Creato da namy0000 il 04/04/2010

Un mondo nuovo

Come creare un mondo nuovo

 

 

« Un mondo guaritoMoltiplicare »

Abbandono

Post n°3616 pubblicato il 09 Luglio 2021 da namy0000
 

Lettera, FC n. 27 del 4 luglio 2021

Buongiorno, le scrivo per un consiglio, un conforto, una parola di speranza. Ho 3 figlie dai 18 ai 22 anni, che frequentano l’ultimo anno di liceo, e l’università. Sono “brave”, studiano, non si mettono nei guai, escono con gli amici, sono sensibili. Non hanno iniziative di aiuto costanti in casa ma, su “richiesta”, mi danno una mano con la cucina e le loro “stanze-bazar”.

Sembrerebbe una situazione tranquilla, però non frequentano più l’oratorio e si sono allontanate ormai dalla Chiesa: messa, opinioni, fede. Con mio marito (che mi ha sempre sostenuto con grinta!) cerchiamo di continuare a buttare “semini”, ma troviamo sempre tanta freddezza e aridità nei loro pensieri e nelle loro risposte che ormai ci spiazzano e ci lasciano tanta amarezza. «La Chiesa è lontana dal mondo… I suoi valori sono anacronistici… Rituali che stancano… Insegnamenti contrari ai comportamenti dei ragazzi… Non sono al passo con i tempi… Non appartengono alla realtà di oggi… La Chiesa è rigida, non moderna, anacronistica, omofoba, ingiusta nei confronti dei gay che si vogliono bene… Non capisce che le cose cambiano e che si va avanti… Piano piano è destinata a finire naturalmente». L’elenco è lungo.

Io prego il Signore perché tocchi il cuore delle mie ragazze, perché parli alle loro anime alla ricerca della felicità, perché le aiuti a trovare le persone giuste a mostrare loro la bellezza della nostra fede, cosa che, evidentemente, noi con il nostro esempio non siamo capaci di fare, a differenza dei nostri genitori. Sto cercando di passare dallo sconforto alla fiducia, anche se fatico un po’. Vorrei avere la certezza che le vie del Signore arrivino anche da loro e che sentano il calore dell’abbraccio della fede, dell’incontro con Dio nel profondo… prima o poi… - Lettera firmata

Cara amica, comprendo la tua preoccupazione e sono vicino a te e a tuo marito. E anche alle vostre figlie. Prego per tutti voi. È una situazione che stanno vivendo tanti genitori. A vostro merito va sottolineata la consapevolezza del problema e la tenacia nel continuare a dare l’esempio. In altre famiglie si dà per scontato che non si possa fare niente perché i tempi sono questi, e magari i genitori sono i primi non solo a trascurare la pratica religiosa, ma soprattutto a non vivere il Vangelo nella quotidianità.

Io sono convinto che i semi di bene che continuate a offrire prima o poi daranno frutto. Specialmente quando le asprezze della vita, le difficoltà, le delusioni si affacceranno anche nella loro esistenza. D’altra parte, i genitori non possono vivere al posto dei loro figli, hanno il compito di testimoniare quello in cui credono, di accompagnare, di aiutare e incoraggiare, ma poi ogni individuo ha la propria responsabilità di fronte a Dio, a se stesso e alla società. È un dato di fatto, anche se non basta come consolazione.

C’è da dire che il mondo di oggi, con le sue sirene che puntano all’egoistica soddisfazione di se stessi, con la sua indifferenza che spesso diventa odio contro la Chiesa, mette a dura prova ogni educatore. Oggi non è più automatico essere cristiani, il nostro Paese non è più davvero cattolico. C’è anzi, nei confronti dell’istituzione ecclesiastica, una sorta di ribellione adolescenziale. Anche per colpa di noi cristiani, preti o laici, che ci siamo illusi che bastino i sacramenti (pensati più come celebrazioni esteriori che come dono di grazia) o qualche catechesi più o meno formale. I giovani però si sono allontanati perché tutto ciò non gli basta. Perché i cattivi esempi, l’incoerenza con il messaggio del Vangelo, sono talmente evidenti in tanti cristiani solo di nome che hanno perso ogni fiducia nella Chiesa.

Che cosa fare allora? Prima di tutto non dobbiamo perdere la fiducia e la speranza, perché noi crediamo in un Dio che è Amore, Misericordia, Bontà infinita. Lui saprà trovare la strada per arrivare al cuore di tutti, in modi magari inaspettati. In secondo luogo, penso che sia importante che i giovani possano fare una forte esperienza di fede autentica, che permetta di andare al di là dei luoghi comuni che circolano su Internet, sui social, nei discorsi di tante persone (in qualche caso c’è anche qualcosa di vero). Per fare questa esperienza vedo due strade: leggere il Vangelo, andando così alla sorgente della fede, alla parola di Cristo stesso; partecipare a qualche incontro al di fuori della parrocchia, magari in un monastero o in una casa di spiritualità. Ci sono anche delle opportunità digitali interessanti, come le catechesi di don Fabio Rosini o di don Luigi Epicoco su YouTube.

In ogni caso non va persa la speranza perché i sacramenti ricevuti, specialmente il battesimo e la cresima, possono riprendere vita (è la cosiddetta “reviviscenza”). È come se la cenere che si è accumulata fosse soffiata via e le braci ardenti dell’Amore di Dio tornassero a infiammare il cuore. Tanti di noi cristiani, anche i più osservanti, dovrebbero pregare che il soffio dello Spirito santo porti via la cenere dell’abitudine, dell’invidia, dell’egoismo, della maldicenza, per far risplendere la bellezza del Vangelo e permettere ai nostri ragazzi di incontrare il volto mite, misericordioso, benevolo, di Cristo. Solo questo incontro cambia davvero la vita.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Unmondonuovo/trackback.php?msg=15568168

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

dora.dorisnataoggi2namy0000nurse01filiditempolcacremamavigi66giuseppeluvara20081DoNnA.Smassimiliano650Lavoro_RinoLaStanzaChiusacp2471967jaipur_jaipur
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom