Creato da angelorosa2025 il 26/08/2011

CUCINA E FOTO

ricette rubate qui e là

 

 

Panatura delle cotolette. »

Torta di riso.

Post n°1 pubblicato il 27 Agosto 2011 da angelorosa2025

Questa torta mi piaceva un sacco.

Da piccolo nei bar dell'appennino emiliano e nelle feste impegnative, cresime, matrimoni, comunioni, c'era sempre qualche rèzdora che si esibiva con la classica torta di riso.

Grande nostalgìa ed è proprio buona, per cui ho imparato a farmela .

Oggi poi è il compleanno di Cinzia e gliela dedico per mettermi in pari con una crostata...


Prendo una scodella, quelle da colazione, un po' grande e la tengo come unità di misura.

In una pentola abbondante metto a bollire del latte intero, circa un litro, con un pizzico di sale, una stecca di vaniglia e due o tre bucce di limone.

Quando bolle ci metto il riso, lasciandocelo finchè non è quasi cotto, un po' scarso, ed ha assorbito il latte : se ce n'è troppo lo tolgo.

Tolgo la stecca di vaniglia e trito molto fini le bucce di limone rimettendole nel riso, assieme ad una scodella di zucchero.

Qualche volta spremo anche un mezzo limone e ce lo metto : dà un sapore piacevolmente acidulo ad equilibrare  quello che sostanzialmente è uovo con riso  latte e zucchero, ma nelle ricette classiche non c'è.

A questo punto  nell'impasto ci vanno tre uova: se voglio la torta alta e soffice le monto a lungo e le amalgamo delicatamente, se invece la voglio bassa e compatta, come preferisco, le sbatto con la forchetta tipo frittata, mescolandole nella pentola col riso.

D'obbligo poi  un bicchierino di sassolino, essenziale e sostituibile con sambuca o liquori all'anice di vario tipo ( ho usato con successo anche il Raki  turco, e penso che, per correttezza politica, vada bene anche l'Ouzo greco...)

A questo punto c'è la parte noiosa della teglia : la spalmo accuratamente di burro, e poi ci passo il pangrattato finchè non ne è tappezzata, io non uso i guanti, e le mani si sporcano di burro, e quando proprio non lo sopporto faccio sciogliere una pallina di burro nel microonde e poi la faccio scorrere liquida nella teglia (tiè...), noioso sì, ma così non si attacca...

E voilà il gioco è pronto, verso il composto nella teglia ed inforno per i soliti 45 minuti a 180 gradi, il tempo comunque non è tassativo: anche un po' di più non la brucia , mentre una crosticina di zucchero quasi caramellato in superficie non guasta.

Se poi mi sembra poco asciutta spesso la lascio ancora mezz'ora a forno caldo, chiuso e spento.

Per toglierla dalla teglia uso un piatto con su la carta da forno e ce la rovescio, mossa da fare finchè è calda, perchè se si raffredda si attacca e son dolori...

Una spolverata di zucchero a velo va bene se la servo subito, se no si scioglie e l'effetto va a farsi friggere.


ingredienti :

Latte intero 1 litro

Zucchero  1 tazza grande

Riso 1 tazza grande

Uova intere 3

Stecca di vaniglia 1

Limone 1

Sassolino o Sambuca 1 bicchierino

Burro : q.b. per la teglia

Pangrattato : q.b. per la teglia

Nella foto c'è quella suggerita dall'Artusi, con tanto di crema ( come ce ne fosse bisogno! )

Torta di riso Artusi

 

 

 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Ricetterubate/trackback.php?msg=10555327

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
ciparla
ciparla il 28/08/11 alle 15:34 via WEB
beh, non è da tutti ricevere una dedica sul post n.1 di un blog nuovo!! Grazie mille, son commossa!! Scattano gli anni... mamma mia, non ci si abitua mai a sentire questo orologio che ticchetta incessantemente!! Un abbraccio forte!!!! Grazie ancora, Cinzia
 
 
angelorosa2025
angelorosa2025 il 28/08/11 alle 18:27 via WEB
Non sarà mai come la tua crostata...
 
la_moretta_2
la_moretta_2 il 03/03/12 alle 21:55 via WEB
...la ric etta è simile al bostrengo... Un saluto, Giò
 
 
angelorosa2025
angelorosa2025 il 05/03/12 alle 01:26 via WEB
ecchelingua è ??? Ciaobella !!! presto arrivo !!!
 
aranciamela.dasporto
aranciamela.dasporto il 25/01/16 alle 18:27 via WEB
Bellissimo post. Un saluto da

storie di te e caffe

 
tecaldi
tecaldi il 27/01/16 alle 14:38 via WEB
complimenti molto bello questo post. Mamma mia fa un freddo assurdo ci vorrebbe un bel te caldo
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AAAAATTENZIONE !

Tutte le immagini pubblicate sono protette da Copyright , pertanto è vietato scaricarle ed utilizzarle in qualsiasi modo senza espressa autorizzazione dell'autore.

In caso di necessità contattare  info@angelorosa.it

 

MI PRESENTO E MI SPIEGO

In un altro blog parlo del mio lavoro, fotografare .

Questa invece è una serie di appunti, scritti per me e per chi si diverte a leggerli.

Il motivo è che spesso fotografo piatti, preparazioni e prodotti, spesso sono in giro per cucine, spesso chiacchiero con gli Chef, e comunque amo trafficare in cucina.

In più, avendo vissuto molti anni da single, l'autarchia alimentare era d'obbligo per evitare ricatti sentimental-gastronomici...



 

DIMENTICAVO,

 per chi...mi ama e mi vuol seguire:

www.angelorosa.it                            ( qui ci sono TUTTE le foto)

blog.libero.it/angelorosafoto            ( qui ci sono le chiacchiere )


 


 

 

 

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

costel93fla.cozzareschiamariomancino.mlorygotdeltapa53pisapiesusyvil2dobby.78marc2212danmorsetecaldiaranciamela.dasportoanastasia_55cara.calla