« Messaggio #611Messaggio #613 »

Post N° 612

Post n°612 pubblicato il 17 Ottobre 2008 da latuaossessione3
 

Non sono mai stata un'entusiasta della community di Libero ma da quando mi sono iscritta a Meetic devo dire che l'ho ampiamente rivalutata. Se c'è un posto dove mi annoio a morte, dove la gente è maleducata al di là dell'umanamente concepibile, dove ogni giorno si respira aria da farwest delle regole, beh allora quel posto è tanto graziosamente identificato da due cuoricini fucsia e io l'ho trovato.

Credo ci sia una spiegazione a tutto questo, ma che non cambia di un centimetro lo spiacevole stato delle cose.

Gli uomini pagano una tassa di iscrizione, mentre le donne no (in apparenza un antico retaggio cavalleresco che richiama molto i 'donna ingresso omaggio' di talune discoteche dei tempi andati, in realtà un'abile operazione di marketing che sembra funzionare alla grande).

Fattostà che sono tutti aggressivi, arrabbiati, tesi a sfruttare al meglio il tempo che hanno a disposizione e a finalizzarlo ad un incontro e ad un auspicabile, piacevole post-incontro  Praticamente nessuno che voglia chiacchierare per il solo piacere di farlo o che comunque si dilunghi nel confronto dialettico. Vanno tutti al sodo, e oltretutto se non hai la foto ti snobbano come se fossi una di quelle creature da circo baffute e scimmiesche da guardare con curiosità ma dio-ce-ne-scampi-e-liberi a debita distanza.

Quando mi riaffaccio qui, ultimamente, mi sembra di tornare a respirare aria pulita e persino gli immancabili idioti che circolano da queste parti, a confronto, mi appaiono come delicate creature alla legittima ricerca di un poco di calore umano...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 21
 

Ultime visite al Blog

daphne_adenaureliobotteghiDaiscristianespdolcepinguino2013testipaolo40fammi.sognare2psicologiaforenseseifebbraio1953barooneMylady811galaxy2013drhause78MenelaoParideagricolmedma
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

THE AWFUL TRUTH

Life is like a tale told by an idiot, full of sound and fury, signifying nothing

Shakespeare, Macbeth

 

THE MARVELLOUS TRUTH

We are such stuff
As dreams are made of and our little life
Is rounded with a sleep...

Shakespeare, The Tempest

 

SORELLA POESIA

Poesia d' amore  

Le grandi notti d'estate

che nulla muove oltre il chiaro filtro dei baci,

il tuo volto un sogno nelle mie mani.  

Lontana come i tuoi occhi

tu sei venuta dal mare

dal vento che pare l'anima.  

E baci perdutamente

sino a che l'arida bocca

come la notte è dischiusa

portata via dal suo soffio.  

Tu vivi allora, tu vivi il sogno ch'esisti è vero.

Da quanto t'ho cercata.  

Ti stringo per dirti che i sogni

son belli come il tuo volto,

lontani come i tuoi occhi.  

E il bacio che cerco è l'anima.       

ALFONSO GATTO

  

 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963