Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiaragiosboEstelle_ke_d_e_l_w_e_i_s_slesaminatoregabry.giannantoniosilvy_21c.palladino_2008vololowdottor.maddalogianfranco.mattiussiscanu2008alex_paragiangiacomo984
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« L'otto per mille prossi...Mi Buenos Aires querido »

Il gioco della Storia

Post n°828 pubblicato il 11 Aprile 2019 da fedechiara
 

 

 

 

...che poi, sempre per stare sul 'gioco della Storia', chissà che diverso condottiero sarebbe quel Magno Alessandro se, invece delle spade e delle sarisse, fosse vissuto al tempo delle spingarde e degli archibugi – e tutto quel fragore di peana e scudi levati e sbudellamenti e decapitazioni e infilzamenti coi persiani poco Immortali e con i popoli delle montagne lasciasse il posto ai moschetti e alle mitraglie e alle trincee o, peggio alle bombe atomiche sganciate dai bombardieri di alta quota che, neanche a distanza di settant'anni, gli americani hanno voluto 'chiedere scusa' ai giapponesi del misfatto, - e tuttora lo considerano un atto di guerra e un immane sacrificio di civili necessario alla chiusura della guerra .
Magari si sarebbe convertito al buddismo e si sarebbe fatto monaco in un qualche monastero delle montagne dell'Hindustan, lasciando orfani i suoi molti 'fans' di quelle epiche battaglie coi soldati moribondi sugli scudi e i moncherini o le braccia mozzate in bella vista e gli intestini di fuori che fa tanto 'splatter' ed epopea cinematografica ollivudiana e Storia dell'umanità ognora fitta di morti ammazzati che ancora non ne abbiamo abbastanza - e alle cronache dei futuri viaggi spaziali preferiamo invece quelle dei foreign fighters che si fanno esplodere nei teatri e negli aeroporti, drole de guerre che il Magno Alessandro avrebbe ripudiato per certo, offrendosi di combattere l'Isis e ri-fondare il suo impero multietnico colà col pieno consenso delle potenze occidentali refrattarie a mettere 'gli scarponi sul terreno' e il plauso dell'alleato Putin che gli avrebbe consigliato Assad quale comandante in seconda al posto di Efestione. 
A volte ritornano e ci risvegliamo in un bagno di sudore.

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog