Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiaragiussaniservicemaurobelladonnamassimo.sbandernoalfjolpuma51g1b9RavvedutiIn2davide.russielloprogettoautosrl1950pierclauxxcentauropise64otticasergiopipolosuperfiore0
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi di Marzo 2019

Artigiani senza qualità. Cambiare l'Europa.

Post n°821 pubblicato il 17 Marzo 2019 da fedechiara
 


L'Europa è cambiata. Cambiamo l'Europa.

Vi avevo esortato a 'non avere paura', in questa congiuntura di apparente incertezza - e la Fitch, agenzia di rating, che ci conferma in serie BBB, ma, tra le righe, ci manda a dire che, se non ci raddrizziamo, se non la smettiamo di votare Lega e M5S, saranno cazzi nostri e la serie C sarà presto il nostro inferno economico in seno all'Unione. E l'apparente bonaccia post elettorale, - con i giochi di ri-posizionamento e il poker di chi vede il gioco di chi e chi, invece, lascia il tavolo (il pd) e manda a dire 'stiamo bene all'opposizione', dopo tre anni di figure meschine e signori nessuno che apparivano in tivù a reti unificate a leggere le veline stupide del loro capo Renzi-l'imbonitore – l'apparente bonaccia, dicevo, non illude nessuno che 'ce la caveremo' sulla scena internazionale e avremo un governo degno di questo nome.

Però continuo ad esortarvi a 'do not fear', o alla sua variante: 'male non fare paura non avere', perchè i giochetti di riposizionamento di forze storiche quali il pd e forza italia (rigorosamente con la minuscola) non fregano più nessuno e la Lega, nella simulazione elettorale prossima ventura, vola al 22 per cento e il M5S a più 2 sull'esito già esaltante delle elezioni appena scorse.
Segno che l'elettorato si 'riposiziona' anch'esso e capisce che chi fa giochetti stupidi e vetusti va mandato a quel paese, fanculeggiato e deriso - e il pd andrà al 10 per cento alle prossime elezioni, con quelle sue figure di ectoplasmi miserrimi quali Martina e Del Rio e Civati e Cuperlo – che se non ci fossero i tg a ricordarcene i nomi manco per niente ci verrebbe da dire chi sono: se cuochi stellati o artigiani di 'poltrone-sofà' senza speciali qualità.

E perfino Macron, lamentando gli estremismi italici alle elezioni appena scorse che sono 'peggio della brexit', dice e dichiara che sono state le fallimentari politiche dell'immigrazione clandestina a sciami di locuste, esaltate quali 'accoglienze misericordiose' dai renziani di s-governo, a determinare quel disastro europeo – e urge una 'road map' perché i loro navigatori e i tom-tom vetusti non sono aggiornati da gran tempo, e l'Europa a guida Francia-Germania andrà a sbattere se non farà proprie le parole d'ordine delle destre austriache, olandesi e di 'quelli di Visegrad' dalle frontiere chiusissime.

Non abbiate paura, elettori ed elettrici, ce la faremo a far rinsavire quei suonati dell'Unione che continuano a macinare figure meschine ad ogni nuova tornata elettorale. Cambierà l'Europa sotto l'urto delle vostre determinazioni elettorali – e se qualche suonato di ritorno continuerà a gridare 'al lupo,al lupo' fascista, lasciamolo gridare a perdifiato fino ad averne spenta l'ugola. 
Dopo la raucedine del caso, quei tali ci penseranno dieci volte prima di ri-lanciare al vento della Storia le loro inutili e stolte lamentazioni. 
Urgeva rinsavire dopo la sbronza dei grandissimi numeri di immigrati clandestini delle baraccopoli di Calais e di Ventimiglia e i 'radicalizzati sul web' che uccidono a man salva sulle 'promenade des Anglais' e sulle piazze e nei teatri di Parigi e Bruxelles.

L'Europa è già cambiata, cambiamo l'Europa: l'unica riforma urgente dell'agenda prossima ventura.

https://www.lastampa.it/2019/03/17/esteri/amitai-etzioni-il-contagio-suprematista-parte-dalla-rabbia-sociale-3qKUqw9nay8A7YhdonK3PN/premium.html

 

 
 
 

Sogni ed altri sogni

Post n°820 pubblicato il 17 Marzo 2019 da fedechiara
 

Come vi sognamo  - 17 marzo 2014

A un fotografo capita di visitare un manicomio abbandonato e scopre un florilegio di disegni che illustrano i pensieri segreti e le aspirazioni al coniugio di quei poveri cristi che vi trapassarono, dopo una 'vita da cani' reclusi e dolori e sospiri da far impallidire lo 'stridor di denti' dell'Inferno dantesco.
E la donna che quei matti raffiguravano sui muri non è molto diversa da quella che immaginiamo e sogniamo noi 'sani': un po' santa e un po' puttana – per dire delle due polarità estreme che hanno riempito la letteratura di ogni tempo e luogo e le nostre stesse vite. Maddalena redenta e Beatrice da un lato e il ghigno laido delle prostitute dei quadri di Bosch dall'altro - e Isotta ed Elisa versus le postmoderne e gaglioffe Cicciolina e Moana di questi nostri giorni avvilenti e noi incapaci di 'uscire a riveder le stelle'.

E, notizia in parallelo, il giornalista incaricato delle pagine culturali ci fa notare come ad Amsterdam e in Germania l'industria della prostituzione sia ormai un business di tale grandezza - e legalizzato e tributario fiscale – da far impallidire altri storici commerci in forte affanno da 'crisi globale' e di come, passato il valico di Tarvisio, un sindaco austriaco abbia pensato bene di fare affari d'oro aprendo e benedicendo un bordello dedicato a quegli impenitenti puttanieri che sono gli italiani. E, fuori dell'edificio dove si consumano e si avviliscono commercialmente le segrete pulsioni dei matti di cui sopra, si vedono famiglie con bambini che 'vanno in visita' gioiosamente beota al luogo del meretricio organizzato.

Ma cosa aspettarci di diverso da un popolo le cui menti sono state avvelenate da anni di exempla berlusconiani in cui la 'professione più antica del mondo' faceva premio di seggi parlamentari e consigli regionali e 'dame bianche' e 'nipotine di mubarak' e le olgettine a libro paga permanente del noto 'satrapo de noantri' affetto da candidosi europea?

Nessuna descrizione della foto disponibile.
L'immagine può contenere: 1 persona

 
 
 

Buonismo, malattia senile

Post n°819 pubblicato il 16 Marzo 2019 da fedechiara
 

Buonismo, malattia senile del sinistrismo

I toni della conduttrice del tg di rainews 24 sono luttuosi, e il viso è compunto, con cui ci narra dei 'gilets jaunes' scatenati a Parigi: un 'ferro e fuoco' di manifestanti esasperati che si giocano il tutto per tutto e chiedono l'impossibile: le dimissioni di Emanuel Macron e, insieme, di tutta una Assemblea Nazionale prona ai voleri del golden boy della finanza internazionale e del suo partito 'En Marche', nato per contrastare i'populismi'. E quelli di rainews 24 sono compunti e rattristati e indignati perché proprio non riescono a concepire le ragioni di quella rivolta di popolo - e l'avere contro una maggioranza di persone che definiscono sprezzantemente 'i populisti'.

Per quei giornalisti sinistri e per tutti i loro partiti di riferimento che hanno voluto e sostenuto l'Europa delle lobby e della grande finanza – quella che ha imposto l'austerity quale sola politica economica per gli stati membri – la rivolta è 'inaudita'. 
E inauditi e intollerabili sono tutti quei fatti e gli eventi che si mostrano in cronaca quali reazioni, a volte violente, contro lo status quo di una Europa profondamente estranea ormai a quegli indigeni che vi sono nati e la abitano da molte generazioni e non riescono a metabolizzare il mondo nuovo di un melting pot globale denso di conflitti, - e hanno vivo il ricordo delle stragi di vittime innocenti del biennio 2015/16 da parte dei troppi radicalizzati sul web di fede islamista radicale che trovano grembo e rifugio nelle enclaves islamiche delle grandi metropoli europee.

Buonismo, malattia senile del sinistrismo. A maggio, a maggio!

 

DIRETTANEWS.IT
Le parole della donna lasciano basiti e fanno venire i brividi per la mentalità che lasciano intravedere

http://www.marcelloveneziani.com/articoli/benedetta-maledetta-identita/

 

 
 
 

Maledette primavere

Post n°818 pubblicato il 15 Marzo 2019 da fedechiara
 

Maledette Primavere

L'umanità non è felice. Almeno ad ascoltare alla radio, la mattina, chi ci legge le prime pagine dei giornali. C'è uno iato tra quanto apprendiamo dalle radio/televisioni e dai giornali e quel che ci capita di osservare a spasso per la città: i sorrisi e i saluti tra le persone e le esultazioni dei bimbi che giocano e i cani che si rincorrono. 
Come se i giornali e le tivù si fossero dati il compito istituzionale di ricordarci che la felicità/serenità del nostro vivere quotidiano è illusione miope ed effimera e che il dolore dei rifugiati siriani nei campi profughi e le lotte tribali e religiose nel sud Sudan e la Cecenia schiacciata dal tallone dell'ex padre-padrone russo sono la norma, invece, l'orizzonte di riferimento del Male necessario e inestirpabile dalla storia dell'evoluzione umana.

E davvero è sorprendente e angosciante questo suo prevalere (del Male) e 'dettare l'agenda' delle vite nostre – e ancora non mi capacito di cosa sia davvero accaduto in Siria, or sono tre anni fa, e del chi contro chi di quella guerra civile da nessuna prevista contro una dittatura tutto sommato 'soft' che, paragonata a quanto è avvenuto dopo lo scoppio del conflitto, ci sembra un delitto che quei gruppi e fazioni l'abbiano criticata armi alla mano e sperato di spazzarla via sull'onda delle 'primavere arabe'. 
E dirle 'primavere', con tutti quei morti ammazzati e gli orizzonti futuri bui e quantomai incerti, è ironia feroce e sembrano 'inverni', invece di un'umanità che non sa che sia il meglio per sé e come, spesso, il meglio sia nemico del bene - e 'si stava meglio quando si stava peggio', vecchio adagio che resiste invitto e mai contestato, ahinoi.

L'immagine può contenere: 1 persona
L'immagine può contenere: una o più persone

 
 
 

Buongiorni e altri buongiorni

Post n°817 pubblicato il 14 Marzo 2019 da fedechiara
 

14 marzo 2015

Non è chiaro il perché papa Francesco, alias Bergoglio, dice che il suo pontificato sarà breve. E' chiaro, chiarissimo, invece, il perché del suo grande successo personale ed è l'apoteosi della 'misericordia' – sentimento dell'animo umano desueto e sconosciuto in questi anni del terzo millennio entrante, e che già ci ha deluso, al quale Francesco dedica un Giubileo, nientemeno.

E, in realtà, siamo tutti fin troppo misericordiosi, in questi anni di piena e assoluta libertà che sconfina nella licenza e nel 'caxxo che ci pare'. E le città del mondo sono piene di fatti orribili e misfatti verso i quali siamo naturalmente misericordiosi e assolutori e tutto perdoniamo del male necessario che ci affanna. E, qui da noi, abbiamo perfino la prescrizione, che tutto cancella delle colpe senza indagarle a fondo, e il 'terzo grado di giudizio': che manda assolti criminali notori e le genti danarose malgrado le evidenze processuali e grazie ai cavilli di avvocati costosissimi capaci di torcere il diritto in rovescio e far ridere i polli di Renzo.

E provo a immaginarmi un mondo in cui trionfa, invece, la Legge e la Giustizia e 'l'Ordine per Dio!' e, a parte i dintorni dell'Isis, non riesco a trovare nulla che gli somigli e sia proponibile – in questi anni di lassismo universale e rovina morale e di rifondazione dei valori di un tempo ormai davvero lontano – per la qual cosa i gay sono benedetti e accolti, si riconoscono i diritti di adozione alle famiglie nuove, si cancellano i reati minori perché le carceri straboccano e via elencando delle buone notizie che ci vengono ogni giorno dalle cronache.

E Savonarola resta consegnato nella sua nicchia storica - da nessuno più frequentata e visitata - di predicazioni apocalittiche e di Inferni minacciati a cui non crede più nessuno – e chissà la sorpresa post mortem, di ritrovarci in grandissimo numero punzecchiati dai forconi diabolici e Caronte che ci urla di stiparci nel traghetto orribile tra i fetori delle paludi stigie e la coscienza dissepolta della Colpa Originale e delle nostre mille colpe personali (abuso dei telefonini incluso) che affiora e ci tormenta e ci strazia dentro - e un'eternità di pena ci fa impazzire i pensieri e saranno 'alti lai' dovunque e 'stridor di denti' di orribili genti ignude. 
Misericordia!!

L'immagine può contenere: 2 persone
Nessuna descrizione della foto disponibile.
Nessuna descrizione della foto disponibile.
L'immagine può contenere: 2 persone
Nessuna descrizione della foto disponibile.