Creato da namy0000 il 04/04/2010

Un mondo nuovo

Come creare un mondo nuovo

 

 

« Seguaci vivi e coraggiosiIo lo chiedo »

Quella sessualità violenta

2023, Alberto Pellai, medico, FC n. 36 del 3 settembre

Quella sessualità violenta che riduce le donne a “pezzi di carne”

Maschi che fanno della sessualità un territorio di predatorietà e possesso, di sopraffazione e dominio. Le notizie di cronaca delle ultime settimane hanno questo copione ricorrente, in base al quale una delle dimensioni più complesse e meravigliose della nostra esistenza – ovvero la sessualità – viene maneggiata in modo bestiale, perché questo è ciò che fa un branco. In troppi pensano che si tratti di casi estremi che avvengono laddove c’è disagio e degrado.

Invece la violenza sessuale – così come ogni forma di violenza di genere – avviene in tutte le classi sociali, a ogni latitudine, senza distinzioni. Ciò che lascia attoniti è che oggi i violentatori sono ragazzi sempre più giovani, che trattano compagne, amiche, sorelle e cugine come se fossero bambole. Prendono i corpi e li maneggiano come pezzi di carne. La sessualità è agita senza alcuna comprensione delle implicazioni emozionali, relazionali e – come in questo caso – giuridiche e penali. Si fa sesso con qualcuno a cui non si attribuisce alcun valore e rispetto. Colpisce la totale insensibilità verso l’altro.

Ci domandiamo: come è possibile coinvolgersi sessualmente – da soli o in gruppo – con qualcuno che ti chiede di non farlo, che ti implora di fermarti, che prova dolore e disgusto per ciò che si sta facendo del suo corpo e con il suo corpo? Come si fa a provare piacere dentro al dolore fisico ed emotivo inferto a un’altra persona? Già: come si fa? Eppure questo è ciò che accade. Le ricerche ci dicono che fin da giovanissimi i nostri figli maschi frequentano siti pornografici. Le stesse ricerche affermano che la sessualità pornografica oggi è più aggressiva e violenta che mai. Nella pornografia ci sono corpi che fanno sesso, in cui ciò che conta è che il maschio si prenda il piacere da altri corpi, usati come oggetti. Non c’è amore, non ci sono relazioni e legami emotivi e affettivi. Ci sono solo istinti, pulsioni, domini, possessi.

Costruire intimità, conoscere il cuore e la mente dell’altro prima del suo corpo e della sua disponibilità sessuale sono aspetti non contemplati nella narrazione pornografica, che ha proprio nei maschi giovanissimi un pubblico enorme, che nessuno ha mai coinvolto in percorsi di educazione emotiva, affettiva e sessuale. Questa combinazione in cui la pornografia urla e straripa e la comunità educante tace e vive immersa in un deserto educativo (e su questi temi, grava in particolare il silenzio dei padri) porta a crescere generazioni di maschi analfabeti emotivi, incapaci di comprendere la differenza tra fare sesso e fare l’amore. Maschi che fanno della sessualità una dimensione di predazione eccitata, invece che un luogo in cui esercitarsi a costruire intimità e affetto con un “altro” da sé. Così il sesso diventa uno spazio di affermazione della propria potenza, perché nessuno lo ha reso luogo di comunicazione, responsabilità, rispetto e dialogo nell’incontro con l’altro. Di tutte le emergenze educative, questa – oggi – è una delle principali. Purtroppo le notizie di cronaca non fanno altro che ribadircelo.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Unmondonuovo/trackback.php?msg=16703320

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

noctis_imagonamy0000acer.250karen_71m12ps12Penna_Magicanonnoinpensione0cassetta2lcacremadonmarco.baroncinilisa.dagli_occhi_bluoranginellaninettodgl19mariapagliaro91GUATAMELA1
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie per aver condiviso questa esperienza così intensa e...
Inviato da: Penna_Magica
il 08/02/2024 alle 11:19
 
RIP
Inviato da: cassetta2
il 27/12/2023 alle 17:41
 
Siete pronti ad ascoltare il 26 settembre le dichiarazioni...
Inviato da: cassetta2
il 11/09/2022 alle 12:06
 
C'è chi per stare bene ha bisogno che stiano bene...
Inviato da: cassetta2
il 31/08/2022 alle 18:17
 
Ottimo articolo da leggere sul divano sorseggiando gin...
Inviato da: cassetta2
il 09/05/2022 alle 07:28
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963