STREGACOMANDACOLOR

STREGA SI NASCE E IO LO NACQUI. AMABILE SI DIVENTA E IO NON LO DIVENTAI. COLORATA SI NASCE E IO SONO BIANCA FUORI E ROSSA DENTRO. ATTRARRò LA TUA MENTE PLAGIANDO IL TUO INTESTINO...CORRI:IL BAGNO è IN FONDO A DESTRA

 

NOI TI PREGHIAMO,O CHAMPAGNONE

 
 

TUTTI VOGLIONO OMAGGIARE ANUBI

Preghiera ad Anubi


Signore delle sabbie del deserto
Tu che guidi le anime perdute nelle vastità infinite
Verso una terra sempre verdeggiante
Che porti i morti
Al loro giudizio finale
Nelle mani di Maat
Colei che scopre
Tutte le cose nascoste
E a cui niente
Può essere celato per sempre,
Guidaci al sicuro
Fuori dalle tenebre
Del nostro cercare alla cieca.

 

SCRIVI AL BLOG PER AVERE CONSULTAZIONI SODDISFACIENTI PER OGNI TUO PROBLEMA SENTIMENTALE.

"LA POSTA DEL CU...ORE"OGNI PROBLEMA DIVENTERà UN PROBLEMONE...D'ALLEGRIA. SERVIZIO MOMENTANEAMENTE GRATUITO,POI SI VEDRà.

RISPONDERANNO PER VOI FELICITY, CHOPPERINA E SARA GOLD:TRE ESPERTE ESPERTISSIME.

SE NON SIETE SODDISFATTI:AZZI VOSTRI

 

ABBOCCA ABBBBBBEELLLLOOO

 

COSÌ PARLÒ SANDOKAN

SANDOKAN DISSE

"in tempo di guerra ogni buco

è trincea"....mmm..c'è

qualcosa che non va...

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

FACEBOOK

 
 
 

SANDO STREAP

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

aa_vespa50luca_TWOfrancesca0793marco_ligaDerver1Gppittsil81bschopperina0arjentovyvofelicitydgl4agataturnaturirondine71Cephalotusantonio_lallinicocereghini1
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

IL NERF

 

ECCO SATANA

 
Una volta è stato detto: Se ami qualcuno, lascialo libero... se torna è tuo per sempre!
 

 

UN UOMO PER OGNI INCUBO (prima puntata)

Post n°989 pubblicato il 30 Marzo 2012 da felicitydgl4
Foto di felicitydgl4

Capita,a volte,di svegliarti nel bel mezzo della notte con l'ansia di avere a fianco un incubo terrestre(se così si vuol dire)che,invece,per bontà dell'incubo se ne è andato al risveglio,magari dopo un urlo di spavento.

Era solo un sogno.Lui non è mai esistito.

Magari. L'incubo era l'onirica rappresentazione di una realtà impressionabilmente poco onirica e molto reale.

Il dramma.

Ma io ho conosciuto veramente un incubo?uno????uno???

drammaticamente donne sull'orlo di una crisi di consapevolezza sentimentale elevata al quadrato e poi moltiplicata per 456. SI. IO L'HO CONOSCIUTO.

Tipologie svariate di ruspanti individui di variopinte provenienze,un po' di qua e un po' di là ma accomunati da un senso di nullità non troppo apparente,ma più catastroficamente  e semplicemente..nullità.


Come Malevic nel suo Quadrato bianco su bianco esprime il tutto dell'essenza dell'arte aldilà del retaggio naturalistico del passato,quel tutto che è assenza di forme e ne contiene tutte,quel superamento delle barriere artistiche per la supremazia del presente,lui,il soggetto,è esattamente quanto di banale può essere un quadratino bianco su un foglio bianco: il nulla.

Ecco perchè è fondamentale che venga tracciato un profilo,quanto mai veritiero,delle manifestazioni odierne del nulla cosmico e mentale.più mentale che cosmico.giusto per cercare di oltrepassarlo,e con esso,riscoprire l'essenza del tutto in quel quadrato bianco.

Oggi parliamo del nulla visionario.

il soggetto visionario ti ama,ti ama tantissimo,se ne autoconvince,però si dimentica di convincere te.e gli altri.

del tipo che ci parli,ci parli e lui crede di essere il tuo uomo. Limita il tuo territorio perchè sei sua,come se fossi una barboncina dal pelo tosato,solo che il pelo l'hai tosato,ma non sei una barboncina,piuttosto un pittbull da combattimento.

L'uomo che decide lui per te,perchè è uomo,l'uomo con gli attributi,gli stessi che ha perso per strada assieme alle H e agli accenti,a volte un po' apostrofati.

L'uomo che tu non toccheresti manco con un badile,se non per ficcarglielo in testa,ma lui,e solo per lui,le notti ormai sono fuochi di passione con te. passione molto silenziosa e inafferrabile.così inafferrabile che tu non hai afferrato proprio un bel...ecco.


L'uomo visionario inscena passione,tradimento e,vorrebbe,delitto.ma ha paura di recitare la parte della vittima del delitto.e rinuncia all'ultima parte.

l'uomo che non è un amico,non è un uomo,non è nulla.quell'uomo lì che ti farebbe passare notti da sogno e poi si ubriaca di antidolorifici placando le notti,le albe e i pomeriggi con lo stesso effetto rilassante che ha un aulin(o un oki)per una nevralgia di 3 grado.

l'uomo che vorrebbe addirittura un figlio da te e manco sa se di zebrato,oltre al cervello,hai anche lo slip griffato.

l'uomo che 1,2,3 stella!

il visionario che piange lacrime amare,ti guarda biecamente per il resto dei 5 giorni che lo vedrai passare casualmente,perchè tu gli hai spezzato il cuore,tranciato,come il polletto spiedato servito in un piatto.

il visionario vuol essere stronzo,ma non ha lontanamente capito che tu sei la regina degli stronzi.

il visionario.non lo vedo più.torna ad essere una visione visionata.arrivata,visionata e,grazie al cielo,andata.

"la ragazza dei sogni..io la vedo così...io la voglio così...io la cerco così"

 
 
 

RACCONTATI,O POLENTONIA

Post n°988 pubblicato il 27 Settembre 2011 da felicitydgl4

 

Ciao,mia cara città,tranquilla,beata,silenziosa e infestata di zanzare.

Ciao cara Brescia dei casonsei e dello champagnone,o sciampagnone che dir si voglia.

Ciao cara città che ti senti esclusiva,come è esclusivo il numero di emigrati che ospiti e accogli nei tuoi appartamenti diroccati,in dieci in 50 metri quadrati a 600 euro a persona.

Ciao dolce e deliziosa Brescia,che dormi profondamente da innumerevoli anni rimpiangendo il passato senza pensare al futuro,e resti così..schiacciata dal futuro che non è più il tuo,di futuro.

Ciao piccola città del nord,che snobbi il meridione colorato e il grigiore milanese,crogiolandoti nella tua tinta carne,carne come le gambe danzanti delle tue gnocche concittadine scosciate e altezzose,che si autocompiacciono di sè per poi piangere davanti alle vetrine di Bettina,per un tacco 12 che non entra(nel portafoglio).

Ciao garbata cittadella moderata,che non organizzi mai nulla per farti conoscere ed ammirare nella tua beltà,e che quando organizzi non pubblicizzi altrimenti ti conoscono e poi ti visitano e poi...apaticamente resti ferma,silenziosa ad aspettare,cosa non si sa.forse che passi la metro,quando questa ci sarà.

Ciao mia adorata terra natìa,che mi susciti terribili nostalgie e quando ritorno terribili voglia di ripartire.

Ciao fantastica terra polentona,dove la polenta  si mangia anche d'estate con lo spiedo e lo spiedo non è spiedo senza gli "osei".

Ciao dolorosa fetta di storia,quella storia rimasta impunita e insanguinata,che la nuova generazione sputa come una gomma senza più sapore.

Ciao terra  che è indegnamente criticata da chi vi ci abita e non vi è nato,ma ci resta,continua a viverci e proietta il suo futuro nella critica costante.

potaaa alla fine "ta ma piaset isè."ciao gnari.

 
 
 

LE NUOVE ALOPECIE

Post n°987 pubblicato il 01 Settembre 2011 da felicitydgl4

SINTOMI DI ODIERNA FOLLIA UMANA.

DRINNNNNN DRINNNNN

 

"PRONTO G....AL P..."

"salve siamo 892424....è G... AL P... di Brescia?è sicura?"

"EHM...NO GUARDI...NON NE SONO SICURA...POTREI CHIEDERE.  W...... SIAMO G...AL P...? SI.ADESSO NE SONO SICURA"

"ah ecco adesso che siamo sicuri le passo un utente che ha urgenza di parlare con lei"

.......dopo qualche minuto..driiiiiiiiiiiiiiiiiinnnnn driiiiiiiiiinnnn

"BUONGIORNO G....AL P....."

"salve ma è G...AL P...? SICURA?

....no ecco. io non ne sono più  sicura.ora no.mi sorgono dubbi. forse è l'ospedale psichiatrico della città.o il sanatorio.o una clinica veterinaria.o una spiaggia artificiale(vista l'acqua caduta al suo interno).no.non ne sono più sicura.

dopo aver superato lo smarrimento iniziale,piena di dubbi,accolgo la signora con la domanda da ansia,da cardiopalma,da risolvere in meno di 10 secondi:

"SIGNORINA HO UNA RICHIESTA MOLTO URGENTE DA FARLE: LEI HA ANCORA  UNA SMEMO ROSA FLUO DI TAGLIO MEDIO,NON PICCOLO,NON GRANDE,QUEL MEDIO CHE SERVE A ME..QUELLO Lì?CE L'HA?"

se si tratta di quello lì sicuramente.quello lì è il nuovo indice di grandezza valevole per lo stato liquido,gassoso e solido. il "quello lì"che conta.

"FORSE SI.QUELLO Lì POTREBBE ESSERCI"

"OHHHHHHHHHHHH CHE BELLA NOTIZIA...SONO CONTENTA. E HA ANCHE XXXXXX E XXXXX E XXXXX E POI..."

"EHM...SI CREDO"

"CHE BELLA NOTIZIAAAAAAAAAAAAAAAAAAA.LE CERCAVO DISPERATAMENTE. SE RIeSCO VENGO FORSE FRA UNA SETTIMANA! SONO DISTANTE.ABITO A REZZATO(a circa 5 minuti)"

tututututu....si interrompe la comunicazione. a quel punto non so se buttarmi in mezzo alla strada in attesa di venire travolta dalla linea 18 in corsa o se annegarmi nella perdita d'acqua del cliente del piano di sopra,dopo che ci ha fatto annegare le nostre guide scolastiche.

ho un dubbio: PERCHè ESISTETE?NON VI ESTINGUETE MAI?..EH SI CHE ANCHE I DINOSAURI CHE NON ROMPEVANO I MARONI SI SONO ESTINTI.PERCHè VOI NO?????

MAH. fine dell'alopecia time.

 


 
 
 

ALOPECIA TIME

Post n°986 pubblicato il 01 Settembre 2011 da felicitydgl4

...ovvero i massimi momenti di alopecia fulminante.

 

Quotidianamente arriviamo ad avere quei 4-5 momenti fulminei in cui vorremmo:

a)uccidere il prossimo

b)uccidere il prossimo

c)UCCIDERE IL PROSSIMO


...insomma quegli attimi dove "è tutto un attimo"e in quell'attimo ti chiedi perchè ti trovi lì,perchè non sei rimasto rinchiuso tra la saracinesca e lo stendibiancheria,o per quale motivo un fulmine non ti ha decolorato il capello facendotelo diventare mimetico così da dover rimanere rinchiuso in casa per non rischiare di essere mitragliato di cazzate.

quei momenti lì insomma.quotidiani.alcuni addirittura storici.

tra QUEI MOMENTI indimenticabili di follia umana ricordo con mai decaduto stupore il

"culo senza cuore. o il cuore di culo"

 

15 anni or sono mi trovai(ahimè)al centro di una disquisizione (caduta quasi in tragedia) per questione di culi senza cuore, dal cuore spezzato,inesistente:insomma culi e basta! semplici e puri deretani che rimanevano tali senza poter essere paragonati,nemmeno marginalmente,a cuori dolci e sognanti.cul,ass,arsch,rov....culo...in tutte le lingue del mondo.

una persona cerebralmente normale potrebbe pensare che sia impazzita.la stessa cosa che pensai io quando mi trovai al centro della discussione che vedeva me,venditrice di falsi cuori che non rendevano terga a cuoricini,come un orribile mostro degno di essere messo alla gogna.

riepiloghiamo:cuore,culo,donna infelice e cornuta.



lei arriva di giorno,felice e speranzosa.acquista calze con reggicalze incorporate da vacconzola repressa per stimolare un marito,a suo dire,a digiuno  e dieta forzata.

lei torna triste,affranta e successivamente adirata. la calza non faceva il cuore sul suo culo di balena spiaggiata.la pubblicità era ingannevole:alla modella calzava un cuore,a lei una mongolfiera con il pallone bucato.come mai?

COLPA MIA.

non del suo culone addormentato. o delle sue corna radicate .

NO.MEA CULPA.VENDITRICE INGANNEVOLE DI FALSE SPERANZE.

si arrivò al pianto.il pianto di una donna che non ha potuto riconquistare il marito a causa di un cuore spezzato sul...cul.

..che tragedia.



 
 
 

A ME....LA MA PIAS

Post n°985 pubblicato il 22 Agosto 2011 da felicitydgl4

Perchè a  me....la ma pias.

 

Il mattino quando l'afa non cattura ancora i portici e la gente esce timidamente di casa con l'occhio incollato dal sonno.

La sera,quando il buio lascia scoperta la magia di Piazza Loggia con le sue luci nostalgiche.

....il tramonto.quello che si vede in questo momento,quando i più sono nelle loro cucine accaldate e lasciano spazio a chi vuole gustarsi la città vuota,silenziosa e con quel pizzico di malinconica magia,che nessuno ormai sembra più notare.


 
 
 

DATEMI UNA H

Post n°984 pubblicato il 21 Agosto 2011 da felicitydgl4

Vi prego.

ve la regalo.non la dovete pagare.

Ma vi prego prendetela.non vi ferisce,non vi infetta,non vi causa alopecia,non vi rende impotenti.

PRENDETELA.posizionatela nel portafoglio.e all'occorrenza usatela.mettetela pure sottovuoto(per questa è consentito il deposito in sottovuoto).fate qualcosa.

ma,vi prego,vi scongiuro,non restatene privi.

noooooooooooo

esageratamente urlo quando vi leggo senza che l'abbiate sfilata dal portafoglio,quando la tenete lì dovendola utilizzare.

quando il cellulare si illumina e si distrugge automaticamente,se schifata leggo che arriva un"senzHsms"

quello per cui,ogni volta,ho istinti suicida.

se non mi volete avere sulla coscienza:TIRATELO FUORI (hsms). il resto riponetelo pure con cura.

grazie.

 

"usamiiiii (h) quando vuoiiiii(spesso,grazie). maledetto a me che sto cedendo che sia un sogno o sia un intento(speriamo la seconda),son disposto a dimostrare(di saper studiare???)cosa ho dentro e fino in fondo( no ti prego...va bene così)"

 
 
 

AMLETICAMENTE DUBBIOSAMENTE INDUGIO(PERTUGIO)

Post n°983 pubblicato il 20 Agosto 2011 da felicitydgl4

Ci sono due cose, tra le molteplici senza risposta, che non capisco:

1)  perchè gli uomini pensano di ragionare almeno con l'accessorio suppletivo,e invece non l'hanno collegato(come l'altro accessorio,quello mancante per il genere)?

2)perchè le donne tentano ancora di tenerla sottovuoto fino a vitanaturaldurante(visto che i matrimoni ormai sono in declino,nonchè in fase di esaurimento)?

NON C'è RISPOSTA.ma quest'ansia di sapere mi tormenta.

 

1)alla prima domanda fatico a rispondere,in quanto,per natura,dotata di altri aggeggi. però essendo stata in contatto virtualvisivoconcreto con qualche soggetto maschile credo che la risposta sia sempre "NO"(a qualsiasi loro domanda in effetti)

non ragionano nemmeno con gli aggeggi suppletivi ormai.una volta,ai tempi delle nostre madri,si poteva pensarla così,ora non più. hanno quindicimila problemi di stress che demotivano il ragionamento,hanno ansie di prestazione già al momento della salita in auto,se l'auto la portano ancora loro,altrimenti al momento dell'uscita dal cancello di casa(oddio che tristezza virtualvisiva).

oppure tentano di ragionare con il fattore suppletivo/sorpresa per poi scoprire che,come l'uovo di pasqua a cui hanno bucato il cioccolato per togliere la sorpresa,manca la sorpresa stessa.

solo che la nostra espressione non è propriamente quella della foto qui accanto...


QUESITO 2 (leggermente stupita del fattore femmena)

i matrimoni non si celebrano più.la convivenza non è un unione ufficiale.il fidanzamento con si conclude più con un diamante di Tiffany..quindi:pensate di tenerla sottovuoto ad oltranza?la portate con voi nell'appartamentino 1,75 x 1 ,l'unico in cui l'affitto non segue le oscillazioni del mercato?

NO!   che ve ne fate? non acquista valore come il vino,non matura frutti speciali ne profumi inebriati dal tempo. no! e basta..che non si può sentire ancora sta cosa...

che poi...notando bene e facendo un collage (sempre virtualvisivo)della faccenda,si può notare come i due quesiti siano inesorabilmente collegati e (ahimè)degni di disappunto e sconcerto generale.

tu,femmena vegana che rifiuti di saziarti di proteine, vivendo nell'anemia estatica mandi al rogo tu,o femmena,quel povero onnivoro maschio,lasciandolo crogiolare nell'ansia da prestazione e lasciandolo a noi,povere donne conformi ad un'esistenza terrena peccatrice,svuotato,inerme,povero di contenuto suppletivo,ibrido e triste.

colpa tua.nostra.vostra.loro.

intanto i dubbi continuano. come le sorprese sottratte dal famoso uovo di pasqua kinder.

"sono solo piccoli dettagli...e frasi fatte tipo "diamoci tempo" e sarà il tempo che deciderà,perchè un momento può durare un momento oppure non..passerà"



 
 
 

IO SONO MADRE NATURA.

Post n°982 pubblicato il 18 Agosto 2011 da felicitydgl4

Ecco.

Che poi non ho capito perchè lei si manifesti così.

Per definizione madre natura è la divinità cardine dell'odalismo:  movimento religioso etnicistico e geneticistico.

che c'azzecca questa gnoccona slanciata con la coscia di pollo alla griglia(visto il colore assolutamente grigliato naturelle)?

NIENTE.

L'odalismo insegna il rispetto per tutte le forme culturali e per ogni etnia(forse per questo l'hanno grigliata la signorina natura)

e soprattutto ci insegna che per sconfiggere i mali odierni,quali il razzismo,l'unica via possibile sia il ricongiungimento dell'uomo con la natura di cui è parte,con la sua parte naturale che conserva in quanto essere umano.

DOMANDA: IL TOPO (e la sua variante al femminile) sono per definizione parti di natura?

PERCHè la signorina madre natura lo è..e allora, per una proprietà naturale non ben spiegabile ma deducibile(e se non è deducibile la dedurrei io), LO SONO ANCHE IO,in quanto essere umano e leggermente topo(o variante femminile,per natura stabilita all'atto di nascita)

ALLORA SONO UNA MADRE NATURA.

mi preparo a scendere la scalinata.

vado.ciao.

 

 

   "a-ra-va-re tu- e va-te"


 
 
 

EL ZUGADUR...

Post n°981 pubblicato il 16 Agosto 2011 da felicitydgl4

Da bambini ci hanno insegnato che i grandi sono più saggi di noi,vuoi per l'esperienza,vuoi per una preparazione culturale maggiore fatta di anni di studio,di riscontri sul campo etc etc..

i grandi non avevano fatto il "conto" con il conte.


 

il conte,benchè fosse un piccolo ragazzo ruspante,possedeva già una buona preparazione cul...turale fatta sul campo...di calcio della bassa. lui non tirava palloni nè parava tiri da fuori porta:lui pallonava. pallonava con le parole.

i suoi insegnamenti ci hanno fatto crescere in fretta,pronti e preparati a controbattere ad ogni soggetto che si frapponeva tra noi e il nostro campo...visivo.

a lui dobbiamo tutto. anche il ringraziamento quando il prossimo  ci guarda esterefatto davanti alla nostra espressione schifata mentre osserviamo una pulzella scosciata,con giro coscia cosciante. il nostro prossimo non sa,non apprende.deve sapere.deve conoscere il conte,così anche lui sarebbe preparato a pronunciare

 

"MA CHE ZUGADUR DE FOOOOOBALLLL!"

 

  "...NON è MICA DA QUESTI PARTICOLARI CHE SI GIUDICA UN GIOCATORE..UN GIOCATORE LO VEDI DAL CORAGGIO,DALL'ALTRUISMO E DALLA FANTASIA...."

 
 
 

EMOZIONI STONATE

Post n°980 pubblicato il 11 Agosto 2011 da felicitydgl4

QUELLE CHE NASCONO COSì,SENZA POSSIBILITà ALCUNA DI RICACCIARLE INDIETRO.

 

COME QUANDO STASERA RIFLETTEVO RIASCOLTANDO UN FRAMMENTO DI CANZONE.

che poi...io non sono sentimentale,nemmeno molto romantica(credo.forse confermo anche.dicasi..autoconferma) però..il silenzio,il buio,la canzone che è lì così,davanti solo la strada e uno sguardo perso,la canzone avanza e ti viene sta commozione/emozione che...ti viene il nervoso. che non ti puoi far vedere così.e camuffi.

senza riuscirci.

ha toccato le corde del cuore.

emozione...(dicasi..brutta bestia)

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: felicitydgl4
Data di creazione: 05/11/2007
 

EI FU

 

L UOMO DEL 2000:IL BABAO/BAOBAB

 

COSÌ PARLÒ HUMUS

APPENA TORNIAMO IN SETTENTRIONE IL CONTE MAX E IO TI RETTIFICHEREMO LE EMORROIDI,TI ANNEGHEREMO LE OVAIE E TI ABBATTEREMO LE TONSILLE STRAPPANDOTI I CAPELLI PERCHè TANTO FANNO SCHIFO.CIVE BELLA BUON PROSEGUIMENTO
 

LE DONNE DEL 2000:LE GNE GNE

 

LABBRA UOMO PORNOSTAR

 

NOI SIAMO PERSONE SERIE,PER CORTESIA