DarkSoul

La mia vita dopo la tossicodipendenza

 

ORA SONO LIBERO

Il mio passato ed il mio errore sono sepolti senza nome e senza ricordo.

 

PENTIMENTO

         

Io rimpiango

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Tele_novelasariaeterra1981rnuccetelliloaccherchristian.scandellamarcellopietropaolipargeoannes.bboellisvgluck.1liguori.matteoa.depellegrinermeneguildoriver_longlaprimularossasrl
 

ULTIMI COMMENTI

Buone cose ragazzo, mi piace la tua lotta, mi piace tornare...
Inviato da: Narcysse
il 17/11/2020 alle 00:48
 
grazie mille davvero!
Inviato da: mygangsta
il 04/11/2020 alle 21:48
 
Ciao Massy. I tuoi problemi non sono risolti, ma il...
Inviato da: Cherrysl
il 03/11/2020 alle 12:39
 
il mio maestro dice che so bene quali sono i motivi...
Inviato da: mygangsta
il 17/07/2020 alle 17:14
 
ti ringrazio moltissimo del commento!
Inviato da: mygangsta
il 17/07/2020 alle 17:13
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Anno nuovo, problemi vecchiMotivi. O no. »

Panico

Post n°281 pubblicato il 07 Maggio 2020 da mygangsta

Periodi difficili.

Così nel micro come nel macro, ama dire il mio Maestro.

La montagna mi ha salvato da quanto sta avvenendo là fuori ma non ancora da quanto è avvenuto dentro di me.

Terremoto? Scosse di assestamento?

Non so dirlo, ma non è facile.

"Devi farcela con le tue forze. E non credere di non averle" mi ha detto il mio Maestro e io ci provo, eccome se ci provo.

Sono tornati con prepotenza gli attacchi di panico in questi mesi. E ogni volta è come se fosse la prima volta.

"Il senso di colpa" dice il mio Maestro. "La paura di una punizione per quello che hai fatto a cui l'inconscio, ancora, si ribella".

Paura. Già, paura. La paura di essere scoperto per quello che facevo, la paura per quello che ero diventato, per tutto l'annientamento che ho provato.

Il senso di colpa. La paura di una punizione.

L'attacco di panico è un tornado che passa e spazza via certezze, sorriso, amore. Il giorno dopo ho un'amarezza che nessuno, se non c'è passato, può comprendere.

"Il tuo inconscio si ribella all'idea della tua attuale felicità. Hai il lavoro che volevi, la moglie che volevi, la casa che volevi. Il tuo inconscio crede di non meritarsi nulla di tutto questo e ha paura che tutto crolli, come un castello di carte a causa delle tue colpe passate" così ha detto il mio Maestro.

Eppure tutto andava già meglio. Ce la sto mettendo tutta, voglio riappropriarmi del benessere psicologico e fisico.

Ce l'ho fatta una volta. Lo farà ancora.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: mygangsta
Data di creazione: 18/05/2008
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Campagna Say No To Drug