Creato da stabia_info il 19/06/2007

STABIA NEWS

Notizie dell'hinterland stabiese

 

« Vie del mare: rush final...Juve Stabia Story: Juve ... »

A3 Napoli-Salerno: entro giugno pedaggio a chilometro

Foto di stabia_info

Resta il ticket unico per chi paga ai caselli

Francesco Vastarella Hai il telepass? Risparmi perché paghi il pedaggio sulla base dei chilometri percorsi. Non hai il telepass? Paghi la tariffa unica: un euro e 60 centesimi. Meno di sei mesi e andrà a finire così per gli automobilisti della Napoli-Pompei-Salerno. Sulla base dell’ultima convenzione tra Autostrade meridionali, Anas e ministero dei Trasporti, che ha avuto l’ok dal Comitato interministeriale per la programmazione economica alla vigilia di Capodanno, entro giugno dovranno essere adeguate le tariffe sulla base dei chilometri percorsi. Insomma, bisognerà stabilire il pedaggio Napoli-San Giorgio a Cremano, prima uscita, e quello progressivo fino a Salerno (i caselli sono a Nocera in entrata e in uscita). Insomma da un minimo al massimo di un euro e 60 centesimi. Per ora non se ne sa nulla, ma si sa che gli esperti dovranno mettere a punto tutto: subito dopo l’Epifania sarà al lavoro una commissione. Applicando la nuova tariffazione Autostrade meridionali risparmieranno tempo e una valanga di investimenti. Sì, perché applicando alla lettera la nuova convenzione il nastro d’asfalto avrebbe dovuto subire una rivoluzione, quasi quanto i lavori in corso per il raddoppio delle corsie. Perché? Perché per applicare le tariffe sulla base dei chilometri percorsi sarebbero serviti i caselli anche in uscita per controllare il pagamento della cifra esatta. Insomma, un ritorno al passato, con i caselli a fare da barriera e da intralcio ai grossi, paralizzanti flussi di veicoli, soprattutto nel periodo estivo e per comuni estesi pesantemente urbanizzati come Torre del Greco, Portici, Torre Annunziata, Pompei, Castellammare, Ercolano, Vietri, Angri per chi è diretto in Costiera amalfitana. Caos, ma non solo: comporterebbe un vertiginoso aumento dei livelli di smog e dei costi di gestione a carico delle Autostrade meridionali che dovrebbero investire in strutture e assumere nuovo personale. Quando i tecnici hanno ragionato su questo si sono trovati davanti a un bivio. Nuovi caselli? Comporterebbe un aggravio di spese e di conseguenza incremento delle tariffe per far quadrare il piano finanziario di Autostrade meridionali. A questo punto nell’intesa si è trovata la soluzione salomonica del Telepass, ormai il 45 per cento e più dell’utenza che viaggia sull’A3. In questo modo infatti si eviterà di installare i caselli ma basterranno dei semplici rilevatori dei segnali dell’apparecchiatura Telepass: entro a Napoli ed esco a Torre del Greco e sulla mia bolletta verrà addebitata la cifra esatta. «Certo - ammettono alle Autostrade meridionali - in apparenza può sembrare una discriminazione. Ma il risparmio sarà comunque per tutti perché sulla base di questa innovazione non ci sono incrementi tariffati. Non solo. Si tenga conto della quota raggiunta dall’utilizzo del Telepass e delle offerte che ci sono, da quelle a scalare a quelle familiari che a questo punto saranno incrementate. Chi ancora non è dotato dell’attrezzatura sarà incentivato a usufruire del servizio perché risparmierà dal punto di vista economico, del tempo e dei carburanti». Fin qui la posizione che trapela da parte della società di gestione. Tino Iannuzzi, invece, deputato del Pd che ha seguito la questione sin dall’inizio con il colegga Guglielmo Vaccaro, puntualizza: «Un euro e 60 centesimi deve essere considerata la tariffa massima nel nuovo modello differenziato. Questo comporterà anche un incremento dei transiti sulle tratte brevi e quindi un incentivo all’utilizzo da parte degli automobilisti. Ne deriveranno, alla fine, maggiori introiti per le Autostrade e quindi non sarà giustificabile in futuro alcun aumento delle tariffe». il Mattino

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

FACEBOOK

 
 

PER INFO, SEGNALAZIONI, SUGGERIMENTI E RECLAMI

CONTATTAMI SU MSN

 
 


immagineShinystat

immagine

immagine
immagine
immagine
immagine
immagine
 

web counter

 
 

AREA PERSONALE

 

LA RADIOCRONACA DELLA JUVE STABIA SUL GUESTBOOK

 
http://blog.libero.it/STABIA è un blog d’informazione senza scopi di lucro. L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'autore si riserva, tuttavia, la facoltà di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contrario al buon costume. Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.