Blog
Un blog creato da Philippandia il 25/03/2005

Istruzioni di volo

"Siamo tutti guerrieri nella battaglia della Vita, ma alcuni conducono, altri seguono."Kahlil Gibran

 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

 

Post N° 99

Post n°99 pubblicato il 02 Aprile 2007 da Philippandia

immagine

....non scrivero’ poemi riferendomi a parti,

 ma scriverò poemi,canti,pensieri,

riferiti al tutto.

E non canterò riferendomi a un giorno,ma

con riferimento a tutti i giorni,

e non comporrò alcun poema

o la più piccola parte d’un poema

 che non abbia attinenza con l’anima

perché….avendo osservato gli oggetti dell’universo

non ne ho trovato alcuno,né particella di alcuno,

che non abbia attinenza con l’anima.

Qualcuno ha chiesto di vedere l’anima?

Guarda,la tua forma ed espressione,persone,

sostanze,animali,e gli alberi,i fiumi che

scorrono,le rocce,e le sabbie,

Tutto possiede gioie spirituali che poi libera;

Come può il corpo vero morire

ed essere sepolto?

……….

 

Guarda,il corpo include ed è il significato,

il problema principale,

ed include,ed è l’anima;

Chiunque tu sia,quanto è superbo,e divino,

il tuo corpo,ed ogni parte di esso!

Walt Witman...... da "le Foglie d'Erba"

il quadro.."il vortice dell'anima" di C.Pizzo

 
 
 

Post N° 98

Post n°98 pubblicato il 19 Marzo 2007 da Philippandia

immagine

George Gray - epitaffio

 

Ho osservato tante volte

Il marmo che mi hanno scolpito –

Una nave che affonda con la vela ammainata.

In realtà non rappresenta il mio approdo

ma la mia vita.

Perché l’amore mi fu offerto ma sfugii

le sue lusinghe;

il dolore bussò alla mia porta ma ebbi paura;

l’ambizione mi chiamò,ma paventai i rischi.

Ora so che bisogna alzare le vele

E farsi portare dai venti della sorte

dovunque spingano la nave.

Dare un senso alla vita può sfociare in follia

ma una vita senza senso è la tortura

dell’inquietudine e del vago desiderio:

è una nave che desidera il mare ardentemente,

ma ha paura.

dall'antologia di  Spoon River di

 Edgar Lee Masters

 
 
 

Post N° 97

Post n°97 pubblicato il 05 Marzo 2007 da Philippandia
Foto di Philippandia

Eccomi qua..tornata con la primavera, con l'azzurro e con il caldo sole

che ci ha tutti sorpresi ancora avvolti nei cappotti invernali..

in questo mese il pensiero è volato a tutti voi…

siete la mia finestra sul mondo..

ll “giornale” che leggo più volentieri…

misurate i miei battitti..

scandite parole di malinconia e di fuoco..

risvegliate antichi dolori a volte…

colorate più spesso una giornata grigia e pesante…

un pulsare continuo

di menti e di cuori uniti nella stesso intento..

farsi sentire…e vi giuro che ci riuscite…

contenta di ritrovarvi…

ora posso tornare a unirmi a voi….

mi siete davvero mancati tutti…..Phil

 

 
 
 

Post N° 96

Post n°96 pubblicato il 25 Gennaio 2007 da Philippandia

immagine

Donne e gerarchia

Storicamente la Chiesa cattolica nega alle donne non solo l’accesso al sacro,

 ma anche la guida dei fedeli e l’ascesa gerarchica,

 tradendo la sua missione che era quella di camminare nel luogo dello Spirito

 e non del Potere, dell’unione e non della divisione.
Persino un ordine monastico femminile deve essere guidato da un sacerdote.
Ancor oggi il delitto che la Chiesa non perdona e contro cui scaglia scomuniche,

il delitto piu’ grave anche della pedofilia, e’ chiedere l’accesso delle donne al sacerdozio.
La pedofilia e’ perdonata, l’usura e’ perdonata, la guerra e’ perdonata,

 la tortura e’ perdonata, la pena di morte e’ perdonata… ma chi apre

 il potere alle donne e’ cacciato dal seno della Chiesa.

 Quel riconoscimento dissesterebbe un potere assoluto e maschilista connesso

 a una grottesca e innaturale concezione della sessualita’.


Perche’ dovremmo vederci delle eleganti differenze con le prevaricazioni

 e le barbarie del mondo islamico o ebraico? E. A. Johnson dice:

“In Gesu’ Cristo incontriamo il mistero di Dio, che non e’ ne’ maschio ne’ femmina” .
Sofri ricorda che nella Bibbia: ”La donna non e’ una persona ma una proprieta’:

 Non desiderare la moglie del tuo prossimo, ne’ il suo schiavo o schiavo, il suo bue o il suo asino”.
La donna e’ come un asino! Bene "questi" asini non ci stanno!
La concezione della donna-animale della Chiesa non discorda

 dalla concezione neoliberista della persona come merce ne’ da quella del capitalismo

 piu’ becero dei nostri media dove la donna e’ oggetto di consumo sessuale,

 velina che si rovescia su una scrivania, figlia che si stupra a piacere

 avendone poi gli arresti domiciliari…..

...e ora viene questo messaggio del Papa alle donne, che ribadisce il suo arbitrio : "Maggiore spazio sara’ dato alle donne nella Chiesa.. ma non il sacerdozio, non il potere gerarchico!"

http://www.masadaweb.org"

 

 

 

Santa Maria del Carmine, Cappella Brancacci, Firenze: La Cacciata dal Paradiso

Affresco del Masaccio

 
 
 

Post N° 95

Post n°95 pubblicato il 18 Gennaio 2007 da Philippandia

immagine

Istanti

Se io potessi vivere un'altra volta la mia vita
nella prossima cercherei di fare più errori
non cercherei di essere tanto perfetto,
mi negherei di più,
sarei meno serio di quanto sono stato,
difatti prenderei pochissime cose sul serio.
Sarei meno igienico,
correrei più rischi,
farei più viaggi,
guarderei più tramonti,
salirei più montagne,
nuoterei più fiumi,
andrei in posti dove mai sono andato,
mangerei più gelati e meno fave,
avrei più problemi reali e meno immaginari.
Io sono stato una di quelle persone che ha vissuto sensatamente
e precisamente ogni minuto della sua vita;
certo che ho avuto momenti di gioia
ma se potessi tornare indietro cercherei di avere soltanto buoni momenti.
Nel caso non lo sappiate, di quello è fatta la vita,
solo di momenti, non ti perdere l'oggi.
Io ero uno di quelli che mai andava in nessun posto senza un termometro,
una borsa d'acqua calda, un ombrello e un paracadute;
se potessi vivere di nuovo comincerei ad andare scalzo all'inizio della primavera
e continuerei così fino alla fine dell'autunno.
Farei più giri nella carrozzella,
guarderei più albe e giocherei di più con i bambini,
se avessi un'altra volta la vita davanti.
Ma guardate, ho 85 anni e so che sto morendo.

                                              

Jorge Luis Borges

 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

marinovincenzo1958giorgi.seleneercole.etrusconikita.marchesemario.balconiVagabondo_solitarioPhill_1lupa_78donatoschiroorfeolegendokkiazzurri0108defgioalessia933acquario61.fred_light1900
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom