Creato da rothermaier il 28/02/2009

quellocheledonne

raccolta di complicazioni quotidiane....

 

 

« ilmaredinverno....oroscopofaidate! »

dettagli....

Post n°146 pubblicato il 10 Dicembre 2011 da rothermaier

Ogni minima parte che compone un insieme.....

Quanta importanza diamo ai dettagli?

  

Se percorro una strada di campagna, più che sul panorama,  mi soffermo sui muretti a secco…che esprimono tutta la poesia della mia terra...

 

 

Quando entro in una casa ...non mi importa dello stile dell'arredamento o del disordine in cui si incorre se si fa visita a qualcuno all'improvviso…colpisce il vaso coi fiori freschi  tenuto sul tavolino…o le foto esposte con apparente noncuranza ma che denotano l'importanza che hanno le persone ritratte…

 

Potremmo vestirci tutti allo stesso modo...saranno i dettagli a fare la differenza:

la scelta accurata dei colori e gli accostamenti...il modo  di muovere le mani... il modo di camminare...lento o veloce...il modo di scandire le parole...gli intercalari...

Dettagli....appunto!

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/cenererossa/trackback.php?msg=10880399

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
estoycontigo
estoycontigo il 10/12/11 alle 18:23 via WEB
Non ricordo quale, ma un emisfero vede il mondo nel suo insieme mentre l'altro coglie ogni dettaglio. Dicono che i più grandi maestri d'orchestra non ascoltino il suono che deriva dall'insieme degli strumenti, ma ne percepiscono uno alla volta tutti insieme. Per cui la tua fatica a curare i dettagli sarà notata solo da una parte dei tuoi amici, per gli altri potrebbe essere indifferente. Credo che la cura estrema dei dettagli sconfini nella pignoleria. Tu che hai scelto come nick Rotermayer ... Ok, ritiro la domanda. Bacilli e batteri influenzali per le prossime feste :-)
 
 
rothermaier
rothermaier il 10/12/11 alle 22:25 via WEB
Gentile come sempre Pennuto della malora!!!!Lo sai che avevo messo questa frase: La mia è quasi una mania...e poi l'ho tolta...ma tu hai intuito perfettamente!!!echetelodicoafare????Se i bacilli e i batteri che mi hai lasciato attecchiranno verrò volentieri a farti gli auguri personalmente...contaci!Ps: tu hai un modo particolare di articolare le parole...sembra quasi ti sfuggano dalle labbra...lo sapevi?
 
cuorepazzo2008
cuorepazzo2008 il 10/12/11 alle 18:34 via WEB
Sono proprio i dettagli che ti fanno comprendere la personalità dell'altro, sono i dettagli che fanno la differenza tra le persone ed anche fra le cose...ci sono dettagli che ti fanno sorridere, dettagli che ti fanno amare, dettagli che ti fanno odiare, dettagli che ti fanno ricordare....forse tutti dovremmo essere più attenti ai dettagli, vero Roth? :)))) M.A.
 
 
rothermaier
rothermaier il 10/12/11 alle 22:29 via WEB
A me lo dici???Io sono una "fissata" per i dettagli...Il vaso coi fiori freschi è proprio quello di casa tua!!!Spesso non ricordo come sono vestite le persone che incontro...mentre so perfettamente come atteggiavano la testa o come gesticolavano mentre parlavamo...E' grave?Un abbraccio...Roth.
 
coluci
coluci il 11/12/11 alle 08:55 via WEB
Un grande post!!! Immediatamente nel vedere il muretto a secco mi è tornata spontaneamente alla mente la tua terra... meravigliosa, perché i dettagli confezionano "il fascino" (o il suo contrario) di una persona, di un ambiente, di una situazione: dall'universale al particolare. Dettaglio: analogia del "come" e sussulto estetico nella relazionalità. Grazie di questo spunto di riflessione. Un saluto di stima. Luciano
 
 
rothermaier
rothermaier il 11/12/11 alle 15:23 via WEB
Sì...è proprio così!!!Un dettaglio riporta immediatamente alla memoria una situazione...una conversazione...una persona...insomma un momento della nostra vita e il suo insieme: analogia del come...Grazie Luciano!!!Roth.
 
il_salatore
il_salatore il 12/12/11 alle 01:12 via WEB
Ciao Roth,ho letto con attenzione questo post, e mi lascia un po cosi' e cosi'. Lo trovo un po limitativo , nella prima parte, della tua personalità ( ma come sempre posso sbagliarmi). Vedi soffermarsi ai dettagli come un vaso sul tavolo e la precisione con cui si posizionano gli oggetti e i colori la trovi piu' una "patologia" che fa parte di una persona. Un po come al contrario, cè chi tiene tutto in disordine, o meglio, in un apparente disordine. Disordine che come dice Niche: è un caos ordinato. Credo invece nella tua seconda parte del post. E cioè che il dettaglio è insito nella personalità delle persone. Sono i dettagli che notiamo in altri che creano l'empatia, la sintonia o al contrario la distonia. Il come si muove, il come guarda, il come parla, il modo di muovere le mani, ecc..attira la nostra attenzione anche se questa persona non è vicino a noi, e che tuttavia lo senti e lo avverti e inevitabilmente siamo portati a notarlo/a. Io non so' se questi sono dettagli o il modo in cui noi intendiamo le persone in base ad una nostra visione di percezione molto vicina al nostro intelletto. Un modo insomma per selezionare. Poi scatta la fase due in cui si vuole conoscere queste persone poiche' attratti da loro ecc..ecc...Ma la cosa che mi colpisce di questo post è il come nasce l'idea di scriverlo e probabilmente stando a quello che ho scritto nella seconda parte, una idea me la sono fatta...e potrebbe trattarsi di un fatto inconscio..un sorriso
 
 
rothermaier
rothermaier il 12/12/11 alle 19:14 via WEB
I tuoi commenti vanno ben aldilà...entrano nel post e lo analizzano...Hai centrato perfettamente: la prima parte è solo introduttiva alla seconda. Ciò che più condivido è che i dettagli creano l'empatia...e la distorsione degli stessi può allonarci da alcune persone. Resta sempre e comunque l'elaborazione di ognuno di noi a trarne le conclusioni. Tra le tante cose che mi hanno spinta a scrivere questo post ce n'è una molto semplice: la splendida interpretazione di Giorgia di una canzone che fu egregiamente interpretata da Ornella Vanoni...Grazie Matteo...Roth
 
io_ribelle
io_ribelle il 12/12/11 alle 06:34 via WEB
bel post Roth..è vero quello che dici..sono i particolari che rendono unica ogni cosa..e sono gli stessi che me la fanno preferire proprio perchè la rendono diversa..anche nelle persone è la stessa cosa..buon risveglio..un bacione
 
 
rothermaier
rothermaier il 12/12/11 alle 19:16 via WEB
Grazie Rib...la classe e l'eleganza scaturiscono dalla cura dei dettagli...Un grande abbraccio...amica mia!
 
lamagiadi1sorriso
lamagiadi1sorriso il 13/12/11 alle 10:28 via WEB
dettagli...appunto che fanno di un semplice post un indizio fondamentale per capire una persona... questo dice tanto ..un bacio attenta Ro'!
 
 
rothermaier
rothermaier il 13/12/11 alle 22:20 via WEB
Qui...in rete...i dettagli sono importantissimi: spesso nel modo di scrivere o di affrontare gli argomenti si evidenziano alcuni particolari che ci fanno avvicinare...proprio come è successo a noi!!!Ti abbraccio dolce Lam...
 
   
lamagiadi1sorriso
lamagiadi1sorriso il 16/12/11 alle 10:14 via WEB
e' vero!!!!!!!!!!!!!!!!!!:)ti abbraccio forte...
 
gitana100
gitana100 il 13/12/11 alle 11:45 via WEB
hai ragione....ci facciamo ingannare troppo dell'apparenza.....sono quasi sempre le piccole cose che fanno la differenza...soltanto noi non ci vediamo piu. un caro saluto prenatalizio....Lilla
 
 
rothermaier
rothermaier il 13/12/11 alle 22:17 via WEB
Grazie Lilla...nel tuo blog si respira un'aria deliziosa...e quanta cura nei dettagli!!!un abbraccio...Roth.
 
pabela84
pabela84 il 13/12/11 alle 18:50 via WEB
Sai, appena ho letto il post, mi è salito un senso di pessimismo. Un ricordo di un amico anni fa che mi dice che i dettegli sono importanti e io che sento di non riuscirci a crearli. Poi, più indietro 16enne, una crisi profonda che si concluse con una domanda: perché io sentivo di non avere un profumo tutto mio, come gli altri? E mi sentivo così invisibile e sola. E quel pessimismo lo sfumo con la mano, pensando ad ora, a chi sono, al mio cammino, ai dettagli che mi caratterizzano. Il mio modo di far ridere, il mio modo di parlare indifferentemente di cazzate e di temi esistenziali. La curiosità che mi raggiunge gli occhi, i miei calli sulle dita a contatto con la chitarra, la mia voglia di scrivere, il mio voler imparare un po' di tutto, il modo che ho di buttarmi a terra drastico e nero, la forza di rialzarmi sempre in tempo. Il senso del mettermi in gioco sempre da quando ho promesso onestà a me stessa. Probabilmente quell'essere invisibile si è rivelato e sono tanto felice che i dettagli, le piccole cose facciano la differenza. Non solo mi fa ritrovare me stessa, ma spesso mi fa abbracciare il mondo.
 
 
rothermaier
rothermaier il 13/12/11 alle 22:24 via WEB
Splendida la mia Piccola!!!!Sai...nel tuo essere invisibile stavi perfezionando la splendida donna che sei oggi...Leggendoti mi è quasi sembrato di vederti: tu sei, appunto, Ogni minima parte che compone un insieme.....Tu abbracci il mondo e io abbraccio Te!!!!
 
pourparler64
pourparler64 il 14/12/11 alle 14:10 via WEB
concordo con te, sono i dettagli che fanno la differenza. Un bacio Isa
 
gitana100
gitana100 il 18/12/11 alle 15:41 via WEB
ci siamo quasi..... Buona domenica e un saluto..Lilla
 
giusi241250
giusi241250 il 18/01/12 alle 19:57 via WEB
sai roth è vero in una casa spoglia un vaso di fiori fa la differenza....in tutte le cose della nostra vita i dettagli fanno la differenza... ciao
 
il_salatore
il_salatore il 04/02/12 alle 02:44 via WEB
mmmm CHE SUCCEDE ROTH,,,? e' un'assenza di cui preoccuparsi? spero vivamente di no...un caro Saluto
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

SÌ-SÌ-SÌ-SÌ

 

 

 

ORA!!!!

 
All truth passed through three stages:
First, it is ridiculed.
Second, it is violently opposed.
Third it is accepted as self-evident
Tutta la verità passa attraverso tre fasi:
in primo luogo, è ridicola.
in un secondo momento ci si oppone violentemente.
alla fine è accettata come ovvia
A: Schopenahuer
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mandingo1952alba_chiara5rothermaierio_ribelleigorciacipensierilungoiltemposinphogiuseppebarbato.gblicsi35peam.errevitapulitadglfranca.gioanetticoluciMauri.74
 

IO CONDIVIDO...

Il numero degli uomini che accettano la civiltà da ipocriti è infinitamente superiore a quello degli uomini veramente civili.--Sigmund Freud
 
Citazioni nei Blog Amici: 31
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

LA PIAZZA....

Sarà un cielo chiaro.
S’apriranno le strade
sul colle di pini e di pietra.
Il tumulto delle strade
non muterà quell’aria ferma.
I fiori spruzzati
di colori alle fontane
occhieggeranno come donne
divertite. Le scale
le terrazze le rondini
canteranno nel sole.
S’aprirà quella strada,
le pietre canteranno,
il cuore batterà sussultando
come l’acqua nelle fontane –
sarà questa la voce
che salirà le tue scale.
Le finestre sapranno
l’odore della pietra e dell’aria
mattutina. S’aprirà una porta.
Il tumulto delle strade
sarà il tumulto del cuore
nella luce smarrita.
Sarai tu – ferma e chiara

Cesare Pavese

 

29/07/2009

" La libertà assoluta non esiste:

esiste piuttosto la libertà di fare una scelta e,

da quel momento,

 sentirsi impegnati nei confronti di quella decisione”.

 

Paulo Coelho

 

 

20/07/2009

Questo è il regalo della mia amica Giusy per il mio compleanno!

Un amico lontano
è a volte più vicino
di qualcuno a portata di mano.
E' vero o no ....
che la montagna ispira più reverenza
e appare più chiara al viandante della valle
che non all'abitante delle sue pendici ?
~ Kahlil Gibran

Grazie Giusy!

 

AREA PERSONALE

 

8 MARZO 2009

8 Marzo

   L'origine della Festa dell'8 Marzo risale al 1908, quando un gruppo di operaie di una industria tessile di New York scioperò come forma di protesta contro le terribili condizioni in cui si trovavano a lavorare.

 

     Lo sciopero proseguì per diverse giornate ma fu proprio l'8 Marzo che la proprietà dell'azienda bloccò le uscite della fabbrica, impedendo alle      operaie di uscire dalla stessa.

 

     Un incendio ferì mortalmente 129 operaie, tra cui anche delle italiane, donne che cercavano semplicemente di migliorare la propria qualità del   lavoro

     Tra di loro vi erano molte immigrate, tra cui anche delle donne italiane che, come le altre, cercavano di migliorare la loro condizione di vita. L'8     marzo assunse col tempo un'importanza mondiale, diventando il simbolo delle vessazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli e il punto di partenza per il riscatto della propria dignità.

     L'8 Marzo è quindi il ricordo di quella triste giornata

     Non è una "festa" ma piuttosto una ricorrenza da riproporre ogni anno come segno indelebile di quanto accaduto il secolo scorso.

 

 

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova