VITA DI UNA IENA!!

..meschini si nasce, non si diventa!!

Creato da chopperina0 il 12/07/2007

..dedicata a te..

Contatta l'autore

Nickname: chopperina0
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
EtÓ: 35
Prov: EE
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
page counter
 

Ultime visite al Blog

chopperina0nonsoloproichSeven1974GRANDISORRISIgiomeri69portabuonenuovebal_zacivan_1979_bspsicologiaforensesidopaulmigliamille1000saverio970strong_passionlinda_86xxx
 

Ultimi commenti

Citazioni nei Blog Amici: 13
 
 

 

incazzature

Post n°150 pubblicato il 09 Settembre 2011 da chopperina0

..premettendo che sono incazzata, mi esonero dal dover sottostare a qualsivoglia regola letterale, grammaticale, intellettuale, sociale, ecc ecc..

oggi ho semplicemente le palle girate!


già di mio ritengo l'essere umano femminile dotato di un'intelligenza tale per cui non solo voto per la parità dei diritti, ma io anzi ne darei in esubero alle donne, in quanto cerebralmente capaci di gestire meglio..gestire meglio cosa poi? tutto, casa, soldi, famiglia, lavoro, ..TUTTO! vi siete mai chiesti perchè negli uffici ci sono donne, perlopiù? mica perchè ci mettiamo in camicetta mostrando il decoltè in modo tale da stordire e fregare il ns interlocutore eh!  (anche perchè io di decoltè da mostrare in realtà scarseggio assai!), ma perchè la ns capacità gestionale sistematica e pratica batte di cento a zero quella maschile!!

detto questo (che, sinceramente, non c'entra un beneamato biiiiiip col motivo della mia incazzatura), in questi ultimi giorni l'ominide di sesso maschile over 30 che di prassi abita nella mia stessa casa, è in fase assenza giustificata data da organizzazione festaiola..e ben mi sta....va! fintanto che anche io avrei dovuto prendervi parte, restando ovviamente dall'altra parte del bancone (perchè come specificato in altra sede: a me piace mangiare e bere, ma "darmi da fare" un po' meno )..ora accade che in concomitanza con l'inizio della suddetta festa, ci sia anche una riunione a cui si chiede che prendano parte entrambi i genitori (dell'AMMMMORE mio , ovvero l'ominide di sesso maschile over 4, facente anch'egli parte della mia famiglia)..CHIARAMENTE, la (con)gestione di sbevazzamente e cibume ha l'assoluta precedenza su qualsiasi altra cosa..e vista la solennità dell'evento, mi rassegno a firmare e staccare un'ulteriore giustifica..succede però anche che il piccolo ominide, altrimenti nominato in questa sede "AMMMMORE MIO" si ammali!! e la quipresente ominide di sesso femminile si riduce a stare a casa, come da 4 sere a questa parte, mentre la controparte maschile ha il sacrosanto diritto di tornarci, a casa, (quella che già dal 2° giorno di convivenza era, più che due cuori e una capanna, due forche e una capanna!) a notte fonda..tra l'altro con la speranza (parola depennata ormai da tempo dal vocabolario) che un paio di fusa bastino a placare l'incazzatora..

ora io dico: se sai che sono incazzata, se ne conosci il motivo, se già telefonicamente, messaggiasticamente, e tramite segnali di fumo, ti ho mandato a fanculo.. PERCHE', mi chiedo io, mi devi svegliare e smaronare sapendo che sarò gnecca per i successivi 30 giorni?!

bo..questo dubbio mi perseguiterà..evidentementente la scarsa e limitata massa cerebrale maschile non consente loro di elaborare simile eventi di causa -> conseguenza!

 

 
 
 

..primo passo: scrivere!

Post n°149 pubblicato il 06 Settembre 2011 da chopperina0

..ok..e i puntini li abbiamo messi..bene! i puntini all'inizio di un post equivalgono ad un "dunque" all'inizio di un'interrogazione, ovvero "non so che cazzo dire, ma vedrai che adesso 4 cavolate me le invento"..e infatti..

premesso che ho notato come i blog siano passati di moda..già ora ci si riduce a scrivere status su facebook in cui, oltre ad usare abbreviazioni, abbiamo anche un numero limitato di righe, di spazi, di parole..forse ad un uomo basta, giacché si sa che per una buona percentuale le loro idee sono limitate a non più di dieci parole (di cui 5 potenziali bestemmie), ma per noi femmene dalla lingua lunga e biforcuta è come imporci dei paletti mentali..non per niente, dopo anni di adeguamento alla massa "non-ho-un-cazzo-di-interessante-da-dire", ecco che mi ritrovo senza sapere cosa scrivere nè cosa raccontare..comunque..a qualcosa penserò..
intanto l'importante è fare il primo passo, no? come quando ti iscrivi un palestra e ci vai solo a fare le lampade: l'iscrizione è stata fatta, il resto è "un di più"..bene..
per oggi ho snocciolato parole alla rinfusa, da domani vediamo se si riesce a scrivere anche qualcosa di senso compiuto..

 
 
 

SALUTINO VELOCE..

Post n°148 pubblicato il 30 Luglio 2010 da chopperina0

Oddio ma che è tutta sta roba che si può inserire adesso nel post?!immagini, video..i widget che cazz sono??mah..

un salutino breve e veloce..in una giornata nostalgica iniziata parlando di chi un tempo ha camminato su una strada parallela alla mia, tra cazzate e episodi strani, e poi ha intrapreso una strada che si è allontanata..a volte basterebbe tanto poco, giusto sforzarsi di allungare la mano a vicenda, per scoprire che ancora ci si può riprendere..

a volte l'ho fatto, sì..

e così dopo anni e tanti e grandi cambiamenti, stasera ci sarà un rewind ai 18 anni..e si spera nella stupidera più assoluta, nelle risate, nelle cazzate, nella leggera spensieratezza..con chi c'è e c'è stato sempre..GRAZIE

 

 
 
 

senza parole..

Post n°147 pubblicato il 08 Aprile 2009 da chopperina0

Neonato muore a Verona, arrestata la madre depressa

Verona - Il piccolo Mattia Cerato aveva circa un mese, è morto tra le 8.30 e le 9.30. Poco dopo le 8 il padre del neonato, un carabiniere in servizio a Vicenza, è uscito per andare dal barbiere ed è rincasato alle 9.30 trovando la moglie in forte agitazione
La tragedia nel Veronese - L'accusa è molto pesante: omicidio volontario del figlio di appena un mese. I Carabinieri di San Bonifacio (Verona) hanno arrestato la madre, accusata del terribile gesto. Il bimbo, è morto martedì mattina nella vasca da bagno della sua casa a Vestenanova, in Val d'Alpone. L'esame medico legale aveva poco prima confermato che il piccolo era stato affogato.
Il piccolo Mattia Cerato aveva circa un mese, è morto tra le 8.30 e le 9.30. Poco dopo le 8 il padre del neonato, un carabiniere in servizio a Vicenza, è uscito per andare dal barbiere ed è rincasato alle 9.30 trovando la moglie in forte agitazione e scoprendo il corpicino nella vasca da bagno.
La donna, Cinzia Baldo, insegnante di 39 anni, si trovava a casa per il periodo di maternità; è stata trasferita nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Borgo Trento. Al marito, ai carabinieri e al magistrato che l’hanno sentita avrebbe espresso frasi senza senso e sconclusionate. Secondo gli inquirenti la donna avrebbe agito in un raptus di crisi post parto. La coppia ha un’altra figlia di 7 anni che si trovava già a scuola quando è avvenuta la tragedia.
La donna, che insegna in una scuola materna privata, soffriva da tempo di una lieve depressione. 

..queste notizie mi danno il voltastomaco..mi fanno schifo le artefici di cose simili, mi fa schifo chi tenta di giustificarle con frasi tipo "soffriva di crisi post parto", mi fa schifo che anzichè finire dritte in carcere senza più dar loro la possibilità di uscire le si mandi in ospedali psichiatrici..
resto sempre più basita..

 
 
 

..saluto..

Post n°146 pubblicato il 20 Marzo 2009 da chopperina0

..ci sono fabbriche che vediamo funzionare per anni, a volte qualche crepa esterna, a volte un po' di intonaco che va a remengo, ma dentro i macchinari vanno e vanno..e anche se sono di vecchia data noi ci passiamo davanti e diamo per scontato che per anni ancora faranno il loro lavoro..già, "ci passiamo solo davanti"..forse avremmo dovuto entrarci più spesso..essì che una volta quella era come se fosse casa nostra..poi un giorno, un giorno qualsiasi, all'improvviso, tutte le macchine al suo interno si spengono contemporaneamente, le porte vengono chiuse con un lucchetto, e non verranno mai più riaperte..così, senza motivo..resta un po' rimpianto per aver trascurato quel luogo, la tristezza per ciò che non si vedrà più, la compassione per chi dovrà vivere senza quella fabbrica, dove tra brontolii e storie di vita, ormai si stava insieme da quasi 60anni..và così..un bacio, e un saluto.. 

 

 
 
 
Successivi »
 

Cerca in questo Blog

  Trova