Benvenuti!

Ape bianca ronzi, ebbra di miele, nella mia anima e ti torci in lente spirali di fumo..

 

CIAO MAESTRO R.I.P.

 

CHARLIE CHAPLIN

Ti criticheranno sempre,
parleranno male di te
e sarà difficile che
incontri qualcuno
al quale tu possa andare
bene come sei.

Quindi vivi come credi,
fai quello che ti dice il cuore
la vita è come un'opera di teatro
che non ha prove iniziali.

Canta, ridi, balla, ama
e vivi intensamente ogni
momento della tua vita
prima che cali il sipario
e l'opera finisca senza applausi

 

CORRADO GOVONI


Col bacio mi sembrò..

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 

NO!

No violence..

 

UN BLOG PARTICOLARE

 

Oceano mare..

Post n°1713 pubblicato il 12 Luglio 2020 da Vince198




Oceano mare

 

«Non ti ho amato per noia, o per solitudine, o per capriccio. Ti ho amato perchè il desiderio di te era più forte di qualsiasi felicità.
E lo sapevo che poi la vita non è abbastanza grande per tenere insieme tutto quello che riesce ad immaginarsi il desiderio.
Ma non ho cercato di fermarmi, nè di fermarti. Sapevo che lo avrebbe fatto lei. É scoppiata tutto d'un colpo.»

(Alessandro Baricco, Oceano mare - 2005)

.. ..

Quando mi capita di rileggere questo bel romanzo di Baricco immancabilmente, quasi fosse un riflesso pavloviano, ritorno in un tempo in cui quelle parole si sono cementate da qualche parte nel mio cuore.
Sono ancor oggi ben visibili nel loro splendore che - pur con sincera consapevolezza dell’accettazione di quel tempo e di quegli accadimenti quella cadenza, quel suono armonioso che si genera nell’ascolto interiore, simile a un canto di sirene - mi fa comunque trasalire..
Attraverso una piccola finestra della mia anima rimasta socchiusa, penetra un refolo d’aria tiepida, intrisa di un delicato profumo di mughetti dal significato inequivocabile: quello della purezza di queste bellissime ed odorose “campanelle” rivolte verso il basso, ai lati di una via che porta in alto, verso il paradiso dell’amore.

Da quando ho creato il blog quell’immagine è sempre lì: mi accompagna come una infinita distesa di dolcezze che rende il mio sangue denso..

Per come sono fatto – fra l’altro - non amo adulare, al contrario esprimo liberamente miei pensieri nel mondo dei sentimenti, ciò che l’intuito mi suggerisce di esternare, senza eccedere in comportamenti sdolcinati o, peggio, sviolinate con qualche mellifluo se non volgare sottinteso.
Sono cresciuto fin dagli anni più verdi della mia vita credendo in quel che affermò un presbitero francese, Michel Quoist, oggetto di mie letture giovanili:
«Amare non vuol dire impossessarsi di un altro per arricchire se stesso, bensì donarsi ad un altro per arricchirlo.»
In questa luce l’amore che nasce rifulge avvincendo due anime che altro non chiedono, desiderano.

Diversamente immagino sia un inganno messo in atto da uno dei due - “teatranti” - per procacciarsi qualcosa che possa soddisfare il proprio ego, proprie ambizioni narcisistiche e sessuali, fino a squallide rivalse per eventuali precedenti delusioni amorose.
Oppure la sola e semplice realizzazione di un approccio "esteriore" di due che si piacciono, volto a soddisfare bramosie che trovano l'intesa solitamente in "posizione" orizzontale o in altre similari, dopo il classico immancabile "petting" etc. etc. ...

No, non l’ho fermata: seppure l’anima mia fosse attraversata da una vena di malinconia che prende in momenti del genere..
Lei si è allontanata ed io mi sono adeguato per quel senso di rispetto e lealtà che, anche in relazioni intime, non deve mai venir meno.
Ogni tanto – in giornate “nate e attraversate” dalla noia - mi soffermo per qualche momento, chiudo gli occhi e quel delicato, intenso profumo di mughetti torna a lambire le “narici” del mio cuore regalandomi vastità di emozioni..
Respiro profondamente e lascio che l’ “acqua” segua il suo corso naturale, mentre quella spuma d’amore, contornata da intrecci di mani, di sguardi e di carezze, osmosi infinite di corpi madidi di sudore che instancabili si aggrovigliano e fondono in un unico “essere”, lentamente si allontana.
Il piacere dei sensi più naturali, come percorrere un corpo fremente centimetro per centimetro, rivela la capacità di rimanere giovani (dentro) quando gli anni, specie esteriormente, lasciano segni sempre più inequivocabili.

“Due amanti
lasciano un solo sole vuoto in un letto..”


 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: Vince198
Data di creazione: 21/07/2006
 

JESHUA

Jeshua
A. Carracci

 

MUGHETTI

mughetti

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

giuliano.alunni4lascrivanaVince198Meme_ntoacquasalata111newneroemyphotomonellaccio19explorer2015gigicervioroby_roby2poeta_semplicecassetta2moon_I
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

A ROS, CON AFFETTO..

"Ciao Vince carissimo! Attraverso i tuoi scritti e i tuoi pensieri si evince il tipo di persona che sei! Oltre che intelligente ed istruito, hai una personalità forte e determina. Ma sei anche gentile e discreto e sai stare al posto tuo. Esprimi le tue idee senza sopraffare gli altri argomentandole egregiamente. Mai mi sognerei di dire che sei un litigioso, infatti ho solo detto, ma amabilmente, "che belli i battibecchi di Th con Vince!". Sono stata chiara?:-)) Concordo sul tuo pensiero riguardo la parità dei diritti fra uomo e donna. E' risaputo, ad esempio, che in numero delle docenti nelle scuole medie e nelle superiori supera abbondantemente quello dei colleghi maschietti. Però, guarda caso, quando s arriva ai vertici della dirigenza, ci accorgiamo che le donne occupano mediamente il 20% di tali posti. La donna, per occupare un posto di prestigio, DEVE dimostrare di essere + brava del collega maschio. I telegiornali Rai,(e non solo) fino a una quindicina di anni fa, erano una prerogativa maschile. Poi, qualche "vertice", maschile ovviamente, ha pensato che anche una donna, poteva ricoprire tale incarico. E così è iniziata l'era de La Sorella, la Gruber e via dicendo. Mi unisco al tuo augurio, auspicando x la donna il raggiungimento pieno e paritario di tutti i diritti, indipendentemente dal suo aspetto esteriore. Ricambio un grande abbraccio x te, estensibile alla padrona Th, che ancora vaga x la sua casa, cercando di capire se dorme, o se è già desta! Ahahahahha( Scherzo Th, un bacione!)Ciaooo a tutti, Ros.. (Inviato da Ros il 20/05/08 @ 00:24 via WEB sul blog "gemme")"..


Grazie Ros, sono lusingato! Tanto ti dovevo per la tua genuina.. sincerità!
Vince