ciao...

Post n°18 pubblicato il 20 Maggio 2009 da topolinolaringoiatra

Non scrivevo qui da molto tempo,e,giuro,mai avrei pensato di ritornare sul mio blog per un qualcosa che esula dalle mie solite cazzate.Questo post e' per te ,mia carissima amica....una persona che ho avuto la fortuna di conoscere,e la sfortuna di conoscere per troppo poco tempo.Si lo sapevamo..io,te e pochi altri ancora..sapevamo di te e di cio' che ti affliggeva,ma,banalmente,pensavamo che " la speranza e' l'ultima a morire".Purtroppo i luoghi comuni lasciano il tempo che trovano e la realta',per quanto dura,e' sempre la realta'.E ci fa male...Sei stata una donna coraggiosa , in vita , e nel momento del commiato,e ,permettimi la volgarita'( me la perdoni ,vero?) hai avuto i "coglioni".Ciao MIRANDA, se hai due minuti di tempo,ogni tanto pensami.Io,da parte mia, non ti dimentichero' mai...

Tuo Topastro

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

CAMPAGNA ELETTORALE

Post n°14 pubblicato il 11 Aprile 2008 da topolinolaringoiatra

Sono molto deluso, lo confesso,sono molto deluso dagli Inglesi e dal loro presunto sense of humour.Anni fa,in tempi universitari ,solevo dividere il mio appartamento con altri studenti,tra questi Simon, inglesino di Cambridge in trasferta italica.Fu grazie a Simon che scoprii vizi e pregi Albionici.Tra questi ,la pregevole abitudine di lavarsi la faccia nel bidet.Lungi da me l'idea del considerarlo un vizio,fui subito catturato dalla cosa al punto da considerarla un esempio di grande humour prettamente british:Simon era in effetti quello che ,volgarmente, puo' essere considerata una grande faccia da culo (scappare in terra madre accollandomi le spese condominiali non era in effetti un gesto alla churchill).Faccio questa premessa perche' la settimana scorsa ho vissuto un'esperienza che devo assolutamente raccontarvi.Mi trovavo a Londra in viaggio d'affari proprio quel giorno in cui la fiaccola olimpica si trovo' a passare in parata per quelle strade.Superato lo sbarramento di bobbies mi trovai faccia a faccia col tedoforo, mi rivolsi a questo e gli dissi ,sigaretta alla mano: "scusi..ha da accendere?".Non sono stato capito: malmenato dalla polizia a cavallo fui sbattuto nella Torre dei Corvi , e li' rimasi per 7 giorni e 7 notti, fino a quando non riuscii a corrompere un giudice dell'alta corte: gli regalai sottobanco un iPod nano e quello mi rilascio' con cauzione.Bene raccontato,non senza mestizia, lo spiacevole episodio passo a parlare di qualcosa che sta a cuore a me , cosi' come a milioni d'italiani: la campagna elettorale.Il fatto che essa si chiuda tra un paio d'ore circa fa si che la mia proverbiale pigrizia sia messa da parte e che la redazione del post sia il piu' solerte possibile.Bene ,inizio subito ad esporre il mio personale punto di vista sulla situazione politica attuale.A mio parere bisogna assolutamente superare la vetusta concezione secondo la quale ,per un buon funzionamento della cosa pubblica, la scena politica debba essere di concezione bipartitica.Insomma, basta con l'idea che due grandi coalizioni all'americana siano la panacea di tutti i mali , e largo a migliaia di micro-partiti emarginati dalla grande competizione elettorale rinchiusa entro schemi asfittici.Lo so ,se ne parla poco,ma io sono qui,novello Robin Hood ,per dar voce a quei piccoli partiti di cui si sa poco o  nulla:la democrazia e' anche questa!!Passo ,dunque, ad elencarvene alcuni:

PBDSM :Partito del BDSM .

Piccolo partito di concezione sado-masochista( la parte masochista potrebbe , potenzialmente ,attirare milioni di italiani).Gli adepti si riuniscono in oscure cantine rivestite di velluto nero ,rigorosamente vestiti in latex,d'obbligo il frustino e le bende.Famoso quel raduno oceanico in cui il segretario del partito,on. Sandro Bondage ,alla richiesta del perche' il programma del partito e' tenuto segreto, rispose:"abbiamo le mani legate!"

PTuC:Partito Turiddu u Curnutu

Turiddu u Curnuto ,fruttivendolo del catanese, cosi' chiamato per via di una moglie particolarmente allegra, alle prese con un dispendioso divorzio, decide di fondare un partito ad personam per ottenere i contributi elettorali e far fronte ,cosi' , alle spese.Certo, c'era da trovare un programma,uno slogan,anche un inno..il tutto si risolse con la geniale trovata dello slogan: un tristissimo "u sticchiu e' duci e a minchia iecca vuci".Rozzo ,certo,ma di grande presa su un elettorato affamato di voti di protesta.Avra' un grande futuro....

PBB:Partito Bindi-Bondi

Formato dalla coalizione , in funzione prettamente elettorale ,tra l'on Sandro Bondi e l'on Rosi Bindi, si prefigge lo scopo di raccogliere consensi tra l'elettorato extracomunitario.Gia' raccolte vaste adesioni tra le comunita' watusse e pigmee.

PCAPO:Partito Comunista Antagonista Protagonista Opportunista

Formato da nostalgici stalinisti, PCAPO e' l'ennesima frazione della diaspora di quello che fu il PCI prima,il PDS poi,quindi iDS, Rifondazione Comunista ,Comunisti Italiani,Sinistra Arcobaleno,Sinistra Antagonista,Lotta continua,Verdi Arcobaleno,Sinistra Arcobaleno,Omino Bianco e Ferrero Rocher.Riduci oggi e riduci domani, il PCAPO e' in pratica formato da due persone.Seri problemi si prevedono in caso di vittoria e conseguente formazione di governo monocolore.

PPT:Partito Polenta Taragna

Formato da scissionisti della Lega, il PPT si pone piu' a destra della Lega stessa.Tra i programmi di governo l'obbligo del dialetto valtellinese nelle scuole e nelle sedute parlamentari,l'obbligo del matrimonio druidico,e i sacrifici umani da effettuarsi nelle notti di luna piena con sacerdote celtico e vischio d'ordinanza.

CI:Cozza Italia

Basta con le donne belle,basta con anoressiche veline,il partito Cozza Italia si prefigge lo scopo di dar voce a milione di donne brutte e anche bruttone,emarginate dalla Tv commerciale a favore della bellezza consumistica.Largo ,dunque a un programma di governo che,per dare spazio a chi finora spazio non ha avuto, propone un qualcosa di veramente rivoluzionario, una pietra miliare :l'istituzione di una "quota brutte" nelle selezioni del "Grande Fratello".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

LA TRILOGIA DIABOLICA ( PARTE 2)

Post n°13 pubblicato il 03 Marzo 2008 da topolinolaringoiatra

                 ESEGESI APOLOGETICA DELL' HARSCOLOK

Sgombriamo subito il campo dagli equivoci: cosa sia un'esegesi apologetica non lo so,pero' suona bene e da' quel tanto di "intellettuale" che fa grande un blog,e poi non potevo essere da meno di "tommina 950" che nel suo commento del 12.02.08 si definisce piu' intelligente di me.Per comodita'( e anche perche' siete pigri ) riporto il commento cosi' com'e',nudo e crudo: "E nn ti ripij fur immer k vuol dire riprenditi xsempre ho 12 anni ma sn + intelligente d te ti dico solo una cosa topino o cm kazzo si scrive e un nome da bambino HARSCOLOK".Ora non pensiate che io ce l'abbia con la tenera fanciullina,giammai,anzi...l'ammiro perche' trovatemi voi una che a 12 anni sappia scrivere il Sumero.Ok...forse vi interrogherete sulla capacita' pedagogica dei suoi snaturati genitori, che lasciano andare in giro la bimba per il web, magari con msn e cam a seguito.Ma non e' questo che ha colpito la mia capacita' osservativa...no..la cosa che mi ha inquietato,e molto , e' il senso del messaggio.Perche',lo confesso ho passato ore e ore a dargli una valenza,negativa o positiva che fosse senza arrivare a capo di nulla: " E nn ti ripij (beh qui siamo sul trasteverino spinto...nessun commento da fare) fur immer k( un po' come "arbeicht macht frei ",insomma)vuol dire riprenditi xsempre ho 12 anni ma sn + intelligente d te ( nulla da dire..una dodicenne e' pur sempre piu' intelligente di un rincoglionito 44enne come me)ti dico solo una cosa topino o cm (...)kazzo ( ecco questa non l'ho proprio capita..telefonero' a un mio amico di dusseldorf per chiedergli delucidazioni)si scrive e un nome da bambino ( attenta piccola...micky mouse ha 70 anni e potrebbe offendersi,magari ti scioglie pluto...) HARSCOLOK .E qui,giuro , la mia inquietudine crebbe ,e non di poco: che cavolo e' un HARSCOLOCK???Quale arcano mistero si nasconde dietro l'altrettanto misteriosa parola?Consulto Google ma nulla,antichi libri di magia nera,idem.A Rete Mia tv ,emittente locale partenopea so dell'esistenza di Lello Il Sensitivo e lo chiamo: ma anche qui nulla,questo mi convince all'acquisto di una guantierina di sfogliatine su e bay, ma poi si ritira riluttante alla mia domanda.Poi pero' rifletto su una cosa....dal giorno dell'arrivo dell'HARSCOLOCK nella mia vita ,strani e misteriosi episodi mi sono accaduti:

1) Parli con la tua chatter preferita e la connessione cade al momento topico( di solito una domanda che verte sull'abbigliamento intimo).

2) Ricevo giornalmente strani e minacciosi sms dall'entroterra vesuviano (" omm e sfacimm..t'accid co 'no scialatiell ncopp a test" " te dong nu vasill co spizzichiell "..cose cosi' insomma)

3)Ogni volta che parlo al telefono,giurerei di veder materializzata mia suocera o mia cognata di fronte a me,un'improvvisa apparizione ectoplasmatica che mi costringe a buttare giu' la cornetta.

Insomma di tutto e di piu'.Poi pero' consulto Paolo,mio amico cartomante on line ( la circonvenzione d'incapace va molto nel web), e a lui chiedo lumi.Questo si dimostra assennato nella risposta : secondo lui l'HARSCOLOCK e' una malattia sessualmente trasmissibile dopo un rapporto con un'entita' aliena.La risposta e' tutt'altro che risibile ,insomma sarebbe come dire : " ho fatto l'amore con una extraterrestre e mi sono beccato l'harSCOLOk"( bravo...cosi' impari a ingropparti una venusiana senza l'opportuna protezione garantita dal profilattico a raggi fotonici).Beh...che dire....io una mia teoria ce l'avrei: secondo me Tommina "omen" 950 (pero' un 666 sarebbe un attimino piu' appropriato) e' nient'altri che la figlia di satana, e l'HARSCOLOK e' una sorta di maledizione di Montezuma telematica...adesso pero' vi lascio, ho, al'uopo , fissato un appuntamento con msn e cam con questo simpatico individuo:

http://blog.libero.it/vaticanistarick/view.php?id=vaticanistarick&pag=2&gg=0&mm=0

che sia lui la soluzione ottimale a tutti i miei problemi???

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

La trilogia diabolica (parte 1)

Post n°12 pubblicato il 01 Marzo 2008 da topolinolaringoiatra

L'ORSETTO MONAMOUR E L'INVASIONE DEGLI ULTRACORPI

Lo so...tutti si aspettavano l'epilogo della mia odissea giudiziaria,ma cosi' non e',non ancora almeno.Il problema e' che il ricordare i particolari di una storia per me ancora indelebilmente impressa nella carne e' oltremodo doloroso.Ho pensato ,altresi', che in tempi di elezioni imminenti non sarebbe stato opportuno rinfocolare l'annosa diatriba magistratura-politica, quindi mi esimio da tutto cio'.Il fatto e' che sento l'urgenza di raccontarvi un qualcosa che ha cambiato radicalmente il mio modo di vivere la vita, e questo qualcosa e' l'orsetto Monamour.Ai piu' distratti spieghero' brevemente di che si tratta:l'orsetto Monamour e' la tecnica piu' recente di brainwashing,ovvero di lavaggio del cervello.Vi credete degli esseri umani vero?Pensate di avere un cervello,un cuore.Vi credete alieni alle piu' sofisticate tecniche di controllo delle masse,nulla di tutto cio': non avete fatto i conti con gli alieni,ma gli alieni veri!Questi non hanno piu' le terrificanti sembianze dei baccelloni de "L'invasione degli ultracorpi" di Don Siegel,ma il rassicurante aspetto dell'orsetto Monamour.Quando vi accorgerete di essere posseduti da un'entita' extraterrestre e' troppo tardi:avrete gia' scaricato ( a tot euro piu' iva) la malefica suoneria con l'orsetto e impressa nel cervello la canzoncina "monamour amour....monanour".Il satanico pelouche ha fatto scempio del vostro cervello e voi non vi siete accorti di nulla: siete posseduti,forse per sempre!!!Lui,l'orsetto Monamour,e' l'anticristo!mandato sulla terra il 6 Giugno 2006 per annientarla,per annetterla.E noi...noi non ci saremo accorti di nulla,vagheremo felicemente ebeti in un mondo post-atomico col nostro cellulare in mano,elettrodi sfrigolanti in testa,LEDs rossi lampeggianti al posto degli occhi e nell'aria la diabolica canzoncina...MONAMOUR MONAMOUR....

http://www.youtube.com/watch?v=lDWtFNjziVc

....attenzione,e' a vostro rischio e pericolo,poi non dite di non essere stati avvertiti

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 11

Post n°11 pubblicato il 30 Gennaio 2008 da topolinolaringoiatra

 




DETENUTO IN ATTESA DI GIUDIZIO



                                        PARTE V

                                    Il processo


..Sentii la chiave insersi nella toppa,Ammaturo ,con la faccia sempre piu' scazzata

mi porse qualcosa in mano “Cos'e' ?“-chiesi io- “e' un cellulare” mi rispose, porgendomi un Motorola etacs del 1994 del peso di 2 kg “c'e' qualcuno che ti cerca...”.Avvicinai perplesso l'orecchio alla cornetta..” Pronto”-dissi io -”chi mi cerca?”.

Sei il topo,il famoso Topo?” ,” beh famoso...cmq si...sono io! E lei chi e'?”, “ Ciao Topo...io sono Fabrizio,Fabrizio Corona”,”Piacere di conoscerti”-sussurrai visibilmente emozionato-”Come mai mi cerchi?” “Topo...fuori non si fa altro che parlare di te...tu come me,come mille altri,vittima della giustizia, del solito complotto delle toghe rosse!”.Feci mente locale cercando di dare un senso al termine...le toghe rosse..Che sia diventato vittima di una congrega cardinalizia?.” Topo”-prosegui' Fabrizio-” Ho un'offerta da farti:30.000euro per scrivere le tue memorie,altrettanti per lanciare una linea di moda a tuo nome!Piu' eventuali serate in discoteca..Uhm...vediamo, potremo presentarti,onde garantirti un lauto cachet,come “Topo del Grande fratello”. Beh...tralasciai tristi pensieri del tipo “la madre del grande fratello e' sempre incinta” e mi soffermai sull'eventualita' di diventare una sorta di Versace de noantri.In effetti l'idea di una linea di perizomi griffati “Topo's” m'intrigava non poco,specie se indossati da depresse casalinghe grasse e cellulitiche in cerca di una sorta di brivido regalato loro dall'alta moda.”Fabrizio..” -dissi-”La cosa si puo' fare!”,”bene...ti contattero' quanto prima!”..e riattacco'.Lo confesso,passai la notte a rifletterci su:riflettevo a quanto poco mi fosse giovato,in passato ,l'essere stato missionario laico in Uganda,l'aver assistito l'umanita' derelitta come volontario,l'aver fatto beneficienza.No...non mi era servito a nulla:signor nessuno ero e signor nessuno ero rimasto.Mentre adesso mi vedevo assurgere a nuova e imperitura gloria...il genio del male che era in me mi aveva fatto diventare finalmente famoso.Mi vedevo alle prese con torme di ragazzine vocianti implorare un mio autografo,una mia stretta di mano, novello Azouz in un mondo che finalmente era mio, gli occhi mi brillarono:era questa l'Italia che avevo sognato!Mi addormentai felice...Nulla sembrava turbarmi piu',ne' l'ennesima crisi di governo,ne' l'aumento della pressione fiscale, e neanche il pensiero di un euro ormai prossimo ell'equiparazione al lek albanese...io ero il Topo,ero qualcuno,ed ero felice di esserlo!Anche compare Turiddu era cambiato nei miei confronti,non mi vedeva piu' come un pulcino da proteggere,ma quasi come un prossimo socio in affari:” Faro' di te un “pilastro “ della sicilianita'”, mi disse.Certo il termine “pilastro” in bocca a compare Turiddu suonava un attimino sinistro, forse perche' aggiunto a una frase come “cementeremo la nostra amicizia”, ma tant'e'....

I giorni passavano...ed ero sempre in attesa di qualcosa che definisse la mia situazione,nulla potevo fare per allegerirla,ne' potevo sperare in una legge “ad personam”che mi aiutasse.Poi un giorno qualcosa sembro' muoversi:Ammaturo mi chiamo' e mi ammanetto',notai qualcosa di diverso anche perche' non era solo,assieme a lui molti altri suoi colleghi.”Topo vestiti elegante, oggi e' arrivato il giorno del processo”-bofonchio' -sputando orrendi catarri variegati verde-giallognolo.Lo seguii docile,in manette, assieme a me il drappello di secondini delle grandi occasioni.Entrai nel furgone blindato e ci dirigemmo verso il luogo del processo.Giungemmo alfine nel palazzo di giustizia, e mi fu fatto cenno di scendere.Una ressa di fotografi si approssimo' a me e fui accecato dai flash.Istintivo il cenno di nascondere la mia faccia,come si conviene a un condannato sui generis.ad attendermi una folla enorme..fui subito oggetto del lancio di monetine,mi sentivo come Craxi all'hotel Raphael.Una vecchietta si avvicino' minacciosa brandendo un ombrello dalla punta acuminata, nella mia fantasia perversa la vidi come sicaria dei servizi segreti bulgari: ero diventato anch'io una vittima del comunismo!Altri vecchietti ancora mi gridavano terribili improperi ,una mi colpi' anche con il sacchetto della spesa procurandomi una ferita lacero-contusa da gambo di sedano.”Non farci caso”-mi disse Ammaturo-” Questi fanno sempre cosi',sono pensionati e passano il loro tempo qui nel modo in cui vedi”.Per un attimo rimpiansi i pensionati di una volta,quando il vecchietto ,con cappellino e paletta d'ordinanza,era un rassicurante rappresentante dell'ordine davanti alle scuole materne.Ma adesso no, questi in preda ai fumi del gerovital erano delle minacciose bestie feroci e attentavano alla mia incolumita'. Lasciai ,dunque , queste prefiche del giustizialismo alle mie spalle e mi approssimai all'aula.....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

DETENUTO IN ATTESA DI GIUDIZIO (PARTE IV)

Post n°10 pubblicato il 26 Ottobre 2007 da topolinolaringoiatra

 La difesa

Riassunto delle puntate precedenti: vedi posts 7,8 &9

Topo,alzati e seguimi”-grido’ imperioso l’agente Ammaturo-“Ti vogliono in parlatorio”.”Chi mi cerca?”-replicai-“Credo sia il tuo avvocato…”.”Bene”-pensai tra me e me-“Forse e’ la volta buona che ci capisca qualcosa di piu’ di questo guazzabuglio!”.Seguii Ammaturo,rigorosamente in manette , fino al parlatorio.Adesso devo fare una rigorosa premessa:io non ho mai creduto alla teoria Lombrosiana della fisionomica,ogni qualvolta questa si fa strada nel mio cervello,nei miei pensieri,la ricaccio indietro per far posto a una piu’ rigorosa analisi dettata dalla logica.Dico questo perche’ l’individuo che mi si presento’ davanti non faceva altro che farmi cadere nei cliche’ imposti proprio dal buon Lombroso.Quello che doveva essere il mio avvocato tutto sembrava fuorche’ un leguleio: basso,tozzo,grasso,coi capelli impomatati da gaga’ in disarmo, i baffetti inforforati e impomatati anche quelli.Indossava un cappotto gogoliano reduce da mille e piu’ cause processuali,emanava anche un vago olezzo di baccala e un moccolo stalagmitico pendeva tragicamente dal suo naso facendo sembrare le sue narici simili alle Grotte di Postumia.

“Ahhhhhhh eccu u famosu Topuuuuuuuu”- si presento’ in un italiano incomprensibile molto piu’ simile a un dialetto uzbeko che alla lingua di Dante-“Io sono l’avvocato Codicillo(nomen omen),avvucatu di ufficiuuuuu di lei…signor Topuuuuuu”.

Non so perche’,ma rimasi senza parole..mille e piu’ pensieri si affastellavano nella mia mente,primo su tutti il dubbio sull’efficacia del presunto avvocato.Poi mi feci coraggio, in fondo costui era li’ per difendermi:”Avvocato…senta , ecco vede..puo’ dirmi per cortesia qual’e’ il capo d’inputazione?”

“Ahhh nunu lusaaaaaaa??Ahhh e manco iooooo..manun zi preoccupiiiiiii che se la cavera’ cun pocu…che ne zooo…20…30 anniiiii”-disse, spalmandosi il moccolo sui baffi.

“Ma…scusi se non sa di che mi si accusa,come fa a dire cio’?”

“Ahhh topuuuu che non se la prendaaaaa ,lei e’ nu pocu anziosooooo ..che vuole che sianu 30 anni davanti all’eternit (voleva dire “eternita’” ndr).

Poi mise mano etabetianamente alla tasca e tiro’ fuori un librone consunto:

“Ecco vede? Tuttu qui e’ scritttuuuu …qui ce’ tuttuuuu..ugiudiziu….l’accusaaaaa..tuttu..tuttu”

“Scusi ma che e’? Il codice penale?”-aggiunsi timidamente..

“Noooooo e’ la Bibbiaaaa”.

Rabbrividii,l’idea di un avvocato che mi difendeva alla Ponzio Pilato non faceva certo di me l’uomo piu’ felice del mondo.

Codicillo si passo’ le mani nei capelli,un’orgia di forfora si sparse nel pavimento rendendolo simile a una innevata strada di Anchorage,poi si avvicino’ alle mie orecchie e con fare furtivo mi sussurro’:”Topu…mi zenta…che ce l’ha quacche conoscenza importante?Un cardinale…nu ministru…e’ scritto a quacche loggia amazzonica (voleva dire “massonica” ndr)?”.

“No no avvocato…io sono solo un povero disgraziato alle prese con un incubo kafkiano”

“Topu…nun palli difficili adesso…che e’ stu incubu cantante?”.

“Nulla ..avvocato..nulla”-sospirai rassegnato.

A ben pensarci ,io in passato,un piccolo contatto con la massoneria l’ebbi:ricordo ancora,quando,nel 1980 un mio amico geometra al catasto di Vigevano mi convinse ad iscrivermi a una loggia( non ricordo bene il nome..mi pare P2…p3..o qualcosa del genere):fu un’esperienza breve ma intensa,avevo la tessera n.1817 e ,all’atto dell’iscrizione conobbi il mio vicino di tessera, quello con il n.1816,bravo e simpatico ragazzo…mi hanno detto abbia fatto carriera adesso.Mi dimisi dall’associazione un paio di anni dopo:il cappuccio nero rovinava la mia capigliatura e non volevo che il mio lato edonistico ne risentisse.

“E chisto e’ tuttu Topuuuu…nun zi preoccupii che ci penzu iooo:zono o non zonu i suo azzeccacappugli (voleva dire “azzeccagarbugli” ndr)???”.

Poi mise la mano in tasca e tiro’ fuori un pacchetto maleodorante:

“Minchiaaa ecco dov’era finitu u baccala’ di mia moglieeee..manaccia la pupazza..che minchia di memoria che c’iaiu!!!-disse arrossendo lievemente.

“Si..si..avvocato”-aggiunsi mestamente-“Ecco dov’era finito….”

“Il colloquio e’ finito!!!”-grido’ Ammaturo fragorosamente-“Si torna in cella!!!”

Strinsi la mano all’avvocato,porsi i polsi ad Ammaturo,che mi ammanetto’ghignando e mi avvia tristemente verso la mia cella…Turiddu u sciancato mi aspettava ansioso..mi sussurro’ tenere e dolci paroline e ci addormentammo mano nella mano…

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

DETENUTO IN ATTESA DI GIUDIZIO(PARTE TERZA)

Post n°9 pubblicato il 17 Ottobre 2007 da topolinolaringoiatra

Capitolo III: In galera,in galera!!!

Riassunto delle puntate precedenti:vedi precedenti posts.

Certo erano brutti ceffi coloro che mi scortavano verso la mia cella,facce cattive,cuori induriti dal contatto quotidiano con la feccia dell'umanita'.Ma lui mi apparve diverso,lui..l'agente Ammaturo.Non so perche', ma nel tragitto che mi portava all'inferno,Ammaturo si apri' a me e si confido': mi parlo' della sua dura vita, di come,cresciuto con una nonna ciclotimica e incontinente, la sua adolescenza ne avesse risentito al punto da crescere timido e nel contempo perverso.E poi ancora, di come dovette interrompere la sua carriera di difensore della Juve Stabia per una frattura scomposta al metatarso."Bella carriera"-pensai io-"Da terzino a secondino".La porta si spalanco' e fui spinto a forza dentro la mia cella.Era una cella grande...buia e, nell'oscurita' ,percepii che non ero solo.Lo capii dai respiri affannosi e dal fetore umanoide che si librava nell'aere.Qualcuno accese una luce e adesso li vidi chiaramente:7..8 persone,facce brutte,tristi.Dapprima silenzio,come se mi scrutassero...poi qualcuno prese la parola:"Topa.....topolina..."."Ehm topo...non topa"-esclamai spaventato."No ..topa...topolina"-aggiunse quello, gli altri sghignazzavano compiaciuti.La mia esperienza cinefila di amante dei Prison movies mi suggeri' che forse era meglio appoggiare la schiena al muro,spaventatissimo e sudato.Ma questi avanzavano verso di me, le loro espressioni erano tra il compiaciuto e l'eccitato( non volevo dirlo ma era cosi') e le loro grida erano ormai all'unisono "topaaaaa..bella topona....vieni qui....daiiii mhhhh topastra".Mi apparvero rozzi e volgari:difficile con loro intavolare discussioni sulla filosofia presocratica.Poi...qualcosa accadde: nel frastuono generale una voce si alzo' piu' in alto di altre:" Basta!!! fermi tutti!!!".La ciurma zitti'..e fu cosi' che in penombra lo vidi,seduto sul letto,l'aspetto carismatico e ieratico."Chi e' ?"-chiesi a colui che mi sembrava piu' umano degli altri-"Come chi e'??? E' Turiddu 'u sciancatu, il boss della mafia!!!.Lui il nostro idolo e capo incontrastato e'!!!".Poi ,con un sospiro e  un'espressione di malcelata invidia inizio'  a decantarne il palmares: "892 omicidi,furto di tacchini e violenza sessuale ai danni di una suora!"."Perbacco!"-aggiunsi io,forse impressionato dal furto di tacchini."Avvicinati...avvicinati ,Topa"-disse Turiddu con fare calmo e rassicurante.Mi avvicinai a lui,ne percepivo il carisma ,e, decisi di contare sulla comune sicilianita' per ottenere ,ruffianamente,protezione."Don Turiddu..io vostro grande ammiratore sono"."Topa....Topa..ti faccio una proposta che non potrai rifiutare!!!": mi amo' teneramente tutta la notte...

Prosegue alla prossima puntata

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

-Detenuto in attesa di giudizio(Parte seconda)

Post n°8 pubblicato il 15 Ottobre 2007 da topolinolaringoiatra

Capitolo II:L'accusa 

Certo me l’immaginavo diverso il palazzo di giustizia,nella mia mente erano ancora vivide le immagini del periodo “Mani pulite”,con la ressa di reporters in attesa e Paolo Brosio perennemente in lotta con gli autobus di passaggio.Ma questo no,questo era diverso.A ben pensarci non era nemmeno un palazzo di Giustizia,anche perche’ ,nell’oscurita’, distinsi chiaramente la scritta “Casa circondariale”.Questo era grigio,immenso, vagamente Kafkiano.Scesi dal cellulare scortato da 4 agenti,in manette. E fui quindi condotto all’interno.Una porta si chiuse alle mie spalle e subito un lungo corridoio..poi un’altra porta e un altro corridoio, dalle celle i lamenti sinistri dei detenuti mi rimbombavano nelle orecchie:”Acqua…datemi acqua”,” ho fame…vi prego un tozzo di pane”,” sono innocenteeeeee”, un uomo incappucciato teneva al guinzaglio un essere vagamente antropomorfico con occhi iniettati di sangue e bava verdastra alla bocca, al muro altri esseri ancora, assicurati da robuste catene con ciotola di cibo d’ordinanza sul pavimento.Non so perche’, ma la scena mi fece venire in mente “La Divina Commedia” dantesca e di come la irridessi all’epoca facendone delle parodie con i compagni di scuola.”E’ una vendetta postuma di Dante”-pensai tra me e me.Giungemmo,al fine , in una stanza.Qui i secondini mi tolsero le manette,la stanza era buia,ma non al punto da non percepire la presenza di qualcuno:”Buonasera caro Topo..si sieda…si sieda pure..”.Mi accomodai sulla sedia e subito , come nella migliore tradizione cinematografica, fui investito da un fascio di luce .”Bene bene…allora…..lei e’ il Topo ,nevvero?”-disse subito il mio misterioso interlocutore-“ Si…sono proprio io”-aggiunsi con voce impastata.”Io sono il Dottor Santolamazza,e sono il GIp incaricato delle indagini…delle indagini su di lei..caro Topo,allora che fa confessa?”.L’ansia inizio’ a farsi strada dentro di me “ Dottore,…eccellenza (il mio tono divento’ referenziale,quasi fantozziano)…io…io..non so nemmeno perche’ sono qui!”."Topo....Topo..non sia banale adesso..perche' sa...tutti cosi' dicono!".""Commendatore..io dico cosi' perche' e' cosi'"."Basta!!"-aggiunse santolamazza, battendo vigorosamente il pugno sul tavolo-"O confessa o qui una condanna esemplare non gliela toglie nessuno!".Iniziai a pensare..a pensare a cio' che mi aveva portato a questa situazione,nella mia mente si affollavano i ricordi di una vita che io credevo esemplare ma che,evidentemente,aveva delle macchie che io stesso stentavo a comprendere.Mi venne in mente,ad esempio, l'episodio del furto dei gessetti alle elementari.O,ancora ,quella volta li' che,alle medie palpai impudentemente il didietro della mia compagnetta Loredana,"Che sia stata lei in un impeto di giustizialismo tardivo?"-pensai tra me e me?-.Poi mi feci coraggio e la buttai li'"Santita'..io...non ho santificato le Domeniche!","Allora mi prende per il culo??!!!"-grido' Santolamazza ."Bastardo ahhh fai lo spiritosooo ahhhh"-aggiunse subito il sempiterno Mancuso ,in evidente stato di eccitazione sessuale, strattonandomi per la collottola."Cal mo Mancuso ...calmo..sto Topo e' un osso duro ma cedera'", poi rivolto a me:" Si cerchi un avvocato","Capo..io conosco solo avvocati matrimonialisti"( me li tengo buoni perche' si sa mai..."."Topo non dica minchiate,le serve un penalista", "No maesta'...non ne conosco!","Allora gliene cercheremo un d'ufficio..",poi,rivolto ai sottoposti:"Sbattetelo in cella,e vedremo se sto schifoso avra' ancora voglia di fare il cretino !".Mi avviai in manette scortato dai miei aguzzini...dietro di me,una dopo l'altra le porte si chiudevano....

Prosegue alla prossima puntata.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Detenuto in attesa di giudizio (parte 1)

Post n°7 pubblicato il 09 Ottobre 2007 da topolinolaringoiatra

Cap.I Prologo

Sembrava una serata del tutto normale quella,una serata che potremmo definire “routinaria”: io,la mia gentile consorte distesi nel letto,il nostro cane accucciato ai piedi e “porta a porta” in tv.Insomma una serata come tante di un tiepido settembre di fine estate.Poi, qualcosa accadde: preceduto dal sommesso latrare del cane, qualcuno suono’ alla porta.”Strano”- mi dissi-“non mi sembra ora di visite”.Quindi, babucce ai piedi,mi avviai alla porta,forse in cuor mio speravo fosse la vicina di casa,quella caruccia, con motivazioni del tipo “ Scusa il disturbo, lo so,non e’ l’ora giusta..ma..avresti del bicarbonato?Mi e’ finito e ho un attacco di acidita’ corrosiva allo stomaco”.Sbirciai allo spioncino e ci vidi qualcuno,facce sconosciute e ,per dirla tutta ,nemmeno tanto rassicuranti.Lo scampanellio divento’ ancora piu’ insistente,accompagnato ,stavolta ,da vigorosi colpi alla porta.Apro e mi ritrovo davanti 3 persone:”E’ lei il Topo?”-dice uno di quelli-“ In persona”-aggiungo io- “Ci segua in questura”-dice quello sventolandomi in faccia un foglio-“Lei e’ in arresto, io sono l’ispettore Calzamara della squadra mobile”,” E io sono l’appuntato Mancuso,minchiaaaaa patente e librettooooo”- aggiunge un altro con faccia ringhiosa e bava alla bocca “Buono Mancuso..buono..”- aggiunge l’ispettore come a calmare l’intemperante collega -“Sto stronzo ce lo cuciniamo per benino dopo, non adesso”.

Cado dalle nuvole:” Ma...ma... io non ho fatto nulla...ci dev’essere un errore!”

-“Niente storie, prenda le sue robe e ci segua!”.

Alle spalle compare mia moglie,in bigodini e babucce ,una faccia tra l’assonnato e il perplesso ,” Che succede?”-chiede-“ Nulla tesoro..nulla...i gentili signori qui vogliono arrestarmi”. “Stronzooooo ...te l’ho sempre detto che non devi parcheggiare la macchina in seconda fila....non cambi mai, sei la mia rovinaaaaaaaaaaa”grida, prendendomi a mattarellate.

-“Posso sapere di che mi si accusa?”

-“Questo non e’ dato sapere,non al momento almeno,se la vedra’ il GIP una volta in questura.Ma per quello che posso dirle lei e’ nei guai..guai grossi!!”

Mi sento confuso..sembra un incubo ma e’ realta’.So per certo di non aver commesso alcunche’(almeno cosi’ pernso), ma vengo accusato di chissa’quali orribili nefandezze.Prendo le mie misere robe,vestiti,calzini,mutande, poi altro che potrebbe rendere la mia vita da recluso un attimino  piu’ umana: un libro di cucina microbiotica, la biografia di Schifani , un cd di Marco Masini, e mi avvio mesto verso il cellulare della polizia che mi portera’ all’inferno.Dietro di me l’appuntato Mancuso continua a ringhiare a stento trattenuto dai colleghi: “ Minchiaaaa patente e libretto, patente e libretttooooooooo “.......

Fine capitolo 1.Il seguito alla prossima puntata.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Dedicato a Paolo

Post n°6 pubblicato il 07 Ottobre 2007 da topolinolaringoiatra

Oggi voglio parlarvi di Paolo.Paolo ha 40 anni ed e' un mio amico.Paolo vive da solo in una casa che definire entropica e' eufemistico.Paolo non ha una donna.Tanti pensano che Paolo non abbia mai avuto una donna in vita sua,pochi sanno che Paolo,anni or sono una donna l'ebbe.Paolo aveva una donna carina,lo so perche' mi mostro' la sua foto.Paolo mostrava quella foto a tutti,dal bigliettaio dell'autobus ai colleghi di lavoro.Paolo non ha piu' quella donna perche' qualcuno gli disse che lei ,oltre a stare con lui ,stava anche con mezza squadra di calcio del suo paesello.Paolo e' uno studente universitario al ventesimo anno fuori corso di una facolta' che solo lui conosce.Paolo dice che studia per hobby e che,prima o poi , si laureera', ma nessuno gli crede perche' laurearsi vuol dire non poter piu' frequentare l'ambiente universitario, e non frequentare piu' l'ambiente universitario vuol dire non conoscere piu' donne.Paolo conosce donne,anche carine.Paolo e' anche sfigato , perche' le donne che conosce sono anche amiche tue,ma lui non lo sa.Paolo e' ancora piu' sfigato,perche' queste donne ogni tanto t'incontrano, e saputo dell'amicizia comune battono l'indice sulla tempia parlando di lui.Tutti fanno a gara per presentare qualche ragazza a Paolo,ma poi gettano la spugna, perche' le imprese titaniche non fanno per loro.A Paolo presentai,anni or sono,la mia amica piu' brutta sperando in un miracolo di lourdes(per entrambi),ma la cosa non funziono': lui trovo' lei "carina e intelligente", lei trovo' lui semplicemente brutto. Paolo guadagna discretamente ma e' sempre senza il becco di una quattrino.Paolo,quando t'incontra ti chiede sempre 30 euro in prestito.Paolo e' un cialtrone,perche' motiva la sua richiesta come un atto dovuto ai nipotini,figli sfortunati di sorella indigente.Paolo e' sibillino,perche' ti mostra la foto dei nipotini sperando di toccare la tua coscienza nel profondo.Paolo e' un bugiardo,ma tu sei un pirla, perche' alla fine i soldi glieli dai.Tu sei un pirla perche' sai che alla fine Paolo quei soldi li buttera' via in scommesse.Paolo scommette sempre e su tutto, dal campionato di baseball cubano alle corse delle lumache, ma non non azzecca una puntata che sia una.Paolo e' generoso,perche' il giorno del tuo quarantesimo compleanno ti regalo' il "Tao dell'amore",ma te lo regalo' in un'edizione sua personale: fotocopiata e avvolta in un sacchetto di plastica dell'eurospin.Paolo sfida il senso del ridicolo,perche' ti presenta il suo regalo in presenza di altri, e dopo che questi ti avevano fatto il loro,di regalo.Paolo e' un poeta dilettante,e come tutti i poeti dilettanti scrive poesie orribili e che solo lui trova sublimi.Paolo e' diabolico,perche' ti declama le sue poesie piu' deprimenti quando tu sei depresso di tuo.Paolo credeva di essere posseduto dal demonio e si reco' da un esorcista.L'esorcista di Paolo non era di certo del tipo "soddisfatti o rimborsati".Paolo sfida la secolarizzazione dichiarandosi cattolico integralista.Paolo ti riempie di sermoni biblici.Paolo non sa che io sono ateo.Paolo non esiste:e' un luogo della memoria,come la rimini Felliniana di Amarcord..ma io gli voglio bene....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Ultime visite al Blog

nickjacksonpaperinopa_1974lisydgl2Hannah26.7tamytamcristian.hulkThe_Beloved_Queengiselle2005.1xsensatinnicole.clown85la_pretenziosasilvia_milano2015salisal4ylli76lilium601
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom