Creato da viol75 il 02/05/2006
 

Panta rei...? Mah!

Se si sbaglia ad allacciare il primo bottone di una camicia di conseguenza si sbaglieranno tutti gli altri. Gli altri però non saranno errori, ma solo la logica conseguenza del primo bottone sbagliato.

 

 

E' nata!

Post n°211 pubblicato il 25 Febbraio 2009 da viol75

La mia bella bambina è nata un mese fa.

Mi scuso con tutti per non essere passata prima, ma l'ambientamento è ancora complicato.

A presto!

 
 
 

Post N° 210

Post n°210 pubblicato il 13 Ottobre 2008 da viol75

Non sarebbe bello, in perfetto stile Marin di Men In Trees, raccogliere tutti i brutti pensieri, scriverli ognuno su un grosso sasso e poi raggiunta la sommità più alta, scaraventarli lontano lontano in modo da non averceli più addosso?
Ci sentiremmo davvero meglio?
Ci sentiremmo davvero più leggeri, più sereni?
Non credo purtroppo sia così semplice, ma se lo fosse cosa buttereste?
Cosa scrivereste sul sasso più grande e su quello più piccolo?
Io in questo periodo sui miei sassi sopra ci scriverei: "ansia, brutti pensieri, scaramanzia, paura di non essere all'altezza".

 
 
 

Post N° 209

Post n°209 pubblicato il 08 Ottobre 2008 da viol75

Sono circa 6 mesi che mi addormento con la mano appoggiata alla mia pancia. E’ un’abitudine che è venuta da sé... nel momento in cui ho scoperto di aspettare un bambino.
La vita ti cambia e non puoi farci nulla.
Ci sono cose che ti vengono spontanee, come buttare via le poche sigarette che prima fumavi o rinunciare all’unica birra che ti facevi nei fine settimana.
E a sgarrare non ci pensi e le rinunce non ti pesano.
Questa voglia di proteggerlo fin dall'inizio ti cresce dentro e assieme crescono ahimè mille ansie, paure e dubbi, ma non cancelleresti nemmeno un giorno passato assieme.

 
 
 

Post N° 208

Post n°208 pubblicato il 13 Maggio 2008 da viol75

Inviato da Anonimo il 12/05/08 @ 16:15 via WEB

"..di crisi nera nel quale ogni azione o frase o respiro fatto da chi sta vicino ti risulti insopportabile, momenti nei quali ti accorgi che la persona che vive con te non è più quella giusta.." Chi prova questo dovrebbe provare a guardare cosa ha fatto all'altra persona che ora ritiene 'insopportabile', perché per arrivare a sminuirla così deve aver omesso come minimo qualcosa, tipo pensare male di lei (o lui) e non dirglielo; alla base, a mio parere, c'è SEMPRE comunicazione omessa.. e quando si inizia a non parlare, anche di piccole cose, di ciò che riguarda la coppia, è l'inizio della fine..

Prendo in prestito questo commento per iniziare a rispondere a tutti i Vostri interventi.

Intanto Vi ringrazio tutti: avete cercato di darmi una direzione in questa situazione così delicata.

Prima di esporvi i pensieri che mi sono fatta chiedo scusa alle persone a cui ho fatto tornare in mente situazioni spiacevoli che hanno vissuto e/o continuano a vivere: credo che per Voi lasciare un commento sia stato molto difficile.

Chiedo poi scusa per i miei errori di grammatica che giustamente mi sono stati e mi saranno fatti notare, anche se preferivo che alla base di tutto restasse in ogni caso l’educazione..!

Ma torniamo a noi..

Alla base di tutto ci sono ovviamente problemi più radicati e profondi.Mancanza di dialogo, noia e routine l’hanno fatta da padrona per molto tempo.
Al momento del primo tradimento io ho parlato con entrambi.
Lei era disperata, ma ammetteva di avere delle colpe, ammetteva che se il rapporto fra loro stava andando a rotoli era anche per causa sua: lei non gli dava le giuste attenzioni e a volte lo ignorava bocciando ogni suo tentativo di risollevare le sorti di un’unione che stava dando poco ad entrambi.
Lui ammise che forse inconsciamente si era fatto beccare apposta e in cuor suo secondo me, sperava di avere la forza di dare una svolta alla sua vita.
Insomma il primo tradimento doveva essere la “fonte” di coraggio per assumersi le proprie responsabilità.
Ma così ovviamente non è stato.
Nessuno dei due ha avuto la forza per dire basta.
Per un po’ di tempo ho continuato a chiedere ad entrambi come stavano andando le cose, ma di fronte a mezze parole e a poca voglia, giustificabilissima, di parlare mi sono fatta da parte.
Pur distribuendo ad entrambi la responsabilità per un rapporto che forse era già “sbagliato” da prima, quello che non ammetto è che lui l’abbia rifatto e che reciti con gli altri la parte del perfetto marito.
Credo quindi che prima di parlare con la mia amica affronterò di nuovo lui.
Nemmeno questo è facile credetemi, temo la sua reazione e sono sicura che perderò la sua amicizia, ma prima di “annientare” lei preferisco far sapere a lui che io di nuovo so quello che ha fatto.
Non li voglio comunque giudicare: ogni coppia ha i suoi problemi e ogni persona ha le proprie debolezze. Magari se anch’io mi trovassi invischiata in un rapporto che non va non avrei la forza per tirarmene fuori.
Purtroppo anche per questa, come per altre cose, verità assolute non ce ne sono.

Grazie ancora a tutti.

 
 
 

Post N° 207

Post n°207 pubblicato il 12 Maggio 2008 da viol75

PERCHE' PER QUALCUNO TRADIRE E' PATOLOGICO?
E CHE FARE QUANDO LO SCOPRI?

Capita che un rapporto di coppia arrivi un momento di crisi nera nel quale ogni azione o frase o respiro fatto da chi sta vicino ti risulti insopportabile, momenti nei quali ti accorgi che la persona che vive con te non è più quella giusta (se mai lo è stata per alcuni), capita anche che ti prenda la sbandata per qualcun'altro/a, ma che queste sbandate continuino quello proprio non lo capisco e non lo accetto soprattutto se di mezzo ci sono dei figli.

Un paio di anni fa una mia amica in lacrime mi chiamò di ritorno da un corso di aggiornamento, dicendomi che nel cestino di casa aveva trovato dei profilattici usati, chiaro segno del tradimento (e della stupidità) di suo marito.
Quella volta dopo una lite furibonda lui le confessò di averla tradita con una tipa per la quale aveva perso la testa già da un po', ma che si rendeva conto che era stato uno stronzo e la implorò di dargli un'altra possibilità.
Possibilità che che gli fu concessa.

Passa un anno e questi due decidono di avere un bambino.
Ok può darsi che quella fosse solo una scappatella e che ora il rapporto fra di loro sia tornato sui binari giusti, del resto una seconda possibilità non si nega a nessuno (?)..

Bene questo mio caro amico dopo aver fatto mea culpa e recitato la parte del bravo marito e del bravo padre se ne va in trasferta di lavoro e tradisce di nuovo la mia amica, e con tradisce non intendo solo baci e bacetti.

Ora la mia amica di queste sue belle abitudini non ne sa nulla, ma se una volta sarei andata da lei a raccontarle tutto (lo scemo pure se ne vanta!) adesso che c'è un bambino di mezzo proprio non so come fare.

Lei è sempre di corsa per accudire bimbo, marito e casa e la vedo sempre stanca, ma quando lui le riserva le sue attenzioni è come se rinascesse, ovvio lei è innamorata, e il mio cuore si stringe a pensare che razza di piccolo uomo ha al suo fianco.

 
 
 

Post N° 206

Post n°206 pubblicato il 08 Maggio 2008 da viol75

Al mio carissimo capo

Premesso che a me danno altamente fastidio le persone che ostentano le proprie ricchezze per farsi belli verso gli altri...

Premesso che, se proprio il tuo ego necessita di tali palcoscenici come si necessita dell'aria per respirare, almeno ostenta ricchezze reali e non fasulle...

Premesso che siamo in periodo di crisi e che quindi ogni Euro guadagnato dovrebbe essere considerato oro...

Premesso che a me non rimborsi nemmeno un cent di benzina quando mi spedisci a destra e a manca, pure per i tuoi comodi personali, e mi chiedi pure la macchina in prestito dato che non puoi andare dappertutto con il tuo Porsche comprato in leasing...

Premesso che per me puoi spendere e spandere come più ti piace per i fatti tuoi, ma non puoi far gravare i tuoi capricci sull'azienda e poi chiedermi come mai i soldi in banca son finiti...

Premesso tutto questo ti dico che mi fai pena e che l'essere così tronfio prima o poi ti porterà alla rovina...

...io comunque spero di non esserci, ma di godermi lo spettacolo da fuori.

Cordialmente.

 
 
 

Post N° 205

Post n°205 pubblicato il 23 Aprile 2008 da viol75

Ci sono giorni, ore, minuti, secondi che desidereresti non dover vivere.
Sono i giorni, le ore, i minuti, i secondi che desidereresti ti dessero le risposte che tanto agogni.
Sono inevitabilmente anche i giorni, le ore, i minuti, i secondi che scorrono più lentamente.
E così sopravvivi fino alla fine di essi pregando che, se qualcosa lassù è già deciso, di riuscire almeno a spostare quella pena su di te e non sulla persona che ne ha già passate tante.
E così attendo e prego.

 
 
 

Post N° 204

Post n°204 pubblicato il 03 Aprile 2008 da viol75

 
 
 

Post N° 203

Post n°203 pubblicato il 03 Marzo 2008 da viol75

"Questo folle non sta bene, ha bisogno di un dottore,
contraddirlo non conviene, non è mai di buon umore...
E' la più triste figura che sia apparsa sulla Terra,
cavalier senza paura di una solitaria guerra
cominciata per amore di una donna conosciuta
dentro a una locanda a ore dove fa la prostituta,
ma credendo di aver visto una vera principessa,
lui ha voluto ad ogni costo farle quella sua promessa.
E così da giorni abbiamo solo calci nel sedere,
non sappiamo dove siamo, senza pane e senza bere
e questo pazzo scatenato che è il più ingenuo dei bambini
proprio ieri si è stroncato fra le pale dei mulini... "

Ho combattuto il cuore dei mulini a vento
insieme a un vecchio pazzo che si crede me
ho amato Dulcinea insieme ad altri cento
ho cantato per lei, ma perché?
In un paese d'ombre
fra la terra e il cielo ora sogno di te.
Per amore, solo per amore
dei miei gesti, delle mie parole
delle notti che me li confondo insieme
e del vino lento fiume nelle vene.
Per amore, solo per amore
di quel viso che non può tornare
della stella che non può cadere già
la tua mano che non sa tenermi più.

"Combattere contro i mulini a vento?"
"Il più delle volte inutile."
"Ma come si fa a fermarsi?"

 
 
 

Istinto

Post n°202 pubblicato il 25 Febbraio 2008 da viol75

Credo che capiti a tutti di conoscere una persona e inquadrarla in un attimo, di costruirne un profilo così preciso da riuscire ad affibiargli un'etichetta che poi difficilmente saremo disposti a staccare.

Molte volte, ahimè, le prime (brutte) impressioni saranno quelle che il tempo, un po' prima un po' dopo, ti dimostrerà di aver avuto ragione, a dispetto di tutti i cazziatoni che magari ti sarai presa dagli altri che ti avranno tacciato di persona piena di pregiudizi.

A me capita spesso, non so sarà istinto (suicida?), ma difficilmente sbaglio.
Non dò molta confidenza a priori, ma riesco a percepire lo stesso quando qualcuna/o prima o poi farà il voltafaccia..l'unica cosa che non faccio è dire a chi rimane fregato "te l'avevo detto", anche se a dir la verità ogni tanto il mio orgoglio se lo meriterebbe.

Ebbene, oggi me lo dico da sola "Viol te l'avevo detto, sei solo una povera illusa!!"

E non parlo di amori, di storie andate a finire male, parlo "semplicemente" di un rapporto di amicizia, di stima, di complicità, lungo 11 anni.
Bene ho aperto gli occhi FINALMENTE e ho capito tutto.
Il fatto è che aver capito tutto non mi fa per niente star bene!
Il fatto di aver finalmente dato ascolto a quasi tutto il resto del mondo mi ha fatto capire che il mio istinto fa proprio pena e che si fa fregare anche lui dal cuore.

 
 
 
Successivi »
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: viol75
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 117
Prov: EE
 

FACEBOOK

 
 

AREA PERSONALE

 
immagine 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

claudia.holaesternolucevpantamargot270gabriel1971alecs77Cofrancescapozzebonfolgore56Danilo87rossoporpora69bal_zacspidipizzaAtuttavitafranco_m65antozahir87
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20