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: virginiagrey
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 61
Prov: PD
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

MAIL

P

 

MESSAGGI

A

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 59
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

« QUALCUNO VUOLE FARE QUAL...SONO E SARO' SEMPRE CON... »

E LI CHIAMANO CRISTIANI...

Post n°1908 pubblicato il 15 Dicembre 2012 da virginiagrey
 
Tag: FEDE

Se da una parte abbiamo cristiani martiri, felici di morire per Cristo, dall'altra pullulano i cristiani di facciata, quelli che fanno arrossire il vero cristianesimo.

Ho volutamente appena postato l'articolo di Socci, perché ancora credo che vi siano persone che davvero hanno fatto della Parola di Gesù la propria bandiEra, per la quale sono disposti a tuttO, anche al martirio.

Vorrei conoscerne una, magari non così santa e così martire. Mi basterebbe incontrare un buon cristiano, uno che, tra alti e bassi, tra un combattimento spirituale e una tentazione vinta, percorre in silenzio il suo cammino, con gioia.

Oggi, ennesima delusione da parte di un cristiano. So che non dovrei scrivere queste parole, perché già il Signore è stato messo in cantina dalla maggioranza, che non ha bisogno di ulteriore pubblicità negativa da parte mia.

Ma il fatto è che in questo momento, Signore, mi sento smarrita, incredula.

Come ben sapete, Piero ed io stiamo gestendo una situazione familiare non facile. Certo, c'è di peggio... ma vi garantisco che la nostra vita non è facile con una 'nonna' di oltre 90 anni.

E' difficile, soprattutto, da quando ho ripreso a lavorare. In pratica, se prima avevo poco tempo per me, ora non ne ho affatto. Esco dal lavoro e mi fiondo a casa, dove Piero, col cappotto addosso, mi sta aspettando per andare al lavoro.

Da mesi chiediamo alla Parrocchia un piccolo aiuto. Vi sono tanti volontari vogliosi di fare del bene, ma pochi disponibili realmente.

Finalmente, pare che vi sia una persona.

Oggi, viene a trovarci.

Come entra, si immobilizza al centro del soggiorno; a malapena degna di uno sguardo la nonna, seduta sul divano.

La invito invano a togliersi il cappotto, tantomeno accetta il caffè che le offro (che abbia saputo che sono un'anticuoca?)

Con fare sbrigativo, vuole sapere cosa deve fare. Finalmente, riesco a condurla in studio, per parlare meglio.

Ma è lei che parla. Nervosissima e scocciata, dice che è oberata di impegni familiari e di volontariato, che può concecerdi un'ora il mercoledì mattina, per poi contraddirsi, e ripete come un disco rotto queste parole, prendendosela con la persona che l'aveva contattata per questo servizio.

La guardo, e non so cosa dire, oltre alle poche, educate parole di circostanza.

Ci dice che dobbiamo pensarci su (noi??) e se ne va, anche stavolta senza degnare la nonna di uno sguardo.

Alla faccia della carità cristiana...

C'è modo e modo per rifiutare un aiuto richiesto...

Telefono alla persona che me l'aveva segnalata, e le  riferisco con delicatezza i particolari del colloquio.

Piero mi prende di mano il telefono e ci mette su il carico da quindici.

Morale: ora sono qui, a chiedermi cosa sia venuto a fare il Signore sulla Terra, a morire per noi... forse lo ha fatto per quelli che per tutto l'anno sono dimenticati, e che escono dalla naftalina per far gonfiare d'orgoglio il petto di chi fa beneficenza durante le festività.

So che esistono i veri cristiani, i silenziosi angeli che aiutano veramente chi ha bisogno. Ci sono bellissime persone che danno tempo, energie e vita per i fratelli.

Ma sinceramente, non ne ho vista nemmeno una.

E voi, le conoscete?

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

 

 

a

 

FEED VINCE

Caricamento...
 

IN EVIDENZA IL 25 NOVEMBRE 2011

a

Sei giorni di lavoro in nove anni

 

 in: L'ANTICUOCA

Primato incredibile per una dipendente di un'azienda ospedaliera di Bologna: una settimana di attività in 9 anni. Scattato l'arresto per danni allo Stato.



 

 

IN EVIDENZA
IL 13  NOVEMBRE 2010


HP_5BLOG_FOTO[@ORDINE='1']/DESCRIZIONE Come sbollite la rabbia?
Ieri sono andata all'Istituto: lo avevo promesso agli Ospiti. E' strana la...
 




 

 

CLICCA

 

IN EVIDENZA
IL 23 GENNAIO 2011
 
Fede e religione: dì la tua
Come Gabriella qualche giorno fa anch'io oggi parlo di scelte religiose...