Creato da grechu il 25/10/2005
«Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo.»
 

TV LIBERA!!!

 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Ultime visite al Blog

elviprimobazarlo_snorkiarmanduk100Nikos64luposfamatotftfyftyfpaolo_baruffihopelove10ea.jooblestrong_passionJonny_Kamezoppeangeloanima_on_linelaecola_moretta_2
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Messaggio #487Messaggio #489 »

Post N° 488

Post n°488 pubblicato il 30 Maggio 2007 da grechu

Lettera dal fronte

Al Comando Generale dell’Unione

Palazzo Chigi, Roma



Nord d’Italia, lì 29 maggio ‘07

Il sottoscritto tenente Vergara Antonio comunica quanto segue:

Le truppe del generale Berlusconi hanno sfondato sul versante settentrionale
occupando diverse città che controllavamo. Le camicie verdi del colonnello Bossi
imperversano da sud-ovest a sud-est. Le nostre resistenze sono state vinte,
siamo riusciti a conservare solo qualche avamposto e per fortuna i porti di
Genova e La Spezia. Le perdite sono state ingenti.

La truppa è demotivata e in stato confusionale, molti non rispondono
più agli ordini: le camicie rosse di Bertinotti non fanno che gesticolare e
parlare di piattaforma sociale, i diessini erano un’armata e ora sono ridotti
a pochi plotoni, i socialisti vanno solo alla ricerca dei loro parenti, i democristiani
sono come sempre nelle retrovie. Anche la popolazione si è rivoltata contro
perché il comando di Vossignoria non è più in grado di garantire l’ordine pubblico,
ma anche perché non arrivano approvvigionamenti e i salari sono bassi. Anche
i preti si sono messi col nemico.

Illustrissima Eccellenza Prodi, noi facciamo quel che possiamo
ma i ragazzi si lamentano pure che non possono più andare a puttane nella città
di Padova: voi capirete che senza sigarette e bordelli il morale della truppa
è basso. In ogni caso siamo riusciti a contenere le perdite, ma il rischio di
accerchiamento è imminente.

Gli aiuti che avevamo richiesto non sono arrivati, in compenso
si è presentato tale Migliavacca, qualificandosi come coordinatore dei 45, ma
onestamente nessuno l’ha preso in considerazione. Fedeli al vecchio motto resistere,
resistere, resistere, noi resistiamo. Ma non per molto.

Tratto da antoniovergara.wordpress.com


Cablogramma da Ceppaloni per il tenente Vergara

Il reparto del maresciallo Mastella ha disertato ed è passato con il nemico.
Si temono altri casi di ammutinamento. Si propone di dirottare la polizia militare
con i cani poliziotto dalle scuole pubbliche alle segreterie di partito.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog