Creato da namy0000 il 04/04/2010

Un mondo nuovo

Come creare un mondo nuovo

 

 

« Nel silenzioItalia P2 »

Ruolo padri e madri

Post n°3080 pubblicato il 10 Luglio 2019 da namy0000
 

Torniamo a ripensare il ruolo dei padri e delle madri

Basta con le statistiche sul consumo di droga. Il vero problema? La società ha cancellato gli adulti.

Anche quest’anno il 26 giugno – Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga – abbiamo sprecato un po’ di inchiostro per parlare di giovanissimi che si drogano, di statistiche, del parco di Rogoredo, di infiniti tipi di sostanze comparse sul mercato. Partiamo sempre dai cimiteri per parlare della vita.

Ci viene meglio continuare così, altrimenti dovremmo, con decisione, scegliere di offrire ai nostri figli (e purtroppo ai padri) una società diversa, nella quale i sogni, i progetti, le passioni, gli amori, i doveri, la felicità, la voglia di vivere non passano dalla libertà targata eroina e dalle emozioni chimiche, trangugiate a gogo.

L’altro giorno un quattordicenne vestito firmato, con il corpo tutto coperto di tatuaggi, mi ha detto, con serafica ingenuità: ‹‹Perché io devo essere l’unico stupido al mondo, se tutti gli altri amici si fanno?››. Davanti a tale dichiarazione di fede, pronunciata con profonda convinzione, cosa vai a dire?

Finiamola di sparare statistiche e di raccontare tragedie. Una società che ha cancellato gli adulti, che ogni giorno inventa un modo nuovo perché la giovinezza sia perenne e perché la maturità si esaurisca tra telefoni, spinelli, macchine e amori da strapazzo, non credo possa sperare di avere figli diversi, capaci di passare le ferie in una scuola di un paese dell’Africa, tra bambini dilaniati dalla violenza e lasciati sopravvivere bevendo acqua sporca e pomodori marci, come ho visto io.

Scrive Zagrebelsky: ‹‹Dove sono gli uomini e le donne adulti, coloro che hanno lasciato alle spalle i turbamenti, le fragilità, le contraddizioni, gli stili di vita, le cure del corpo, i linguaggi della giovinezza, per affrontare il presente con i suoi problemi, guardandolo in faccia senza timore, avendo capito che solo nella loro maturità sta la terapia che salverà padri e figli?››.

Finiamola di cercare i Sert e le comunità di recupero dalla tossicodipendenza, quando i ragazzi sono diventati, in pochi mesi, cadaveri. Arrivare prima significa capire che la vita non è de-generazione, ma ri-generazione. E in questo processo il ruolo dei padri è determinante. Posso dire che le madri generano e i padri ri-generano? (Antonio Mazzi, FC n. 27 del 7 luglio 2019).

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Lalla3672namy0000tempestadamore_1967karma580lcacremavenere_privata.xAlice.nel.weblupocattivo_mBrezzadilunasurfinia60daunfioreyarisdgl5cassetta2ReCassettaII
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom