Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

tombetti.manuelcipriani.fabiofedechiarailaria1989falicinoengservicesrlilprofessionista1dolgarebernicola.ranieri84roberto.lenardoncarloalberto.ferrariognirespiro0scorpione10omumonoossimoralippoconiglio
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« FotografiePigolii e vere verità »

Viaggiatori assassini

Post n°1317 pubblicato il 08 Agosto 2020 da fedechiara
 

 

La riflessione è stata innescata dalle notizie che, fra i caduti dal piedistallo con ignominia nella guerra delle statue voluta dai più fanatici tra i militanti di 'Black lives matter' c'era anche il nostro Cristoforo Colombo, scopritore di Hispaniola (Santo Domingo) e di Cuba, ma convinto di essere giunto alle mitiche Indie con opportuna, furba circumnavigazione.
E il suo crimine è effettivo e manifesto e ben documentato dagli storici: di conflitti con i nativi e morti conseguenti, ma più per l'aver portato con sé, lui e i suoi stramaledetti marinai, i virus letali, sconosciuti colà, che causarono un vero massacro.
Che c'entra l'ammiraglio Cristoforo con i virus, direte voi - che di virus ve ne intendete dacché vi siete cuccati il 'lockdown' voluto da Conte, Speranza e apprendisti-stregoni associati. 
I virus ci perseguitano fin dalle origini della specie 'homo' – e forse gli spagnoli ne hanno assorbito di converso dei nuovi dai nativi, chissà, mancano studi specifici in proposito che ce lo confermino.

Per la verità l'idea che covano quei fanatici delle statue trascinate nella polvere è di riscrivere la Storia e affermare, sotto, sotto, che era meglio se il Colombo si fosse dedicato alla coltivazione biologica delle patate in Spagna o in Portogallo e avesse smesso di rompere le regali beole alla cattolicissima Isabella fino a convincerla di affidargli le caravelle fatali della fortunata navigazione oceanica.

Niente scoperta delle Americhe niente massacri dei nativi e, più tardi, degli indiani pellirosse, alleluia.

E' a tutti evidente che così non sarebbero andate le cose. Se una cosa è in qualche modo possibile, prima o poi accadrà, dicono gli scienziati e, in effetti, di lì a poco ecco farsi avanti l'Amerigo e il Vasco De Gama e sir Francis Drake e tutti gli altri malnati che scoprirono i mondi nuovi degli oceani Indiano e Pacifico e completarono le circumnavigazioni e, a loro volta, si confrontarono con nativi bellicosi (o resi tali dalle azioni sconsiderate degli invasori), e uccisero e furono uccisi – vedi il triste caso del Magellano pluri trafitto da lance e altri strumenti acuminati.

La storia del mondo non poteva essere fermata a un punto dato dello sviluppo dei popoli europei ed asiatici (a cavallo tra 1400 e 1500) perché la spinta antropica dei Sapiens-Sapiens è micidiale e inarrestabile e tutti i massacri conseguenti alle navigazioni e alle scoperte di nuove terre e popoli ricadono nella atavica maledizione dell'umanità che non riesce a formulare un decente algoritmo della conoscenza capace di escludere le parole 'guerra' e 'violenza'.

E perfino quei dessi, i fanatici militanti di Portland che continuano a fronteggiare gli agenti federali e non sentono ragioni e non smettono di bruciare e distruggere tutto ciò che capita loro a tiro si macchiano della medesima violenza che denunciano di cui alla atavica, umana maledizione e non sappiamo come uscirne da questa spirale se non raccomandando a quei tali di 'darsi una calmata' e rimandare la questione a tempi più maturi.

E' un po' come la storia dell'uva e della volpe. Nondum matura est, ci vuole tempo e speranza. 
Prima o poi anche l'umanità raggiungerà la sua maturità e usciremo a 'riveder le stelle'. Amen e così sia.

Nessuna descrizione della foto disponibile.
Cos'è la Legge di Murphy? | Sapere.it
SAPERE.IT
Cos'è la Legge di Murphy? | Sapere.it
La morte di Magellano - grandinavigatori
GRANDINAVIGATORI.IT
La morte di Magellano - grandinavigatori

 
 
 
Vai alla Home Page del blog