**TEST**
Creato da iamnobody2011 il 04/06/2011

Nessuno RossoBlù

Le Prilline & altro...

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: iamnobody2011
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 26
Prov: AN
 

CHI SONO?

Sono un semplice tifoso della Pieralisi Volley, la squadra di pallavolo femminile di Jesi, la mia città; quella che una volta era chiamata Monte Schiavo e giocava in serie A1. Altri tempi ma la passione per questi colori e per queste ragazze è rimasta la stessa. In questo scalcinato blog cerco di raccontare la mia passione per le "prilline" (così venivano chiamate ai tempi dell'A1) e le loro imprese. Perché il nome "Nessuno Rossoblù"? Perché una volta qualcuno disse che nessuno seguiva la Pieralisi. Non dimentico però, l'altra mia passione: la musica. Ogni tanto mi diverto a dire la mia su artisti, eventi e tutto quello che mi colpisce del mondo musicale. Buona lettura! by Nessuno

 

LA PIERALISI PAN 2019/20

2. Elena CARLETTI S 2003

3. Benedetta CECCONI L 1996

5. Francesca MORETTI L 1996

6. Alice GASPARRONI S 2001

7. Elena FORESI P 2000 

8. Martina BELVEDERESI C 2001

9. Erica PAOLUCCI S 2000

10. Talita MILLETTI C 2003

11. Giorgia ANGELINI P 1999

12. Caterina MIECCHI S 2001

13. Candida VISCITO S 1996

15. Alessia POMILI C 2000

16. Nicol GIOMBINI S 2000 

17. Sofia CARLETTI S 2002

18. Margherita MARCELLONI C 1993 (Cap)

All. Luciano SABBATINI

Vice All. Elisabetta BONCI

 

I MIEI LINK PREFERITI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

 

Accadde oggi: 15 febbraio

Post n°1915 pubblicato il 15 Febbraio 2020 da iamnobody2011
 

Logan Tom, Manon Flier ma anche Marina Tiribelli ed Erika Alessadrini. Sono queste le protagoniste dei quattro precedenti giocati dai colori rossoblù nella giornata del 15 febbraio, giorno del derby tra la Pieralisi Pan e la Corplast. Si spazia dagli anni della serie A1 a quelli della B2. 

Vincenti a Vicenza. La quinta giornata di ritorno del campionato di A1 2003/04 propone alla Monte Schiavo la trasferta di Vicenza, ottava e desiderosa di scalare posizioni. Le prilline, quinte e prive dell'infortunata di lungo corso Togut, sfoderano una grande prestazione di carattere e vincono 3 a 0 (34-32, 25-21, 25-21). La gara vive nel primo set il suo momento più emozionante. Le padroni di casa rimontano il 21-24, hanno ben sette opportunità per vincere la frazione ma a spuntarla sono le jesine dopo cinque tentativi, trascinate da una Logan Tom in versione super: per l'americana 19 punti a referto con due ace e tre muri. Proprio il muro alla fine, è il fondamentale che farà la differenza: 14 quelli della Monte Schiavo (nella foto LVF, Leggeri e Roll in Coppa Italia), 6 per la Minetti, dove giocano due future rossoblù, Zilio e De Luca. monte schiavo - perugia 2003/04"Abbiamo giocato di squadra - ha spiegato il libero jesino, la cinese Wu Dan - Sia in attacco sia in difesa ci siamo aiutate a vicenda. Nel primo set Vicenza ha difeso molto bene ma noi non abbiamo mai mollato ed alla fine, vincerlo è stato molto importante perché ci ha dato morale". In classifica Bergamo è prima a 44, Novara 42, Chieri 35, Perugia 33, Jesi 26, Modena 24. 

La prima volta allo Sporting Palace. L'eterna sfida tra Novara e Jesi vive il 15 febbraio 2009 un nuovo capitolo. Si gioca la quinta di ritorno del campionato di A1 2008/09 al nuovo Sporting Palace, che ha sostituito il vecchio (e storico) PalaDalLago. Per la Monte Schiavo è una prima volta. Le prilline, quarte ad una sola lunghezza dalle piemontesi si sono prive delle infortunate Bown e Zilio, si presentano con Mataloni libero e con Lipicer adattata a centrale. Le ragazze di coach Nesic vanno in vantaggio per 2 a 0 ma si fanno rimontare dalle Asystelle e perdono al tie break (26-28, 22-25, 25-18, 25-18, 25-12). Alle rossoblù non bastano i 18 punti dell'ex Flier e di Rinieri contro un Asystel dominante a muro (23 a 7), dove la parte del leone la fanno Paggi e la Anzanello, che si prende anche il premio di Mvp. In classifica Pesaro è prima con 52 punti, Bergamo 42, Novara 38, Jesi 36, Perugia 32. 

Una domenica a Ponte Valleceppi. Trasferta domenicale per la Monte Schiavo; si gioca la seconda di ritorno del campionato di B2 2011/12 a Ponte Valleceppi, nei pressi di Perugia, contro la Galletti, decima ed affamata di punti salvezza. Vincono le umbre per 3 a 0 (25-23 25-23 25-19), che si dimostrano toste tra le mura amiche. Alle rossoblù, non bastano i 20 punti di capitan Tiribelli, contro un avversario più determinato e concentrato nei finali di set. In classifica la Monte Schiavo è nona con 19 punti, agganciata proprio da Ponte Valleceppi. 

Tabù Macerata. Alla "Carbonari" per la seconda di ritorno del campionato di serie B2 2013/14 arriva Macerata, che naviga a metà classifica, mentre la Pieralisi è desolatamente ultima e quasi rassegnata alla retrocessione. L'Helvia Recina vince per 3 a 1 (25-23 17-25 27-29 22-25) ma le jesine mettono comunque, in difficoltà una squadra più esperta e ben rodata, dove Giorgi la fa da padrona con 24 punti. Le prilline dopo aver vinto il primo, lottano nel secondo e sfiorano nuovamente il colpaccio nel terzo, perso ai vantaggi. Tra le rossoblù, spiccano i 17 punti di Alessandrini ed il 13 di Kus. In classifica la Pieralisi resta ultima con cinque punti, Macerata è settima con 23. FORZA JESI! by Nessuno

 
 
 

Alle 18.30 Pieralisi Pan-Corridonia alla "Carbonari"

Post n°1914 pubblicato il 15 Febbraio 2020 da iamnobody2011
 

Campionato Serie B2 Femminile 2019/20 - Girone G

2a giornata di ritorno - Sabato 15 febbraio 2020

ore 17.30: Emanuel Riviera Rimini - Fenix Faenza (and. 1-3)

ore 18: Bleuline Libertas Forlì - VTB Pianamiele Bologna (and. 3-1)

ore 18: Demitri Porto Sant'Elpidio - Liverani Lugo (and. 3-0)

ore 18: Olimpia Teodora Ravenna - BCCFano Calcinelli-Lucrezia (and. 3-2)

ore 18.30: PIERALISI PAN JESI - Corplast Corridonia (and. 3-1)

ore 21: Conero Numanablu Ancona - Faroplast School Volley Perugia (and. 3-0)

ore 21: Digitalpoint Ponte Felcino - Calanca San Giovanni in Persiceto (and. 2-3)

La classifica 

Rimini 32;

Forlì, Faenza 31;

Bologna 30;

PIERALISI PAN JESI 29;

Corridonia, Ponte Felcino 26;

Porto Sant'Elpidio 20;

Perugia 19;

Calcinelli-Lucrezia 16;

Ravenna, Lugo 10;

San Giovanni in Persiceto, Ancona 7.

 
 
 

Un derby delle Marche mai banale

Post n°1913 pubblicato il 14 Febbraio 2020 da iamnobody2011
 

PIERALISI PAN JESI - CORPLAST CORRIDONIA. Domani ore 18.30 alla palestra "Carbonari" in via Tessitori, Jesi. 

Che il derby delle Marche tra la Pieralisi Pan e Corridonia non sia una partita banale, lo dicono le tante sfide giocate tra la serie C e la B2, dalle due squadre diventate grandi rivali in questi ultimi sei anni. Non sarà banale neppure la partita di domani della "Carbonari", con le due compagini che arrivano a questo scontro con stati d'animo differenti. Da una parte ci sono Marcelloni & co, che nelle ultime cinque gare hanno vinto solo una, in casa con Ravenna, per il resto quattro ko che le hanno fatte scivolare dalla prima posizione alla quinta.

corridonia - pieralisiDall'altra invece, c'è una Corplast che dopo un avvio assai difficoltoso a causa di una rosa molto rinnovata e di alcuni infortuni, si è via via ritrovata ed ha scalato la classifica fino ad arrivare a tre punti dalle jesine, a sei dalla vetta. Viste le notizie che giungono da Rimini, le ragazze di coach Marega sono più che mai autorizzate a credere nella promozione, ed arriveranno alla "Carbonari" per continuare la loro scalata alla classifica. Ed anche per "vendicare sportivamente" la scoppola dell'andata, prima sconfitta interna (e prima vittoria jesina da tre punti al PalaMattei...) di Corridonia. 

Quella gara ha rappresentato una delle migliori performace della Pieralisi in questa stagione. Marcelloni & co giocarono una gara di grande intelligenza, con il servizio che mise in crisi la ricezione della Corplast, costretta a giocare scontato; quella sera di fine ottobre al PalaMattei funzionò tutto, dalla ricezione al muro-difesa fino all'attacco, dove dominò una straripante Alessia Pomili. La centrale di Porto Potenza Picena mise a referto ben 25 punti, suo record personale in maglia rossoblù, ma in generale fu una minaccia costante per le avversarie.

La Pieralisi attuale sembra una lontana parente di quella squadra, eppure sono passati solo quattro mesi. A Faenza si sono visti comunque, segnali di risveglio, proprio nel servizio ed a muro, fondamentali mancati nelle ultime uscite. Ciò che ancora manca è la continuità, la capacità di restare concentrate per tutto il set e tutta la gara. Contro una "corazzata" come Corridonia servirà la miglior Pieralisi ed anche il sostegno del pubblico, ultimamente sempre molto numeroso alla "Carbonari". Mi aspetto anche una nutrita presenza di tifosi ospiti, per rendere ancor più calda l'atmosfera del derby. La classifica sabato sera potrebbe essere ridisegnata dagli altri due scontri diretti: Rimini-Faenza e Forlì-Bologna, più semplice il compito di Ponte Felcino, che riceve San Giovanni in Persiceto. Dove saranno le prilline? FORZA JESI! by Nessuno

 
 
 

Faenza-Pieralisi Pan, la rassegna stampa

Post n°1912 pubblicato il 13 Febbraio 2020 da iamnobody2011
 

Sarà stata la collocazione domenicale, e per di più in trasferta, sarà stata la sconfitta, sta di fatto che Faenza-Pieralisi Pan è passata quasi inosservata sui web media locali. Poche righe dedicate a Marcelloni & co ma d'altronde anche la nota della società era stata assai sintetica. Atmosfera ben diversa in casa Fenix, che ha potuto festeggiare il clamoroso secondo posto in classifica.

faenza - pieralisiTra i pochi a ricordarsi delle prilline è stato Quelli del Massaccio, che nel titolo spiega bene la partita: "Vince Faenza, la Pieralisi Jesi ci prova ma è troppo discontinua". Per la cronaca Evasio Santoni si affida alla nota rossoblù, comunque ridotta all'osso.

Centropagina nel consueto riassunto del fine settimana pallavolistico in Vallesina sottolinea il turno negativo delle tre squadre locali: "Falsa partenza per Castelbellino, Moie e Jesi". "Tutte sconfitte le formazioni della Vallesina alla ripresa dopo la sosta dei campionati di B1 e B2 con la prima giornata del girone di ritorno" si legge nel sommario. "In B2 la Pieralisi Pan Jesi rallenta ancora, proseguendo la flessione del finale di girone di andata, e scivola in quinta posizione. - scrive Fabrizio Romagnoli - A Faenza finisce 3-1 per le padrone di casa (25-22, 25-22, 23-25, 25-17), rossoblù a meno tre dal primato di Rimini ma con altre tre squadre davanti. Sabato 15 febbraio alle 18,30 derby casalingo con Corridonia, che tallona la Pieralisi Pan a tre lunghezze di distanza".

"La Fenix batte Jesi e sale al secondo posto" titola il sito della Pallavolo Faenza. Più della cronaca del match, assai scarna, colpiscono le parole di coach Serattini: "Abbiamo interpretato molto bene la gara - ha detto - e rispetto all'andata dove avevamo sofferto il gioco di Jesi, questa volta abbiamo subito trovato le contromisure, mettendo la concentrazione necessaria e quella grinta che mostriamo sempre negli scontri diretti. Ripensando alla prima parte di stagione infatti, credo che abbiamo perso qualche punto di troppo contro squadre non di alta classifica, perché quelle partite le abbiamo sempre giocate al meglio". L'articolo ha anche i tabellini completi, cioé con i punti delle giocatrici di entrambe le squadre. FORZA JESI! by Nessuno

 
 
 

Nella corrida del PalaBubani

Post n°1911 pubblicato il 12 Febbraio 2020 da iamnobody2011
 

Poteva essere una tranquilla domenica di relax tra tv e un giro per il corso, come hanno fatto anche i miei amici. Ma a me le cose troppo tranquille non piacciono, così ho preso la macchina e me ne sono andato a Faenza per vedermi la prima partita del girone di ritorno della Pieralisi. Come al solito, quando ci sono di mezzo i colori rossoblù, le cose non vanno mai lisce e soprattutto "tranquillo" è un aggettivo quasi sconosciuto nelle mie trasferte. Faenza non è stata da meno.

faenza - pieralisiGià dalla partenza - decisa all'ultimo momento, di ritorno da un pranzo e con la prospettiva di passare l'intero pomeriggio ad oziare - avevo capito che la domenica sarebbe stata avventurosa. Per una volta il viaggio era stato senza problemi, avevo trovato subito il PalaBubani e la situazione mi aveva fatto pensare ad un pomeriggio senza troppi scossoni, nonostante la difficoltà della partita. L'andamento del primo set, vinto dalla Fenix 25-22 dopo un lungo punto a punto, mi aveva lasciato un po' di rimpianto. "Se Giombini avesse fatto almeno tre o quattro punti, anziché zero, forse il set l'avremmo portato a casa..." avevo pensato. Quel senso di rimpianto mi aveva accompagnato anche nel secondo set, con quella rimonta lasciata a metà (da 22-16 a 22-21) proprio quando Faenza sembrava sul punto di vacillare.

A rendere ancor più movimentata la trasferta ci si è messo anche il pubblico di casa, che non ha fatto altro che protestare con l'arbitro per il palleggio di Giorgia Angelini, a loro parere sempre colpevole di "doppia". Una roba assurda, infatti l'arbitro non li ha mai neppure presi in considerazione, cosa che ha ulteriormente scaldato gli animi. Tutto ciò però, non era sufficiente. Vinto il terzo set, la gara come previsto si è accesa, ed anche il pubblico del PalaBubani, che si è scagliato contro i due membri dello staff rossoblù, presenti a bordo campo per le statistiche. "Li devi cacciare! Buttali fuori!" gli hanno gridato anche quelli intorno a me.

Di norma sono un tipo pacifico, me ne sto sempre per i fatti miei per non trovare guai, figuriamoci se mi facevo oltre cento chilometri per allacciare una discussione con un faentino incattivito. E per di più per difendere uno dello staff della Pieralisi, che è noto per non essere un tipo pacato e sereno. Eppure è successo. In realtà ci eravamo beccati anche in precedenza per il giallo dato a coach Luciano (persona di una pacatezza inattaccabile) per proteste dopo una palla di Faenza giudicata dentro ma abbondamente fuori. "Anche la vostra prima era fuori, non te lo sei ricordato? Vedi solo quello che ti fa comodo" mi ha urlato il tipo. Aveva ragione: è proprio vero che il tifoso medio ha la memoria di elefante...

In quelle situazioni spero sempre che la Pieralisi prenda le mie difese, rimontando e vincendo la partita per darmi la possibilità di sbeffeggiare gli avversari. Domenica non è andata così, anzi. Me ne sono rimasto in silenzio per il resto del match, anche perché coach Luciano si è inventato il cambio che ha indirizzato i tre punti verso...Faenza. L'ingresso di Foresi e Gasparroni, per Angelini ed una ispirata Giombini, ha prodotto il break di 5-0 locale, che ha rotto l'equilibrio e spedito Marcelloni & co sul 20-15. Addio sogni di gloria, proprio quando avevo cominciato a sognare una rimonta. E' proprio vero che quando ci sono di mezzo i colori rossoblù non si è mai tranquilli...FORZA JESI! by Nessuno

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

IL CALENDARIO DELLE PRILLINE

FEBBRAIO

Sabato 22 ore 21 @ Cartoceto (PU): BCCFano Calcinelli-Lucrezia - PIERALISI PAN JESI (3a rit.);

Sabato 29 ore 18.30 a Jesi: PIERALISI PAN - Calanca San Giovanni in Persiceto (4a rit.); 

MARZO

Sabato 7 ore 17.30 @ Lugo (RA): Liverani - PIERALISI PAN JESI (5a rit.); 

Sabato 14 ore 18.30 a Jesi: PIERALISI PAN - Faroplast School Volley Perugia (6a rit.); 

 

NESSUNO ROSSOBL┘ ON FACEBOOK

Nessuno Rossoblù

Visita la mia pagina Facebook "Nessuno Rossoblu"!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

iamnobody2011Velista30cipollino1943zefiro1931beppe19420vitabileninoorangerocketgbassigestrov1edmondo.diviestosamueleanimalisakukoivu11Aisha0511giacinto.garcea
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom