Creato da ladyhawk6 il 27/10/2007
 

Angeli

Non siamo mai soli

 

 

« Arcangelo AsarielArcangelo Vahuel »

Arcangelo Azrael

Post n°144 pubblicato il 27 Gennaio 2008 da ladyhawk6

Anche questo Arcangelo, dominatore dello Scorpione,

ha alle sue spalle una lunga storia. E' sempre stato

una divinità ben nota agli antichi. La sua funzione

principale, infatti, fu (ma lo è tutt'ora e lo sarà ancora

in futuro) quella di accompagnare nell'aldilà lo

spirito dei trapassati. Il mistero della morte è sempre

stato insondabile, ogni qualvolta l'uomo vi si trova

di fronte, guarda verso l'alto cercando risposte e,

dall'Alto, le schiere di Azrael si piegano amorevoli

verso il fratello umano. Questa Angelicità, fu nota

agli egizi come Osiride, Yama per gli Indù, Tanit per

i fenici, ma anche Plutone, Ade, Caronte, il traghet-

tatore delle anime fra i due mondi... Ma Azrael è

molto più di quanto si pensi... Dalle sue mani sgorga

l'acqua simbolica del fiume Lete, un solo sorso porta

un dolce oblio, facendo dimenticare la vita appena

trascorsa e riposare in pace. Dopo averlo dissetato,

Azrael guida i passi del defunto verso un luogo/stato

di assoluta bellezza in cui riposerà per un certo tempo

e dove pian piano lo raggiungeranno tutti i suoi cari.

Azrael crea con la sostanza eterica ambienti rassi-

curanti e familiari. Nel suo giardino cintato le anime

potranno riposare, sognare, lavorare a ciò che

preferiscono, fino a quando i loro ricordi e desideri

decadono. Da qui, potranno talvolta, comunicare

attraverso i sogni con chi è ancora sulla Terra e,

quando il tempo dei viventi sta per scadere, gli

Angeli di Azrael si avvicineranno a loro per accom-

pagnarli nel suo grande giardino.

Ad Azrael, inoltre, fanno capo le innumerevoli schiere

di "aiutatori invisibili". Sono i cosiddetti "messaggeri

del tramonto", un'amorevole categoria di Angeli che

si avvicinano alle persone che stanno per morire, le

assistono per facilitarne il trapasso, guidandole con

dolcezza i primi passi nella dimensione sconosciuta

in cui stanno per entrare. I suoi Angeli, accorrono

nei luoghi in cui la morte giunge improvvisa: negli

incidenti, nelle stragi, nelle grandi calamità naturali.

Aiutano le vittime a comprendere la nuova realtà, ad

allontanarsi dal corpo fisico ormai inutile ed incam-

minarsi verso la Luce. Gli Angeli di Azrael si attivano

ogni volta che dalla Terra si leva il richiamo:

"l'eterno riposo dona loro o signore.." Ma accorrono

verso qualunque altra preghiera, detta in qualunque

lingua, rivolta a qualunque altra divinità poichè le

barriere di culto, di razza e di credo, esistono soltanto

sulla Terra. Lo troviamo ancora come l'Arcangelo di

guardia dinanzi alle porte del Devachan, un luogo

ancora più elevato di beatitudine, dove l'anima viene

istruita e preparata per tornare ad incarnarsi con un

compito nuovo, in un nuovo corpo. E poi ci sarà la

rinascita, affidata alle mani di Gabriel, immessa nella

calda corrente della vita. Azrael è l'Arcangelo del

mistero, sviluppa negli umani la capacità di compren-

dere le leggi inesplorate della Natura. E' il protettore

degli occultisti; anticamente si chiamavano Pizie,

Sibille, Pitonesse e vivevano in appositi, veneratissimi

luoghi di culto, la loro vita aveva una dignità sacerdo-

tale. Nei luoghi che anticamente ospitarono gli

Oracoli, (Delfi, Cuma, Delos, Epidauro) a tutt'oggi

si continua a respirare un'aria arcana, popolata di

presenze ancora attive. Sotto alla protezione di Azrael

si trovano tutti i sacerdoti e le guide spirituali di ogni

popolo e di religione, uomini con il compito speciale

di guidare altri uomini verso il mistero della Divinità.

Il dono di Azrael ai nati sotto il suo segno, lo Scorpio-

ne, è il fascino; un magnetismo particolarissimo che

nessun altro segno zodiacale possiede...

(Giuditta Dembech)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 
 
 
 

TAG

 

FACEBOOK

 
 

 

ANCHE SE FUORI E' FREDDO E NUVOLOSO, DA QUALCHE PARTE, LA' SOPRA LE NUVOLE IL SOLE CONTINUA A SPLENDERE, E' SOLO QUESTIONE DI PAZIENZA E SI RENDERA' VISIBILE,

COSI' E' IL NOSTRO ANGELO, CHE NON CI HA ABBANDONATO MAI, NEPPURE PER UN ISTANTE...

 
 

OGNI GIORNO C'E' UN ANGELO CHE HA IN SERBO UN DONO PER VOI, SIATE PRONTI A SAPERLO COGLIERE.

TALVOLTA LE NOSTRE GIORNATE COMINCIANO TUTTE ALLO STESSO MODO, OCCORRE PENSARE CHE OGGI SARA' DIVERSO.

OGGI POTREMMO INCONTRARE UNA PERSONA SPECIALE, RICEVERE UNA TELEFONATA INATTESA, UNA NOTIZIA CHE CI MIGLORERA' L'UMORE.

 
 

E' PIU' FACILE INCONTRARE LA PRESENZA ANGELICA IN UN BOSCO, NELLA COROLLA DI UN FIORE, NEL VOLO DI UN GABBIANO CHE NELLA PIU' SONTUOSA DELLE CATTEDRALI.

 

Contatore accessi gratuito

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 153
 

ULTIME VISITE AL BLOG

prefazione09afuziyapeppino600ful.paonaar75marcypoetaamommclaudio.f5dolce.melodia1karma580ornybonjean29lucarusticochamberlieTestardasempre69
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20