Creato da Bejita il 20/11/2005

Trascrivendoemozioni

Possono le emozioni imprimersi su carta ed arrivare a chi le legge?

 

 

La felicità è un attimo

Post n°197 pubblicato il 27 Luglio 2009 da Bejita

Spesso dimentichiamo quanto è facile essere felici,

basta smettere di cercare l'impossibile

e guardare il fiore che sboccia sul balcone di casa...

http://farm4.static.flickr.com/3642/3362717637_0a6c239a5c.jpg?v=0

 

 

 
 
 

Oggi sciopero

Post n°196 pubblicato il 14 Luglio 2009 da Bejita

Alza la voce contro il Bavaglio del ddl Alfano

 
 
 

Io dove sono senza il mio tempo

Post n°195 pubblicato il 24 Giugno 2009 da Bejita

Ci sono quei momenti di pausa,
dove niente hai ad attendere
e potresti smettere perfino di pensare,
goderti il sole che ti scalda il viso,
stupirti dei colori di un paesaggio,
ascoltare il fruscio del vento tra le foglie,
momenti in cui puoi dimenticarti di tutto
sempliemten restando ad aspettare.

Vorrei di quei momenti poter riempire la mia vita,
ma il solo fatto che il tempo scorre inesorabile
che di domani non posso fare a meno di pensare,
quell'essere obbligato a lavorare,
non mi permette più di vivere il mio tempo.

 
 
 

In fondo che cosa è la vita?

Post n°194 pubblicato il 16 Maggio 2009 da Bejita

Non fermarti mai di correre,

di fare per te stesso ma anche per gli altri,

la tua vita non è nei tesori che accumuli

ma è fatta di sorrisi alla gente

e concrete forme di diffusione delle emozioni.

Scrivi per te e per gli altri,

fai foto e mostrale

di te non resterà che quello che doni,

non un brandello di carne

ne mucchietti dii ossa

ma il ricordo di tutte le emozioni

che nella vita hai suscitato.

 
 
 

Stentando avanti

Post n°193 pubblicato il 22 Aprile 2009 da Bejita

Spingo il piede sull'accelleratore
cercando di raggiungere qualcosa,
mentre veloci scorrono case colorate.
Bianche strisce sul grigio asfalto
guidano in avanti la mia coscienza,
ho perso ogni controllo sulla vita
intrappolato in un binario morto
continuo ad inseguire il tempo.
Vago in pensieri indefiniti
mentre tutto scivola indifferente,
le gocce che danzano sul parabrezza
le lancette con i loro girare,
mentre un senso di insoddisfazione
da dentro mi sbrana a morsi.
Deboli equilibri mentali
sono in bilico sotto il grigiore,
questi giorni di muffa e attesa
non ardiscono ad alcuna meta,
è come sopravvivere alla noia
ingannando l'avvicinarsi di una fine certa.

 
 
 

La mia speranza per i bambini abruzzesi

Post n°192 pubblicato il 15 Aprile 2009 da Bejita

Era un tranquillo pomeriggio di troppi anni fà, probabilmente una domenica, perchè ci si trovava a casa di mia nonna.


Se mi concentro riesco ancora a rivedere il tavolo rotondo in legno massiccio attorno a cui ero riunito con i miei cugini, l'enorme schermo della televisione che catturava la nostra attenzione, le sedie dallo schienale in legno lavorato dove poggiare la schiena era un impresa fachirica. Dalla cucina proveniva un odore di olio fritto che riempiva tutta la piccola casa dei miei nonni materni, io ed il più grande dei miei due cugini, incollati al grande teleschermo blu aspettavamo fremendo l'inizio del nostro cartone animato preferito, quello che avrebbe segnato l'infanzia di tutta la mia generazione. Ufo Robot Grandizer o più semplicemente come lo chiamavano qui in italia Goldrake.


Nel vivo della puntata quando la nostra attenzione era concentrata sulle sorti del combattimento con i mostri di Vega, il segnale televisivo si perse dietro una insensata e grigia danza di pixel impazziti, il suono divenne un fruscio assordante ed il pesante lampadario a dieci braccia ed altrettante lampadine incandescenti, cominciò ad oscillare vistosamente. Nello stesso tempo in cui scoppiammo a piangere si sentirono le urla di terrore della gente, le mura di casa cominciarono tremare, i miei parenti a correre senza una meta.


Era il 1980 e per la prima volta in vita mia scoprivo questo fenomeno naturale chiamato terremoto, mia madre e mia zia tentavano di trascinarci con forza fuori di casa, mentre con tutte le nostre forze ci aggrappavamo al bordo del tavolo urlando di voler restare a guardare goldrake.


Avrò lasciato la presa per qualche secondo perchè un attimo dopo mi ritrovai fuori nel viale di casa insieme ad una folla agitata di persone che velocemente spuntava fuori dalle palazzine per ammassarsi intorno a noi.
Non riuscivo più ad avere a mettere a fuoco i palazzi per la continua vibrazione a cui erano sottoposti mi sembravano sfocati, guardavo le persone impaurite e non capivo a che razza di gioco stessimo giocando.


D'un tratto, qualcuno facendo l'appello dei componenti della nostra famiglia comincio a gridare che avevamo dimenticato il cane dentro casa, chiuso nel bagno che rappresentava il suo piccolo mondo privato, mio zio oppure mio nonno, non riesco a ricordarlo con precisione si lanciò in una corsa verso il palazzo, salì di corsa le scale dell'androne e sparì alla nostra vista, dopo pochi secondi che sembrarono un eternità, si rivide la sua figura spuntare fuori con a seguito il maestoso lupo dei miei nonni che tremolante di paura sembrava ora più simile ad un agnellino indifeso.


Non ricordo quanto tempo durò la scossa di terremoto, ne se ci furono più scosse, ma ricordo bene i giorni che passammo nelle nostre automobili, quell'esperienza così divertente aveva spinto la mia famiglia ad un unione forzata.
Per un bambino dormire nella stessa auto con papà e mamma, averli sempre li a disposizione per parlare, fare domande e sentirsi rispondere è qualcosa che la vita normale non riesce a dare.


Non immaginavo cosa fosse un terremoto fino a quel giorno, e non credo di averlo compreso realmente se non in età adolescenziale.

E' strano che alcuni momenti nella vita lascino un ricordo così intenso, l'odore di cotoletta che riempiva tutta l'auto, mia madre con il piatto di spessa porcellana che inforcava due tre quadratini di cotoletta per poi imboccarmi, mio padre pensieroso con lo sguardo perso nel buio della notte, sono cose impresse in maniera indelebile nella memoria.


Quei giorni sono stati per me un nuovo gioco, così divertente da coinvolgere l'intera famiglia i parenti e tutti gli altri abitanti del quartiere, un immenso gioco con tantissimi partecipanti, come prima non mi era mai capitato di giocare.

Spero che questo possa restare in futuro nella memoria dei bambini abbruzzesi, con la volontà degli adulti a fare da scudo e filtro per far si che i bambini non possano mai comprendere la reale drammaticità delle cose.

 

 
 
 

Spesso dimentico

Post n°191 pubblicato il 17 Marzo 2009 da Bejita
 

Ho dimenticato di avere una penna
un foglio virtuale sempre bianco
un cervello per pensare a cose,
ho dimenticato che basta un minuto,

un respiro lento e profondo,
fermarsi un attimo di correre
per ritrovare le parole,
quelle che dentro si confondono

ma ordinate su di un foglio
parlano della mia voglia di vivere
per arrivare a chi mi legge
con il mio strano modo di essere.

 
 
 

Aiutoooo!!!!!!!

Post n°190 pubblicato il 19 Febbraio 2009 da Bejita

Vado a letto che ancora ci penso,
la mattina è la prima cosa che mi passa per la testa
ci penso mentre sono a lavoro,
quando sono fermo nel traffico cittadino,
mentre girotondo le vie del guartiere
nel vano tentativo di trovare un buco.


Ormai è un'osssesione,
un bisogno,
il mio più importante traguardo,
VOGLIO UN BOX AUTOOOOOOO!!!!!!!!


 
 
 

Fuoco su gaza

Post n°189 pubblicato il 31 Gennaio 2009 da Bejita
 


In mezzo tra due fuochi, inconsapevoli
subiscono una guerra di ideali,
maschera di chissà quali interessi
o di più semplici disinterressi.


Sfrecciano grigi razzi in cielo
lasciando dietro biache scie
dolore rossso sangue,
urla innocenti di corpi straziati.


Per quale dio un bimbo può morire
ed uno ancora crescere il rancore
che dara sfogo a raffiche di piombo
mirate su di un suo fratello...


Per anni nelle proprie case
hanno nascosto e accolto un popolo
dalla olocausta dilagante follia,
ricompensati poi da quel popolo mercante
rivendicante una nazione
mai vista prima sulle mappe.


Fiumi di sangue attraversano
le vie devastate di paletina,
così che antichi protettori
ora martiri in terra propria,
si tingono di un velo terrorista
nel disperato tentativo di difesa.


Sanguinosa ed eterna è la lotta
pagata con corpi inermi di bambini
sangue e carni triturate,
gli occhi tristi ed increduli
ancora non del tutto comprensivi
di un perchè che non ha ragione...

 
 
 

Nemmeno una finestra il mio lavoro

Post n°188 pubblicato il 25 Gennaio 2009 da Bejita
 

Mi adagio all'ozio

di una qualunque domenica,

sperando resti eterna

scaccio il fantasma del lunedì,

col le sue grigie pareti

i musi lunghi dei collegi

nell'artificio di una luce finta,

mentre di fuori cresce il sole.

Otto ore imprigionato

in una gabbia di finta realtà,

per uscirne alla sera

quando in cielo è già buio,

tra i ricordi di albe e tramonti

che mi sono negati.

 
 
 

IL MIEI MONDI ONLINE

GUARDA LE MIE FOTO SU FLICKR

  -----


-----

C'è un mondo immaginario in cui ci rifugiamo quando vogliamo stare in pace con noi stessi. Il mio è fatto di pensieri e poesie, di fiumi di parole scritte in riva al mare, di immagini rubate con la fotografia, il tutto per emozionare ed emozionarmi ancora...

-----

La mia raccolta di software gratuiti per tutti.

 

 

 -----


 

Il giappone, da sempre la mia più grande passione.

 

 

 

AIUTIAMO CHI HA BISOGNO

immagine

Un pozzo pieno petrolio, un diamante grande quanto il palmo di una mano, uno yatch al mare, una villa immensa con piscina, il potere e la fama, non valgono quanto una stretta di mano ed un sorriso amico.

Mario A.






Di alcune associazioni mi fido... penso a loro quando immagino chi ha bisogno del mio aiuto, perchè anche un piccolo gesto può salvare una vita e donare un minimo di felicità e speranza a chi non ne ha mai avuta.

 

ACTUNG

 

SECONDO ME

Get the Clock - Relogio widget and many other great free widgets at Widgetbox

 

 

TIME

Click for Rome, Italy Forecast

 
 

ULTIMI COMMENTI

… BUON COMPLEANNO! [click] virgola
Inviato da: virgola_df
il 08/08/2012 alle 15:06
 
ok,
Inviato da: puzzle bubble
il 03/05/2012 alle 14:14
 
C'era un tempo* correggo. E poi dovresti fare entrambe...
Inviato da: Imma
il 17/01/2012 alle 11:58
 
Auguri a tutti coloro che non sorridono, perchè lo...
Inviato da: virgola_df
il 21/12/2011 alle 15:17
 
Nel giorno del tuo compleanno, ti auguro semplicemente un...
Inviato da: virgola_df
il 08/08/2011 alle 09:32
 
 

NEL RICORDO...

 

PASSION

 

I MIEI BLOG AMICI

- SUNRISE di Angie
- Ragazza Interrotta
- GATTO NERO RANDAGIO
- ...PENSIERI...
- essenze di vita
- Scritti Corsari!
- Una Stella nel Cielo
- Una voce, un emozione
- Viaggio insieme a me
- Immaginevolmente
- ° Pensieroleggero °
- Sempre e comunque
- frammenti
- WELCOME TO PARADISE
- SEMPLICEMENTE...
- VERDE CHIARO
- Pensieri e Fantasie
- La mia galassia...
- parzialmentescremato
- Stelle di stelle....
- Blog Magazine
- TEMPO
- RACCONTO E ASCOLTO
- sciolta e naturale
- pensieri omeopatici
- Servo e padrone...
- fuoco e rifugio
- SuSsUrRi ConTiNui
- un angelo a metà....
- Emotional landscape(Neja_81)
- il mio mondo...
- Soffi Di Parole...
- Pensieri liberi
- IL MONDO DI DANY..
- Editio princeps
- Vivere di sogno
- Avvinta come l'edera
- BADLY DRAWN GIRL
- Il Mondo di Sissyna
- pensandovivendo
- me e le mie poesie
- ... cercando in me.
- confusione
- FRAMMENTI DI SOGNI
- I SOGNI SON DESIDERI
- volo d'amore
- Quello che mi danno
- Carpe Diem
- le vostre risposte
- Stille di memoria
- IL MONDO DI LINFA...
- Il circo della vita
- I racconti del cuore
- POESIE IN LIBERTA'
- Nero Colore
- ANGELA
- Il mondo di Mary
- ...ChiNonEri...
- Le ali sul cuore
- SOFFOCATA DAL MALE
- jazzando
- unspoken
- Pelle di Luna
- PensoQuelloCheDico
- .My.Name.Is.Violet.
- Champagne & Polpette
- **StellaVagabonda**
- Papaveri ed ombre
- Infraquark
- the road not taken
- ripartire da zero
- °*~Ricominciare~*°
- SospesAmezzAria
- L'ONDA PERFETTA
- @Ascoltando il Mare@
- Caleidoscopio
- RIVELAZIONI
- perdersi...
- MEG
- in ogni lacrima...
- Around my heart...
- Broken Butterfly
- NABIKI♥
- LIGHTHOUSE KEEPER
- evalunaebasta
- Attimi Eterni
- MONGOLIA
- Goccia a Goccia
- vAtTeNe!
- She goes away.
- La Mia Arte
- iosonodue
- [Sotto]Vetro polystyrene
- OUT_OF_FOCUS_
- NOTRE DAME
 
Citazioni nei Blog Amici: 134
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Bejita
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 43
Prov: RM
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

IL VUOTO

immagine
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CIRCUITI DI BLOG

 

MAPPA DEI VISITATORI