Creato da virginiagrey il 02/12/2008

L'ANTICUOCA

SMETTO QUANDO VOGLIO

AREA PERSONALE

 

A

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: virginiagrey
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
EtÓ: 64
Prov: PD
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

Ti vedooooooooooo ^____^
Inviato da: Vince198
il 26/05/2022 alle 09:00
 
E Lanšome? .. ahahahaha ... Abbraccio grande ^__________^
Inviato da: Vince198
il 20/09/2021 alle 18:18
 
Ok, ma non mi assumo alcuna responsabilitÓ: non so nemmeno...
Inviato da: virginiagrey
il 11/12/2019 alle 12:06
 
Che meraviglia: vedere scritto tutto in dialetto patavino...
Inviato da: Vince198
il 11/12/2019 alle 01:11
 
Smackkkkkkkkkkk,buona serata
Inviato da: giramondo595
il 13/12/2015 alle 00:56
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 59
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 

 

« E LI CHIAMANO CRISTIANI...IL VIAGGIO »

SONO E SARO' SEMPRE CONTROCORRENTE

Post n°1909 pubblicato il 30 Gennaio 2013 da virginiagrey
 

L'ANTICUOCA non è un titolo preso a caso; all'inizio rappresentava la mia incapacità di coniugare i più elementari ingredienti per creare  il più semplice dei piatti, ma successivamente, nel mio animo si agitavano l'idea e la necessità di esprimere il mio essere da sempre controcorrente.

Un tempo, essere controcorrente significava contestare il cosiddetto tran tran borghese e familiare. Oggigiorno, essere controcorrente significa credere in Dio e nei valori non negoziabili.

A causa del politicamente corretto, si toglie il crocifisso nelle scuole, con la scusa che il simbolo della rinascita possa offendere chi non sia legato alla religione cristiana. Ipocrisia: è in verità un attacco contro Dio.

Non è vero che l'uomo non crede: per sua natura deve credere in qualcosa o Qualcuno. Lo testimoniano le civiltà primitive.

L'uomo sa di essere incompleto, ma per la sua stupidità - leggi orgoglio - piuttosto che ammettere di avere bisogno di Dio, si crea una miriade di idoli e false religioni.

L'uomo moderno pretende di essere libero, e crede che tale libertà consista nello stordirsi con una vita 'piena' di impegni, progetti, affanni, accumuli, disordini... insomma, una vera e propria ubriacatura.

L'uomo, ora più che mai, è nell'inganno.

Mi chiedo come mai si voglia rinnegare la fede cristiana, definendola un ammasso di pratiche superstiziose, quando poi ci si affida ai maghi, agli oroscopi, ad altre filosofie, alla teoria della reincarnazione, agli amuleti e talismani.

Si ama  additare agli errori della Chiesa, condannandola per i crimini provocati dalle Crociate, e si gira la testa davanti agli efferati omicidi a spese dei cristiani asiatici ed africani ed alle disciminazioni nei luoghi di lavoro in Europa.(un'infermiera britannica è stata licenzita perché si era rifiutata di togliersi la crocetta che portava al collo)

Qui qualcosa non quadra.

Si manifesta per la tutela dei diritti degli aninmali e per preservare l'ecosistema, e non si tiene in considerazione il diritto alla vita del nascituro. Quel feto è una persona, non un semplice agglomerato di cellule disorganizzate!

Apriamo gli occhi, riprendiamo le nostre radici cristiane|

Lo so, ioper prima mi lamento dei cristiani; da loro non ho ricevuto molto. Ma stamattima, prima di recarmi al lavoro, ho letto sulla Bibbia: "C'è più gioia nel dare che nel ricevere."

E mi chiedo quante volte nella mia vita io sia sta per gli altri cristiana.

Tempo fa mi sono recata  a Medgjugorje.

Ve ne parlerò. La mia vita non è cambiata... o forse sì...

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

 

 

a

 

MAIL

P

 

MESSAGGI