Creato da scricciolo68lbr il 17/02/2007

Pensieri e parole...

Riflessioni, emozioni, musica, idee e sogni di un internauta alle prese con la vita... Porto con me sempre il mio quaderno degli appunti, mi fermo, scrivo, riprendo il cammino... verso la Luce

 

Ultimi Commenti

scricciolo68lbr
scricciolo68lbr il 21/09/22 alle 15:52 via WEB
Considerando che questo a detta di molti, sia ritenuto il miglior album della band, credo sia un premio più che meritato!
 
ReCassettaII
ReCassettaII il 21/09/22 alle 11:59 via WEB
“American Idiot” fu vincitore nel 2005 di un Grammy Award come miglior album rock.
 
scricciolo68lbr
scricciolo68lbr il 20/09/22 alle 09:11 via WEB
Grazie, una notizia interessante! Figurati se i partigiani, che hanno trucidato persone, senza assicurare loro un giusto processo ed una giusta condanna, da scontare in prigione, come si fa nei paesi civili, tra cui l’Italia non poteva allora e non può oggi essere ricompreso, avessero creato un brano originale, dalle loro zucche vuote, piene solo di rabbia e rancore! Non difendo il nazi fascismo, non ci penso proprio, ma la cultura democratica di un Paese si vede da queste cose, dal rispetto per ciascun essere vivente.
 
ReCassettaII
ReCassettaII il 17/09/22 alle 11:11 via WEB
La melodia di “Bella Ciao” arriva da un disco yiddish del 1917, il testo non è stato scritto dai partigiani, la versione a voi nota nasce al Festival di Spoleto negli anni ‘60.
 
scricciolo68lbr
scricciolo68lbr il 01/09/22 alle 06:43 via WEB
Mi sembra tu non sia stato molto chiaro: la seconda guerra mondiale è stata vinta tanto dai russi, quanto dagli americani. Secondo poi la Russia aveva influenza e come sugli stati satelliti del blocco sovietico. Terza cosa, questa fa parte anch’essa della storia, i russi non hanno mai perdonato Gorbachov di aver sciolto l’URSS, perché dopo di quella data il Paese è stato gettato nel caos, per vari motivi. E ne, caos è stato gestito dai capi di stato che si sono susseguiti a Gorbachov. I Russi forse non desideravano vivere un’economia neo liberista, sul modello americano, per anni hanno vissuto una economia su, modello socialista e probabilmente quella stessa volevano come modello sociale. La riprova di questo potrebbe ricercarsi nel fatto che Putin tutt’ora gode di grande popolarità, anche se immancabilmente gestirà il dissenso forse in maniera non troppo favorevole. Ma al di là di questo, Gorbachov era troppo pendente dalla parte americana, tutti ricordiamo la pubblicità di cui era protagonista, per una catena americana. Forse neppure lui si rese conto al momento dello scioglimento, del caos che avrebbe generato nel proprio Paese, oppure lo sapeva troppo bene. Comunque gli americani seguono un modello imperialista, dovrebbero concentrarsi di più sui problemi interni, invece di farsi carico dei problemi altrui, compito che non compete loro, che nessuno gli riconosce in maniera esclusiva e soprattutto, e qui concludo, nessuno gli ha mai ragionevolmente affidato!
 
williamCars1
williamCars1 il 01/09/22 alle 04:57 via WEB
Mi domando prima della seconda guerra mondiale la Russia aveva influenza sui paesi europei dell'est assolutamente no. A parte che la guerra è stata vinta dagli americani e che a yalta quelli genio di Roosevelt a concesso a Stalin il dominio di queste disgraziate nazionale quali si sono impoverite xké il sistema sovietico nn funzionava grazie a Gorbaciov ora sono liberi dalla dittatura russa.ben sappiamo che il PIL della Russia è alla pari di quella olandese, fermiamoci qui altrimenti ...
 
scricciolo68lbr
scricciolo68lbr il 09/03/22 alle 13:10 via WEB
Spesso possono contribuire alla nostra tendenza ipercritica le proprie ferite emotive, specie quelle inferte durante l’infanzia, che poi condizionano la nostra vita da adulti. Ad esempio un bimbo che ha subito le percosse del proprio genitore, che adulto potrà essere? Un individuo che avrà paura a relazionarsi, perché teme sarà percosso ancora o ferito nuovamente. Un individuo che avrà timore e paura e mancherà di serenità per esprimere se stesso ed i propri talenti. Perché ci troveremmo in una società dove le relazioni, oggi come oggi, sono così complicate? E non diamo la colpa ai virus, anche quelli dipendono e sono conseguenza del nostro modo di affrontare la vita, arroccati nei nostri cuori, in preda alla paura.... grazie, per me non si parla mai abbastanza del ruolo fondamentale che la pedagogia dovrebbe rivestire in un tessuto sociale!
 
KingsGambit
KingsGambit il 09/03/22 alle 12:51 via WEB
Il detto conta a 10 prima di parlare, ma anche agire, lenirebbe le ferite inflitte o auto inflitte di molti giudizi. bel post. Buona giornata.
 
scricciolo68lbr
scricciolo68lbr il 27/02/22 alle 08:42 via WEB
Si, siamo qui per un atto di amore, divino prima, ed insieme terreno. Perché facciamo di tutto per scordarcelo? Rammentiamo ogni giorno chi siamo, Luce... ed allora proviamo a splendere... 🤗
 
l.infinito.di.te
l.infinito.di.te il 27/02/22 alle 04:55 via WEB
Condivido con te... FACCIAMO ESPLODERE LA PACE! Basta guerre PACE PACE PACE!
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

RADIO DJVOCE

 

PAROLE

   

     IL TIBET NASCE LIBERO

  LASCIAMO CHE RESTI TALE

                             i

Le parole.

                       I

Le parole contano
dille piano...
tante volte rimangono
fanno male anche se dette per rabbia
si ricordano
In qualche modo restano.
Le parole, quante volte rimangono
le parole feriscono
le parole ti cambiano
le parole confortano.
Le parole fanno danni invisibili
sono note che aiutano
e che la notte confortano.
                                  i
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

scricciolo68lbrReCassettaIIcassetta2per_letteraDoNnA.SAliceSettequerceApolliondgl13whiskynsodaTriven19io_ribelleArnexwilliamCars1hastasiempre62umbriamusicpool
 

I LINK PREFERITI

DECISIONI.

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

IMMAGINI DI TE

 

 

 

 

 

CONTATTO

 

 

PASSIONE

immagine


 

 

LIBERTÀ.

 

 

Affrontare ciò che ci spaventa

è il modo migliore per superare

ciò che ancora non si conosce.

 

 

 
 

ATTIMI

 

 

 

UN GIOCO!

 

 

EMOZIONI

 

 

 

 

 

PASSAGGI

Contatore accessi gratuito

 

 

ABBRACCIO

 

  

 

 

BOCCA