Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiaragiancarlomigliozzidr.emmeallen5031bisou_fatalg1b9Arianna1921Riamy55maremontycassetta2norise1mariasen1dronedjibaldolondrafrescaselva
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Ragione, sentimento e ap...Predizioni ed aruspici. »

Certezza della pena ed altri ammennicoli.

Post n°3044 pubblicato il 03 Marzo 2024 da fedechiara
 

Se la Meloni avesse chiesto e ottenuto una revisione del processo – al fine di accertare se c'è stato un errore giudiziario nel caso di Chico Forti, detenuto nelle carceri americani da oltre 24 anni - unirei i miei applausi a quelli di tutti gli sventati che oggi plaudono al risultato delle diplomazie di riportare in Italia il nostro concittadino.
Perché ciò che interessa (dovrebbe interessare) tutti noi cittadini italiani è che 'sia fatta giustizia' all'estero come in Italia e ciò che appare a noi telespettatori dell'ilare giubilo della nostra presdelcons. e dei suoi consociati politici minor, l'opposizione inclusa, è che si voglia riportare a casa i concittadini ad onta del crimine commesso e degli accertamenti di giustizia che li hanno condannati negli stati dove si è commesso il crimine.
E sembra che il ritorno a casa del reo 'per scontare la pena in Italia' sia un regalo indebito di prossima libertà vigilata in questo nostro paese che non sa che sia la 'certezza della pena' – e sul 'caso Salis' in Ungheria ha inscenato una gazzarra politica degna di miglior causa che ha sollevato le ire del governo ungherese.
E temiamo che l'averla stolidamente dipinta quale martire di un governo dittatoriale allungherà la detenzione della martellatrice seriale (questa la imputazione che la apparenta alla sua banda di pretesi 'antifa' cacciatori di nazisti) detenuta laggiù tra le cimici (così ce la racconta la martire nel suo memoriale 'Le mie prigioni').
Stay tuned. Prossimamente su questi schermi. Torneranno tutti a casa. Teniamo famiglia.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 2 persone e testo

Ammennicolo, etimologia e significato
UNAPAROLAALGIORNO.IT
Ammennicolo, etimologia e significato

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Nebbieedintorni/trackback.php?msg=16749976

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
maresogno67
maresogno67 il 03/03/24 alle 15:03 via WEB
La pena ci piaccia o meno è sempre un fatto politico. Perché i reati vecchi e nuovi vengono decise con leggi in parlamento. E ciò che guida più o meno i partiti politici è la "pubblica morale" che in termini molto volgari somiglia un po' all'elastico delle mutande, ovvero a come viene tirato. ciao, gi
 
fedechiara
fedechiara il 03/03/24 alle 18:19 via WEB
Ci sarebbe anche il codice penale. Che può essere modificato e/o integrato, è vero. La 'pubblica morale' - come sottolinei - è molto elastica e fatica a delinearsi e prendere forma politica. Pensa ai 'peccati contronatura' degli anni 50 che oggi sono, invece, il trionfo del 'gender fluid' nella vita pubblica. E la chiesa pare non abbia più nessuna intenzione di rovistare nella biancheria intima dei fedeli, neanche in confessione. Ma dopo Bergoglio chissà. Chi vivrà dirà. La verifica finale si avrà in quel di Giosafatte, in ogni caso.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963