« Misteri della fedeDedicato a Paolo »

Incontri di chat

Post n°5 pubblicato il 02 Ottobre 2007 da topolinolaringoiatra

Andando a ramengo per il mondo dei blogs ( sempre per il problema di cui prima: trarre ispirazione) ,m’imbattei, tempo fa, negli scritti di una gentile signora. Costei raccontava , con dovizia di particolari, un incontro di chat  con colui che le rapi’ il cuore,prima solo virtualmente adesso anche “fisicamente”. Premetto che non credo molto a questo genere di amori,anzi non ci credo per nulla, ma la signora rientrava evidentemente nella casistica degli incontri fortunati(l’ 1% circa)e ,quindi ,riteneva doveroso parlarne nel suo blog con termini cosi’: “ Quando lo vidi scendere dal treno sentii il mio cuore palpitare (dato il tipo d’incontro che si apprestava a fare il treno doveva essere, per forza di cose, un “pendolino”)...le mie labbra s’incollarono alle sue ( attenti all’herpes)...i miei occhi ai suoi (una sorta di lettura dell’iride ante litteram insomma)... il mio corpo s’incollo’ al suo ( ci mancherebbe,a questo punto...).E cosi’ via...senza tralasciare particolari sull’albergo, ovviamente di gran lusso...e sulla cena,ovviamente roba d’alta gastronomia.Finii la lettura dell’evento e fui colto da grande commozione ma anche da grande tristezza “mai vissute cose simili”-dissi tra me e me-“sarebbe bello poterne scrivere su un post”.Poi ci riflettei su..”perche’ no”-mi dissi-“ con un po’ di fortuna anche io posso”.E mi misi dunque alla ricerca.Con la fortuna che aiuta gli audaci m’imbattei in quella che credevo la tipa giusta: dalla foto mi sembrava carina assai “solo un po’ grassottella...ma poco, giusto 5..6 kg in piu’”.Rassicuratola sul fatto che 6 kg in piu’ nn sono nulla di preoccupante ,la convinsi ad incontrarmi .Ovviamente,visto che dovevo scriverne sul blog e che in fondo ho un animo romantico, feci le cose per benino:prenotai un alberghetto in periferia,piccolo ma carino, e anche il ristorante giusto, uno della nouvelle cousine, in un  incantevole ed ameno paesello medioevale di collina.

Venne al fine il grande giorno: profumato e in ghingheri mi presentai al luogo prescelto per l’incontro( la solita stazione ferroviaria).Eccola....uhm.....che abbia capito male? Parlo dei 6 kg in piu’....forse ho capito male...o forse e’ stata lei che si e’ descritta ,diciamo, in difetto.Fatto sta che il peso mi sembra leggermente diverso da quanto lei asseri’.Poi lei apri’ bocca:

-“Aohhh ecco er sorciaccio maledetto!!!!”(Non che mi aspettassi una fine latinista, ma insomma....)

-“Ciaoooo”(deglutendo kg di saliva).

La faccio salire sulla macchina e accendo lo stereo:

-         “ Aohhh che roba e’????”

-         “ Come che roba e’?? e’ John Mayall...il padre del rock blues britannico!”

-         “Muahauhauaha  Johnne er maiale ahahahah che ce l’hai Tony Santagata?”

A questo punto giurerei di averla sentita canticchiare “semo gente de porcata”( diceva prorpio cosi’” de porcata”).”vabbo’”-penso tra me e me-“ e’ una genuina, insomma..una non artefatta..lontana da quegli stereotipi che fanno si che le ragazzine d’oggi siano tutte delle veline anoressiche”.(in realta’ cerco di convincere me stesso che non ho clamorosamente fallito)

Poi scendo un attimo a comprare le sigarette,torno, e vedo lei armeggiare col GPS:

-“Hey che stai facendo?”

-“ Che la danno l’isola dei famosi su questo televisore?”

-“Guarda che non e’ un televisore!E’ un GPS!”

-“Che robbbba e’ er Gippiesse??”

-“GPS e’ un acronimo che sta per “Global Position System”,serve per segnalare la tua posizione sul globo terrestre misurandola in latitudine e longitudine”

-“ Minchia come parli difficile, un te capisco”

-“ In parole povere...metti che perdi la via di casa...quest’oggetto ti aiuta a ritrovarla”.

-“ Aohhhhh a sorcio....se te perdi la via de casa sei un povero fregnone!!”

Arriviamo al ristorante prescelto:un ristorante di Vissani (ovvero del tipo” se vuoi fare una stronzata..falla grossa!”).

Chiediamo al cameriere il menu’...Lei lo sbircia con faccia contrita..ogni tanto sputacchia anche:

-“ Aohhh a sorcione...a me sti “bocconcini di maiale in glassa di cannella innaffiati di rhum con marmellata di anemoni e gamberetti del mar baltico” un me piacciono....che ce sta a pajata???? E a coda a vaccinara???”

.....Finimmo per mangiare solo il dolce e un’acqua minerale.

Poi c’incamminammo per le viuzze del paesello,stava per volger notte e ancora non avevo granche’ materiale da scrivere nel mio post.Ci sedemmo in una panchina del parco pubblico e io,audacemente,mi lanciai:

-“Baciamoci qui...all’ombra di questo tiglio secolare”

_”Aohhhh nun ce pruva’...nun me rupe er cazzo o te faccio mena’ de mi fratello!!!”

A questo punto lei scappo’ gridando improperi: torno’ a casa con un passaggio ottenuto da un camionista rumeno,tale Urban Urceanu.

Io invece m’incamminai mesto verso il mio alberghetto di periferia,ma sbaglia strada: nel mio GPS stavano trasmettendo “L’isola dei famosi”....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Ultime visite al Blog

nickjacksonpaperinopa_1974lisydgl2Hannah26.7tamytamcristian.hulkThe_Beloved_Queengiselle2005.1xsensatinnicole.clown85la_pretenziosasilvia_milano2015salisal4ylli76lilium601
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom