Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 63
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissecheArianna1921laboratoriotvQuartoProvvisorionita901capuzzofreeemotionsmichimarinotre.d.condorPerturbabiIepippoberserkcassetta2kalleblomkDesert.69
 

Ultimi commenti

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 04/08/2022

VIESTE – Lavori di AQP: eliminati i cattivi odori dell’ex depuratore di San Francesco Ultimo aggiornamento Ago 4, 2022

Post n°29895 pubblicato il 04 Agosto 2022 da forddisseche

VIESTE – Lavori di AQP: eliminati i cattivi odori dell’ex depuratore di San Francesco 

 
106
 

Completati interventi nell’impianto di Punta S. Francesco per garantire una qualità dell’ambiente sempre più elevata, con tutte le positive ricadute sul benessere dei cittadini e dei turisti. Un sistema di trattamento per la filtrazione chimico-fisico a secco dell’aria è la soluzione individuata e messa in opera da Acquedotto Pugliese (AQP) per miglio-rare il sistema di depurazione di Vieste, garantendo l’abbattimento delle emissioni odori-gene prodotte dall’impianto di sollevamento di Punta S. Francesco.
“Abbiamo ripreso un pezzo importante del centro storico – aggiunge Giuseppe Nobiletti, sindaco di Vieste – eliminando quei cattivi odori che in passato non consentivano di vivere pienamen-te la zona. Il prossimo passo sarà riconvertire l’area dell’ex depuratore, recuperando l’immobile, abbellendo l’area e recuperandola del tutto nella fruibilità pubblica a beneficio di tutti i nostri cittadini ed ospiti”.
“Tra le attenzioni che Acquedotto Pugliese ha per i territori – spiega Rossella Falcone, consigliera del Cda di AQP – c’è l’utilizzo di tecnologie che riducono i costi sociali ed i disagi delle opere. È il caso di questo intervento a Vieste, in una zona tra le più affascinanti del borgo antico ed anche tra le più visitate. Erano tante le istanze, soprattutto delle attività economiche legate al turismo, per trovare una soluzione. Le abbiamo ascoltate e l’intervento messo a punto e realizza-to da AQP ha reso pienamente fruibile per tutti un punto molto suggestivo della città”.
“L’impianto soprattutto durante i periodi estivi di maggiore afflusso turistico è stato sottoposto a notevoli carichi che, in passato, hanno determinano emissioni odorigene più o meno intense, ma da questa estate – conclude Marco D’Innella, manager della Struttura Territoriale Operativa FG/AV – grazie ai lavori di AQP la situazione è completamente diversa e migliorata. L’intervento eseguito, con un finanziamento di oltre 70 mila euro, ha drasticamente ridotto le emissioni in atmosfera dell’impianto di sollevamento di Punta S. Francesco e quindi gli impatti ambientali sull’aria, migliorandone la qualità”.
SISTEMA DI FILTRAZIONE – L’impianto di Punta S. Francesco è stato ricavato all’interno dei locali dell’ex impianto di depurazione dei reflui dell’abitato. Esso è costituito da una vasca di accumulo ed aspirazione delle dimensioni 3,20 mt x 2,00 mt ed una altezza di circa 6,00 mt, all’interno della quale sono installate n. 3 pompe ad immersione. Il locale adibito al sollevamen-to risulta essere isolato dagli altri locali dell’ex impianto di depurazione e gli unici punti di ac-cesso sono la porta di ingresso al pianerottolo in grigliato e le botole superiori, concepite per l’estrazione delle apparecchiature elettromeccaniche. Al fine di ottenere il raggiungimento dell’abbattimento delle emissioni, è stata eseguita l’installazione di un sistema di trattamento di filtrazione chimico-fisico a secco dell’aria, nei pressi dell’ingresso del locale di aspirazione, in adiacenza al muretto perimetrale, il quale fungerà anche da scherma visivo garantendo la visuale dal mare inalterata. Il sistema proposto è costituito da unità di filtrante di abbattimento e unità ventilante. La prima è composta da diversi strati adsorbenti e chimicamente reattivi opportuna-mente selezionati in modo da abbattere le sostanze presenti nell’emissione. Ognuno dei substrati che compongono lo strato adsorbente ha lo scopo di abbattere specifici componenti ed è adibito alla rimozione di una vasta gamma di inquinanti organici in fase vapore. È da evidenziare che, al fine di valutare l’efficienza dell’apparecchiatura, la ditta fornitrice ha intrapreso con il Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Ricerca sulle Acque – Area Ricerca RM1 – un’attività sperimentale per la valutazione della capacità di abbattimento di microrganismi da parte dei fil-tri impiegati negli impianti arealuci, ottenendo valori di abbattimento elevati (dell’ordine del 90 %). L’unità ventilante, invece, è composta da un ventilatore centrifugo, che consente di veicola-re l’emissione attraverso l’impianto di trattamento.

 
 
 

Foggia, cagnolina legata al palo e abbandonata/VIDEO cronaca | FOGGIA (FG) - giovedì 4 agosto 2022 -

Post n°29894 pubblicato il 04 Agosto 2022 da forddisseche

Foggia, cagnolina legata al palo e abbandonata/VIDEO
 
 

 

 cronaca  |  FOGGIA (FG)  -  giovedì 4 agosto 2022 - 18:14
La meticcia, di circa due anni, e' stata lasciata, al suo triste destino, senza acqua ne' cibo in una calda giornata estiva. Ad accudirla, prima dell'intervento della Polizia Municipale, i cittadini del quartieredi Redazione Norbaonline
Foggia, cagnolina legata al palo e abbandonata/VIDEO
Legata al palo, senza acqua né cibo, in una calda giornata estiva. È stata abbandonata in questo modo, una cagnolina meticcia di circa due anni, a Foggia. Ad occuparsene i cittadini del quartiere “Candelaro” che l'hanno accudita e hanno allertato la Polizia Municipale.
A denunciare l’accaduto con un video del recupero dell’animale postato sui social, è stata l’associazione “Guerrieri con la Coda” di Foggia.
Ora la cagnolina è salva: è stata presa in carico per la degenza e per le cure del caso dall’Enpa di San Severo. Ma allo stesso tempo sono stati già acquisiti i filmati delle telecamere della zona con l’obiettivo di riuscire ad identificare l’autore dell’abbandono.

 
 
 

VIESTE – FestambienteSud: serata finale con Toquinho e Chiara Civello Ultimo aggiornamento Ago 4, 2022

Post n°29893 pubblicato il 04 Agosto 2022 da forddisseche

VIESTE – FestambienteSud: serata finale con Toquinho e Chiara Civello 

 
70
 

Evento finale intitolato “Un Ponte di Note tra Italia e Brasile”, omaggio alla cultura carioca e alle relazioni culturali tra i due paesi, sugellato dal patrocinio dell’Ambasciata del Brasile in Italia, per la chiusura, questa sera, di FestambienteSud a Vieste.
Si esibiranno sullo stesso palco a Marina Piccola (l’evento è a pagamento),  Toquinho & Camilla Faustino, il violoncellista e compositore Jacques Morelenbaum in trio con Stefania Tallini e Daniel Grossi, e la direttrice artistica Chiara Civello. A condurre la serata sarà il giornalista di Radiouno Rai Max De Tomassi, profondo conoscitore della musica e della cultura brasiliana. De Tomassi, infatti, è stato al timone del celebre programma musicale “Brasil”, in onda su Rai Radio1, dal 2001 al 2017, e poi su Rai Radio2; nel 2002 ha ricevuto dal governo brasiliano la “Cruz do Rio Branco”, l’onorificenza più prestigiosa che si conferisce ai cittadini stranieri che si sono distinti nella divulgazione della cultura brasiliana nel mondo.
Ad aprire i concerti alle 21.00, sarà uno dei grandi nomi della musica brasiliana e mondiale: il violoncellista, compositore e arrangiatore Jacques Morelenbaum, che della contaminazione ha fatto la sua ineguagliabile firma e che rappresenta appieno l’idea musicale di fusione tra generi. Con lui ci saranno Stefania Tallini, una delle più interessanti e originali pianiste, compositrici e arrangiatrici jazz italiane, e Gabriel Grossi, eccellente armonicista e compositore brasiliano, considerato dal grande Toots Thielemans come il suo erede. Il duo italo-brasiliano ha firmato un progetto discografico unico: Brasita (AlfaMusic, 2022), che fonde le suggestioni dell’armonica a quelle del pianoforte, in una dimensione senza confini di luoghi e generi.
Successivamente toccherà a Chiara Civello, cantautrice con una dimensione spiccatamente internazionale, che dal 2021 cura la direzione musicale di FestambienteSud. La cantante cosmopolita passa dallo spagnolo all’inglese per poi immergersi nell’oceano meraviglioso della musica italiana con un repertorio che va dagli anni ’60 del secolo scorso fino ai nostri giorni.
A chiudere la serata del 4 agosto e la XVIII edizione di FestambienteSud sarà Toquinho che, con la sua voce calda e il tocco delicato sulla chitarra, insieme alla splendida voce di Camila Faustino, è l’espressione più pura e veritiera della forza e della storia musicale del Brasile. Con loro Mauricio Zottarelli alla batteria e Itaiguara Mariano Brandão alla chitarra. Il concerto entrerà direttamente in quell’anima poetica della Bossa Nova e nella magia inconfondibile degli “Afro Sambas”, interpretando i brani che hanno fatto innamorare il pubblico di tutto il mondo, tra cui “La voglia e la pazzia, L’incoscienza e l’allegria”, “Senza Paura”, “Samba della Benedizione”, “Samba per Vinicius”, “Aquarello”.

 
 
 

Rodi Garganico Giovedi' 4 agosto 2022 Ritorno della reliquia di San Cristoforo

Post n°29892 pubblicato il 04 Agosto 2022 da forddisseche

Rodi Garganico Giovedì' 4 agosto 2022 Ritorno della reliquia di San Cristoforo