Redemption blog

Il mio spazio, il vostro spazio, le mie emozioni, le vostre emozioni, le mie passioni, le cose che amo, che vedo, che sento, che voglio

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

UN UOMO

 

FACEBOOK

 
 

 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

GOCCE DI MEMORIA

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

M'ILLUMINI D'IMMENSO

 

CUORE PRIGIONIERO

 

IL MIO RIFUGIO

 

 

 

 

 

 

...si viene e si va....giÓ!

Post n°64 pubblicato il 02 Ottobre 2009 da gocciadigocce

E si! siamo qui di passaggio, andiamo, veniamo, torniamo e ripartiamo, cerchiamo di dar un senso a molte cose, forse a troppe cose.......
E poi alla fine, ti accorgi che il senso...è tutto qua!

Basta crearsi enigmi, paranoie, cercar di capire che poi, alla fine non ci capisci niente lo stesso, anzi! a volte, troppo spesso, si creano fraintendimenti....

Quindi, adesso ho deciso!!!! vivo la vita con tutte le sue sfaccettature così! per com mi si presenta....o almeno ci provo eh?!

 
 
 

ESTATE

Post n°63 pubblicato il 18 Settembre 2009 da gocciadigocce

Ecco! La stagione è finita!

Il sole adesso ci lascia qualche tempo prima e al tramontar, ci mette dentro questo noioso senso di malinconia che un po’, col caldo sotto pelle, ci aveva abbandonate, o forse è stata solo illusione….

Forse le grandi nuotate, le notti passate a canticchiar canzoni in riva al mare fino a perder la voce, le corse fatte sulla sabbia a piedi nudi, i balli, le sudate, i colori……

Forse tutto ciò si era interposto, come un grande ficcanaso, tra il nostro essere e il nostro divenir…

E inesorabilmente, al passar della stagione, ritorna, ritorna, ritorna……

Ma non sarà il freddo a congelar i pensieri, non saranno le foglie cadute a tramortir le sensazioni, e non sarà il vento, che come un vortice sporca le strade di terra, polvere e cartacce, ad imbrattar il mio cuore, caldo, bollente, palpitante, di una stagione che tengo dentro di me……..sempre!!!!

 
 
 

Raggio di sole.

Post n°62 pubblicato il 16 Luglio 2009 da gocciadigocce

Penetrante,
a volte struggente ma terribilmente bello e sorprendente
Lo ammiri scivolare sulla pelle,
lucida, sudata, brillante….
...di piccole bullette color oro
Che accecano la vista all’orizzonte
Ti lasci andare al suo profumo,
delicato, forte, pungente e......
ti perdi……………………………………................!
Ma non mi lasci andare!
No!

 
 
 

Un piccolo pensiero.

Post n°61 pubblicato il 15 Luglio 2009 da gocciadigocce

Girovagando, di qua e di la sul web, qualche tempo fa, leggevo chi scriveva che il blog, il proprio blog, era come una sorta di diario segreto lasciato aperto lì per caso, lasciando che qualcun altro legga e commenti pure i propri sfoghi, le proprie poesie, i propri racconti.

Beh, infondo è vero, lo ammetto, e l’ho scritto anche in uno dei miei post precedenti, dove scrivevo che a me piace scrivere, che questo, è come uno sfogo per me, e che dopo, mi fa stare anche meglio….

Ma a volte, capita anche, che ciò a cui tu tieni di più, ciò che ti fa stare bene, ciò che ti serve come sfogo, venga inabissato infondo al tuo cuore, come ho fatto io, in questi giorni, in cui non ho completamente avuto voglia di scrivere, dire, girare, commentare.

Al momento sono presa di un enorme apatia, che va in contrasto col mio caratterino allegro, vivace e curioso.

Ma con questo, non voglio dir che si continui così, infatti, SONO QUI!

E sto ammirando con grande piacere che quei pochi amici che ho incrociato qui sul web, continuano a venirmi a trovare e a “leggere” quel che io non scrivo più da tempo.

E voglio approfittare di questo post per ringraziare, tutte le persone che fino ad oggi son tornate da queste parti, pur non vedendomi dalle loro, perché se oggi, sto ancora scrivendo e trovando la voglia di farlo, è proprio grazie a voi che mi leggete e siete sempre così dolci e soprattutto schietti.

Grazie di cuore.

 
 
 

ed arriva anche quel momento

Post n°60 pubblicato il 02 Luglio 2009 da gocciadigocce

Ebbene, non si finisce mai di conoscer le persone,

Quando le incontri, tutto è così magico, assapori ogni istante, ogni parola, ogni sorriso, tocchi quasi il cielo con un dito, e ringrazi qualcuno, aldilà del tuo mondo, per aver messo sulla tua strada una persona come questa.

Ma col tempo impari che ci son anche i lati cattivi, i momenti no, i momenti incasinati che… fanno venir fuori il lato oscuro del carattere;

Ma accetti anche quello, impari ad aggirarlo senza troppe preoccupazioni, ma cominci a conoscer meglio anche qualcos’altro….

E poi, giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno, ti tocca anche aver contatto con le delusioni, con…..i fraintendimenti, che poi chiarisci, ma che stanno sempre li, in fondo al sacco, e che tutte le volte che ti ritrovi sottosopra, vengono fuori anche loro...

C’è una canzone, di un grande cantante che dice:

…credo che l’amore porti amore…CREDO!!!!”

Beh, a questo punto, se vi serve, chiamatemi pure scema…

Perché lo sono, lo sono stata, e credo che continuerò ad esserlo…..

 
 
 

Come quando il sole...

Post n°59 pubblicato il 22 Giugno 2009 da gocciadigocce

...illumina il giorno dopo la notte,
riscalda i corpi sulla sabbia,
trasmette brividi piacevolmente infuocati,
sorride sempre...
Agli errori passati...

"Io voglio il sole dentro me..."

 
 
 

Il brivido

Post n°58 pubblicato il 17 Giugno 2009 da gocciadigocce

...perchè la vita è un brivido che vola via,
è tutto un equilibrio sopra la follia...

Sinuosa danza la caviglia pendente,
il dorso infervora, a scatti...si muove;
Silenzio, eppure...musica!
Avanza il passo,
spiega le ali,
lo sguardo è al vuoto, in bilico,
ansioso, sicuro, temerario...
In equilibrio ad un sol filo,
si riconduce al fermo...

 
 
 

Potessi avere...

Post n°57 pubblicato il 13 Giugno 2009 da gocciadigocce

Sempre la saggezza che mi conduce al viaggio,
l’accortezza per eludere i cedimenti,
la fiducia…
che un tempo avevo costruito e che,
ancora esiste dentro me,
ma che a volte lascia volar l’istinto a riflessioni incerte.
Potessi avere…
Sempre la forza per innalzare ancora
La sterminata opera che ancor si erge all’orizzonte…
Imprimendo il suo possente stile al nostro presente.
Potessi avere…
Essere, volere, avere…
Io, me stessa…
La certezza di non aver di meno,
la fiducia, di riuscir ancora a volare,
la speranza,
che dentro agli occhi della mia meravigliosa creatura
mi da forza e gioia di essere presente…

 
 
 

Utopia della Luce

Post n°56 pubblicato il 11 Giugno 2009 da gocciadigocce

Girovagando in web...

Possiamo fare tutto - proprio tutto....
dieta rigrosa, enteroclismi, integratori, controllo dell'acidità, e in più,
beta-interferone, copolimero, boli cortisonici....
Non servirà molto, se non alimentiamo la convinzione di poter stare meglio!
Se non facciamo rifiorire speranza nella nostra testa, se non cacciamo da noi la disperazione, il lamento sterile e la paura di non essere più felici, se non ricominciamo con ottimismo a vivere....

A vivere così già come siamo, piangendo e ridendo,
facend cose riposanti o impegnative,
gradevoli o faticose, incontri che arricchiscono,
gesti di solidarietà, ricevendo e dando amore...

A vivere così come saremo, qualsiasi cosa la vita ci proporrà...
Progettando futuro, non sognando soltanto il nostro futuro concreto,
a partire dalle possibilità piccole o grandi che abbiamo,
usandole tutte per costruire felicità, per noi e per gli altri...

 
 
 

A suo modo....

Post n°55 pubblicato il 10 Giugno 2009 da gocciadigocce

E non c’è storia, non c’è rimedio, non c’è ragione; Ci siamo! Esistiamo,viviamo…
Ma perché succede? Ma perché accade ancora?
Può un uomo non esprimere i propri sentimenti seppur provati?……………..si!

Basta uno sguardo, un intesa di suoni a far venir il nodo in gola e….cambiar anche il tono della voce, e gli occhi?! ….oddio gli occhi……

Diventano, arrossati, lucidi, quasi a voler parlare, e la cosa peggiore è che….lo fanno!

Quanto parlano i suoi occhi, dicono tutto quel che vorrei sentir dalla sua voce, e le sue mani, anche quelle parlano, si muovono in aria o si appoggiano ad una base mentre altri suoni emette la sua bocca, e loro, le mani, tremano…..quasi in posizione scomoda, non trovano punto di appoggio, non trovano riparo….

 “Credo nel rumore di chi sa tacere,
che quando smette di sognare inizia un po’ a morire,

…credo che adesso, mi devi far sentir le mani,
che a quelle credo”

 
 
 

L'insostenibile leggerezza dell'essere...

Post n°54 pubblicato il 09 Giugno 2009 da gocciadigocce

C'è un concetto elementare che portiamo dentro di noi: "che la vita è irripetibile". Ogni nostro istante, ogni nostra azione, ogni nostro gesto, insomma tutto ciò che ci è dato da vivere avviene una volta sola e non avverrà mai più.

Eppure viviamo come se ciò fosse un concetto trascurabile, perché se provassimo a rifletterci mentre viviamo, la vita diventerebbe una paradossale nostalgia: la nostalgia del presente. Su questo concetto, insieme elementare e insostenibile, Milan Kundera ha scritto per l’appunto, un intero romanzo, un grande romanzo. Kundera è un romanziere realista e metafisico; capace di lampi, di penose intuizioni, di apparizioni brucianti, di guizzi e di spasimi.

"Esclude l'avvenire e riporta l'Attuale all'agonia del momento presente che si disintegra nel passato".

La resistenza all'irreversibile, il rallentamento del divenire, l'accelerazione del divenire, l'incomprensibilità del divenire;
Il consenso all'irreversibile, la libertà come potere a senso unico e la questione dell'irrevocabile, l'attrazione dell'essere stato e del dover essere...

 
 
 

E si va avanti...

Post n°53 pubblicato il 05 Giugno 2009 da gocciadigocce

Ero li accanto al bivio,
Cedendo ad ogni minimo indizio,
Discesi la palude,
Della luna mi vestivo,
Del buio mi spogliavo….
E senza accorgermi di star prendendo il volo
Mi assopii,
accanto a quel pantano.

Ci sono cose che accadono all’improvviso, altre…..che forse ti aspetti già, ma la cosa meno naturale che possa accadere, è quella del rimaner colpiti, sorpresi…tutte le volte, come se fosse la prima!


“Vivere, anche se sei morto dentro,
Vivere, è come un comandamento,
Vivere, e devi essere sempre contento,
Vivere, e sorridere nei guai,
Così come non hai fatto mai… 

Oggi non ho tempo,
Oggi voglio stare spento…”

 
 
 

E come se fa bene!

Post n°52 pubblicato il 02 Giugno 2009 da gocciadigocce

E come dice un vecchio detto: Ridere fa buon sangue!!!!
Ed è proprio tutto vero! La risata è un vero e proprio farmaco!

Essere di buon umore fa bene alla salute e soprattutto allunga la vita.
La notizia arriva dal Giappone, con uno studio pubblicato di recente su una rivista medica, su cui i ricercatori hanno indagato è "L'IKIGAI", ovvero la sensazione di gioia e benessere legata al semplice fatto di essere vivi!

Pensate che: Ridendo per un'ora si consuma lo stesso quantitativo calorico che perderemmo con 30 minuti di sollevamento pesi;

Inoltre, ridere riduce lo stress e rinforza le nostre difese immunitarie, rendendoci più resistenti agli attacchi degli agenti patogeni;

E' bello pensare che gli uomini hanno migliia di linguaggi estremamente complessi per esprimere i loro pensieri più seri, e che un Europeo, un Indiano ed un Arabo, esprimano la loro gioia "RIDENDO" esattamente nello stesso identico modo!

Ridere, anche senza motivo, non è sciocco! E' sciocco invece non aver nessun motivo per ridere....

"Io sono un Clown e faccio collezione di attimi..."
(Heinrich Bòll)

E voi di che umore siete? Come vi svegliate al mattino? Riuscite a sorridere durante la giornata o vedete sempre tutto nero?

 
 
 

Velocemente

Post n°51 pubblicato il 30 Maggio 2009 da gocciadigocce

Ore inesorabilmente scorrono

Lungo strade apparentemente affollate

Il sole rovente lascia sull’asfalto il suo esistere

Come segnali di fumo…

Selvaggi Aborigeni ad ustionar la loro pelle

Fissando all’anima la loro fede.

Certezza della propria esistenza

Apparentemente affievolita

Ma ancor marcata dal bollore.

 
 
 

Punto e a capo.

Post n°50 pubblicato il 26 Maggio 2009 da gocciadigocce

Il vento, il sole, il mare, il caldo….

Ricominciare è avere una nuova opportunità, è rinnovare la speranza nella vita e , la cosa più importante, è credere in se stessi.

Si potrebbe pensare ad un nuovo impiego, ad una nuova professione, forse ad una pettinatura nuova per aumentare la propria autostima.

E perchè non cominciare quel corso o quel vecchio desiderio di dipingere?

…a volte basta guardarsi intorno per accorgersi che molta gente aspetta il tuo sorriso per avvicinarsi di più a te.

Oggi è il giorno giusto per ricominciare con un nuovo progetto di vita.

Guardo in alto, sogno in grande, bramo il meglio del meglio, bramo tutte le cose buone, perchè la vita ci porta a quello che aspiriamo.

Sempre in salita………

 
 
 

L'importante Ŕ andarsene...

Post n°49 pubblicato il 14 Maggio 2009 da gocciadigocce

Cambiare direzione...
E farsi una ragione, che quello che non sei
Non diventerai!
Fine della storia.
E se non hai memoria, Ora sai, non mi troverai...
Cambio direzione.

(F. Renga)

 
 
 

Silenzio...

Post n°48 pubblicato il 12 Maggio 2009 da gocciadigocce
 

Le parole ci impediscono il cammino.
Ovunque i primitivi stabilivano una parola,
credevano di avere fatto una scoperta.
Ma in realtà, come diversamente stavano le cose...
Essi avevano toccato un problema e, illudendosi di averlo risolto,
avevano creato un ostacolo alla sua risoluzione.

 
 
 

C'era una volta...

Post n°47 pubblicato il 08 Maggio 2009 da gocciadigocce
 

…una Principessa, che viveva in uno splendido castello fatato, quel castello, era il suo mondo, lei lo vedeva fatato, incantevole ai suoi occhi, e tutte le sere, prima di addormentarsi, ringraziava chi, la faceva vivere così…piena di cose belle, di cose che le toccavano il cuore, di cose che la emozionavano e che a volte…la facevano anche sentire importante…

Così come ogni sera, anche tutte le mattine, la Principessa appena sveglia, tirava su un sospirone mettendo indietro il giorno passato, e con un sorriso e piena di speranza, voltava pagina e ricominciava ad avere fiducia nel giorno appena nato…

La sua mente vagava, spesso meditava, a volte volava su leggera nel cielo come una farfalla, altre rimaneva coi piedi per terra, ma ciò che più stupiva di lei, era il grandissimo coraggio che dimostrava, seppur a volte indifesa, nell’affrontare ciò che di nuovo le si presentava, e tutte le volte, era come la prima volta….

E la Principessa si lasciava andare, pur sapendo che, con molta probabilità, ne sarebbe rimasta scottata, ma non le importava! Lei viveva per e in quelle cose! E probabilmente, se non ci fossero state, i suoi sorrisi, che tutte le sere riserbava prima di addormentarsi, non avevano nemmeno ragione di esistere….

E la Principessa ogni giorno diventava sempre più bella, il tempo sembrava non aver effetto su di lei, ogni giorno un filo di speranza in più, ogni giorno fiducia nel giorno dopo, ogni giorno sempre più saggia e meditativa.

Le porte a volte si chiudevano, ma lei con coraggio e intraprendenza, apriva tutte le finestre al nuovo giorno, la luce inondava il suo castello, il vento portava via le cose non buone, e la….pioggia, che come per magia a volte sgorgava dai suoi occhi, la aiutava a rinfrescare ciò che ormai le sembrava appassito.

…io non ho più sentito di quella Principessa, ma mi hanno detto che vive ancora la, nel suo mondo, e che tutte le mattine il suo sorriso al giorno nuovo dona speranza ai suoi uccellini che vivono con lei, e che senza il suo bagliore, la sua allegria, nemmeno il suo castello esisterebbe più…

 
 
 

Voltare pagina?!

Post n°46 pubblicato il 07 Maggio 2009 da gocciadigocce

E la storia comincia con la scrittura, prima, vi era solo preistoria.
Senza scrittura si esiste solo in quanto specie, come le formiche o gli insetti.
Bisogna scrivere, dare una forma scritta alla propria vita, solo in questo modo si ha una storia e se ne è il protgonista.
Ciò che scriviamo è un passato che ci apparterrà sempre, e che si trasformerà in altro nel futuro.
Il ricordo, la scrittura che saprà evocarlo, le sillbe come musica di sottofondo...

Io amo molto scrivere, mi piace!
Per me è uno sfogo, un modo per tirare fuori ciò che normalmente tengo dentro.
A molti scrivere costa fatica, preferirebbero cavarsela oralmente, raccontare tutto a voce, ma non è la stessa cosa; bisogna alternarsi, ed ammettere che ciò che scriviamo non potrà mai regalare le stesse emozioni o esprimere gli stessi sentimenti esprimendolo oralmente, e lo stesso vale all'inverso.
Alcuni evitano di scrivere non solo perchè è faticoso, ma anche per paura di ciò che ne esce fuori.

Beh, per quanto mi riguarda, io non ho paura; ogni cosa è bella per quel che è.
E non credo smetterò mai di scrivere, amo troppo lasciarmi andare oltre l'immaginazione imprimendo i miei pensieri, attraverso le vibrazioni delle mie dita che scorrono anche solo su una tastiera, come fossero marionette manovrate dal mio cuore più che dalla mia testa.

E tra i miei scritti, oggi ho voltato pagina per l'ennesima volta.
Anche se, a furia di voltar pagina, ho un pò paura che il libro finisca e uno neanche se ne accorge.

Ma qual'è il problema? Ne ricomincio subito un'altro no?!

Si deve vivere ogni giorno come se fosse il primo, per cercare ancora lo stupore, la fiducia e l'ingenuità che sembriamo, a volte, aver smarrito definitivamente.

 
 
 

Risacca

Post n°45 pubblicato il 06 Maggio 2009 da gocciadigocce

Onde...
che ora vanno...
...che ora vengono.

Tutte le volte portano dietro con loro piccole cose...
...tutte le volte, lasciano piccole cose.

E nella tua torbida acqua, non riesco a circoscrivere i contorni...
di questo andare...
...di questo venire.

Sono sagome scintillanti che tieni in fondo a te,
le vedo, ma non riesco a prenderle,
la mia mano invano azzarda a toccarle,
ma scivolano via con il tuo movimento...

Ed anche io, tutte le volte che in te mi abisso,
mi lascio persuadere dal tuo fluire...

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: gocciadigocce
Data di creazione: 24/03/2009
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Letizia.Bassettirossopositivo53ink5274claudio57tovegarosemanu.rossanaraffy5504chia.ra_2007annarita57belliniPattybisunamamma1reginadifiori64artosjanis.j7teatron78
 

L'ESTASI...

 
 

AMORE E PSICHE