« l'importanza dell'acch...perchè?! »

parlarne sempre,ignorarlo mai...

Post n°111 pubblicato il 12 Giugno 2008 da ifigenia80

causa mal ditesta lancinante oggi riporto l'alrticolo di libero donna su aids e contagio al femminile.
l'aids esiste sempre,pur se non fa più notizia e\o il nastrino rosso da portare sui risvolti delle giacche non va più di moda.
appello: tu,uomoo donna che decidi di mettere le corna a chi ti sta vicino,se proprio non puoi farne  ameno di comportarti da merda,USA UN CAZZO DI PRESERVATIVO!!!!
basta poco,che ce vò?!
"L'Aids non fa più notizia anche se continua a
mietere vittime. Ogni anno sono tantissime le persone che si scoprono
sieropositive. E oggi ad ammalarsi sono soprattutto le donne. In Italia
sono circa 30mila quelle con l'Hiv e sia l'infezione sia la malattia,
l'Aids conclamato, sono per molti aspetti più complesse rispetto a
quella degli uomini. Lo sottolinea un documento redatto da esperti
dell'Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma
e dal Polo Universitario San Paolo di Milano, che ha l'obiettivo di
realizzare un circuito assistenziale integrato per le donne con Hiv
basato proprio sulla specificità con cui la malattia le colpisce. Il
virus, sottolineano gli esperti, colpisce uomini
e donne in modo indifferenziato, ma si avvantaggia della maggiore
vulnerabilità di queste ultime. Le donne sono infatti più vulnerabili
nel contrarre l'infezione da Hiv, che nella maggior parte dei casi
avviene per via eterosessuale. In Italia sono circa 30mila quelle con
infezione da Hiv, anche in stadio pre-Aids. Secondo i dati Coa
aggiornati al 31 dicembre 2007 le donne costituiscono poco meno del 30%
delle 24mila persone con Aids che vivono in Italia.

Nel 2007
le stime mostrano una sostanziale stabilità nel numero di nuovi casi di
Aids rispetto all'anno precedente, segno che si è arrestata la tendenza
al declino dell'incidenza di malattia conclamata che aveva
caratterizzato l'era della terapia antiretrovirale combinata. Ciò
dipende dal mancato accesso precoce alla terapia (oltre il 60% dei
nuovi casi non ha effettuato terapia prima della diagnosi di Aids) e
consegue a un ritardo nella esecuzione del test: infatti oltre una
persona su due scopre di essere sieropositiva al momento della diagnosi
di Aids o poco prima. La causa del ritardo risiede in una bassa
percezione del rischio, soprattutto in persone che hanno acquisito
l'infezione per via eterosessuale, prime tra tutte le donne che si
ammalano prevalentemente a seguito di un rapporto non protetto con partner abituale, di cui però non è nota la Hiv positività.

Tutto
ciò fa giungere in modo particolare le donne a una diagnosi di
sieropositività più tardiva che coincide con la diagnosi di Aids
conclamato, perdendo tempo prezioso ed esponendole a una progressione
della malattia incontrollata.Un recente studio ha dimostrato che le
nuove infezioni sessuali
potrebbero esser ridotte del 30% se le persone fossero a conoscenza del
proprio stato di sieropositività. La regione più colpita in assoluto
risulta essere la Lombardia, e nel 2007 il tasso di incidenza più
elevato è quello del Lazio. Il problema è che la gran parte di queste
donne si fida del proprio compagno. È sufficiente però che questo abbia
anche un solo rapporto occasionale non protetto con donne sconosciute per contrarre il virus e poi trasmetterlo alla propria partner abituale.

Ed è proprio il turismo sessuale
oggi il principale responsabile della diffusione dell'Aids tra le
coppie etero. «Il grosso del contagio, circa il 45% dei casi, - ha
dichiarato il presidente di Anlaids Lombardia Mauro Moroni - oggi
avviene attraverso rapporti eterosessuali e il circuito che si va
sviluppando è quello del turismo sessuale: nasce dal maschio che ha
rapporti sessuali occasionali, non fa il test, si infetta e poi
trasferisce il virus alla moglie o alla partner fissa». Di fronte a
questa realtà le donne come possono difendersi?"

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/cervellopensante/trackback.php?msg=4880809

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento
 
 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

Ultime visite al Blog

mancinilexansa007maskiormdglopposti_incongruentiangelolSONOBIRBAadoro_il_kenyaTigrottoCalientestrong_passionmarraannaRusselKanechiarasolelunacathy63lorenavaromaurizio.ferrari73
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom