Creato da IsAbeAu13 il 29/11/2003

ladyhawke

.. La MiA SeMiViTa ..

 

 

« 5 novembre 2001 ---- 5 n...

Ad Occhi chiusi

Post n°1177 pubblicato il 25 Marzo 2016 da IsAbeAu13
 

 

 

 

Ad Occhi Chiusi. 
Il primo incontro di Callisto e Isabeau

Da giorni cercava di capire chi fosse il misterioso acquirente dei quadri, che la sua amica Barbara dipingeva. Sapeva solo che, ogni qual volta la pittrice ritraeva lei, spuntava questo misterioso avventore, acquistando senza batter ciglio ogni pezzo, a qualsiasi cifra. 
Nell'ultimo mese, grazie allo sconosciuto benefattore, le due ragazze avevano racimolato un bel po' di denaro. 
Quella mattina Isabeau aveva lasciato Barbara al mercato del villaggio, mentre lei era intenta a cercare erbe medicinali e spezie per la gente del posto. Soggiornavano da due giorni alla taverna del Nano Indomito, ma non ci misero molto tempo per capire che al villaggio qualcosa non andava per il verso giusto.
La sera prima, senza volerlo, aveva carpito frammenti di una conversazione fra i nani, i due si lamentavano di una gigantesca frana che aveva sbarrato l'ingresso e l'uscita dalla valle, procurando anche numerosi danni alle abitazioni, ai ponti, ed alle persone. 
Olaf, così le parve di capire si chiamasse il capo dei nani, sosteneva che quella frana fosse stata causata dagli orchi, orrida razza, da molto tempo in guerra con i nani per il possesso della valle e delle sue risorse.
Senza riflettere la giovane druida si offrì di aiutarli a disvelare il mistero, ma si rese subito conto di aver commesso un errore.
Olaf e gli altri suoi compagni riuniti in quella taverna, la squadrarono da capo a piedi, riservandole sguardi torvi e ben poco amichevoli.
"Ah, e sentiamo... Cosa potrebbe fare una druida gracile e minuta come te per noi nani? Forse non hai compreso che ci servono braccia forti per liberare la strada dai detriti e dal fango della frana, tu sei solo una femmina. ed umana per giunta! Gli umani non reggono la fatica come noi nani!" Così la apostrofò Olaf.
"Forse lei non potrà spostare molti macigni, ma io sì! Non occorrono braccia forti, bensì la magia giusta!" Affermò l'uomo dai capelli bianco celesti fermo sulla soglia.
L'uomo che aveva parlato era Callisto.
Barbara ed Isabeau avevano avuto la fortuna di incontrarlo appena giunte nel villaggio, qualche giorno addietro.
Quando si presentò ad Isabeau, la colpì per i modi spicci, piuttosto eccentrico per essere uno stregone. Sembrava non seguire regole particolari, ma solo il suo capriccio o il fluire del vento. Alla druida parve sospetto che quello stregone volesse aiutare i nani in quell'impresa, avrebbe giurato che lui fosse il classico tipo di persona interessata solo al proprio tornaconto.
Il giorno addietro difatti Callisto aveva consentito ad aiutarla nello scoprire chi fosse lo strano acquirente dei quadri, dietro compenso -ovviamente-. 
Aveva preteso che l'indomani lei ricambiasse il favore con un bacio.
La richiesta all'inizio le era parsa assurda, tanto che lei gli disse che non avrebbe di certo baciato uno sconosciuto per delle informazioni che avrebbe potuto procurarsi (forse) anche da sola.
Lo stregone addusse argomenti molto convincenti e, siccome era cosciente di essere anche un bell'uomo, Isabeau si persuase che un bacio non era cosa così gravosa in fondo, se le permetteva di avere delle risposte.
Quello fu il primo bacio di molti altri a venire, tra loro, ma lei a quel tempo non avrebbe mai potuto dirlo.
Callisto le aveva preso il viso fra le mani, aspettandosi che lei chiudesse gli occhi e schiudesse le labbra. Isabeau, invece, lo fissava in un atteggiamento non molto consono per quel momento.
"Se non chiudi gli occhi non si crea la magia..." Il suo respiro caldo le giunse come una carezza. La giovane donna lo guardò sospirando un po' spazientita.
"E tu vorresti farmi credere che di tutte le donne che hai baciato, ti interessa se lo fanno chiudendo gli occhi e si abbandonandosi a te? Sai la tua fama con le fanciulle ti precede..." Ammise lei divertita, notando un lieve smarrimento in lui per esser stato scoperto.
"Mi interessa solo se si tratta di qualcuna che conta per me" La guardò negli occhi sempre soffiandole quelle parole sul viso, quasi a toccarle il naso con le labbra.
"Quindi io sarei una di quelle che -contano- per te?" Lei lo provocò, voleva vedere fin dove si sarebbe spinto, credeva che avrebbe desistito da quel proposito del bacio se lei si fosse dimostrata pungente e scostante.
"Sì" Pronunciò quell'unica sillaba in modo così seducente e profondo che a lei, per poco, non cedettero le gambe per l'emozione.
"E sia, Callisto, chiuderò gli occhi e tu farai la tua magia su di me, ma sbrigati intesi?" Isabeau mantenne una parvenza di distacco nella voce, ma qualcosa dentro di lei fremeva per quel contatto. 
Callisto restava in piedi di fronte a lei, il fisico asciutto, ben proporzionato, e non troppo alto. Isabeau agganciò i suoi occhi verde-marroni alle iridi color dell'ambra di lui, chiuse le palpebre restando immobile.
Lo stregone sorrise lievemente soddisfatto di sé, ma questo lei non poté vederlo. Le infilò dolcemente una mano tra i capelli, in quel mare di flessuose onde dorate, e la trasse a sé.
Isabeau sentendo il respiro caldo di lui sulle labbra, parve ritrarsi per un momento. 
Lui non le lasciò il tempo di cambiare idea, prese quelle labbra rosse. lievemente imbronciate, in una dolce morsa, quella del loro primo bacio. 
L'uomo dalla chioma argentea si fece più audace quando sentì lei corrisponderlo, intrecciando più volte la lingua con la sua. 
Il calore di quel contatto con la druida passò molto in fretta dalla bocca dello stregone al suo basso ventre, ignorando le proteste della sua mente.
Callisto seppe controllarsi e con un sospiro si staccò da lei
Improvvisamente, rompendo quel dolce idillio, scostò Isabeau di lato parlandole sottovoce, visibilmente allarmato.
"Qualcuno ci spia, e credo anche di sapere chi..." Lanciò un incantesimo che Isabeau non comprese, dirigendo l'energia verso qualcosa di altrettanto incomprensibile ed invisibile.
Lei ci mise un attimo a ricomporsi, ancora persa in quell'ultima dolce sensazione.
"Cosa fai? Io non vedo nessuno qui, ci siamo solo tu ed io..." Chiese ancora frastornata.
"Non siamo soli, quello era un -servitore inosservato-, ho lanciato un incantesimo tracciante su di lui che, molto probabilmente, ci condurrà dritti dritti dal tuo misterioso uomo dei quadri. Credo che il servitore sia stato mandato proprio da lui. Allora tesoro, sono o non sono il migliore?". La guardò con un'espressione maliziosa negli occhi.
"Tesoro? Ehi non è che siccome ci siamo scambiati un bacio, anche se era un bel bacio, ora tu puoi pensare di prenderti tutta questa libertà! Io non solo il -tesoro- di nessuno. Mi chiamo Isabeau, e gradirei un po' di rispetto stregone..." Ribatté lei fingendosi offesa.
"Oh perdonatemi, mia Signora Lady Isabeau" accennò un inchino
"Forse ho esagerato nel prendermi codesta confidenza?" Si finse dispiaciuto, ma negli occhi aveva un guizzo divertito.
"Siete molto bella quando vi arrabbiate, vorrei stare qui con voi, a discutere, ma il nostro bersaglio invisibile si allontana in fretta. Se volete avere delle risposte, non dobbiamo perderlo di vista". 
Non lasciandole il tempo di replicare. si mise velocemente all'inseguimento della spia. 
Ad Isabeau non restò altro da fare che seguirlo, sperando di non cacciarsi in ulteriori guai, sulle labbra ancora il formicolio, in ricordo di quel bacio. 
Si sfiorò il viso arrossendo lievemente, mentre correva dietro alla sagoma dello stregone, intenta a non perderlo di vista.

© Ladyhawke83

 

Torno qui dopo quasi due anni, in punta di piedi, non voglio che il blog resti abbandonato a se stesso, quindi ho postato un mio racconro fantasy romantico, ispirato al gioco di ruolo D&D.

Se ci siete lasciate, un segno, un commento, qualsiasi cosa!

A presto

IsAbeAu13
Ladyhawke83

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: IsAbeAu13
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: VA
 

MY BLOG LINK

isabeau

VOTA IL MIO BLOG!!!
Clikka Qui Sotto..

Votaci su Net-Parade.it

Add to Technorati Favorites

 ladyhawke
Ladyhawke

Votaci su Net-Parade.it

Riconoscimenti

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

Ci sono giorni in cui mi sento intelligente. Gli altri...
Inviato da: cassetta2
il 28/08/2019 alle 17:45
 
Cara, sono Confettovaniglia, auguri per un compleanno...
Inviato da: Elena
il 13/10/2018 alle 08:09
 
Bellissima storia...
Inviato da: natodallatempesta0
il 19/01/2017 alle 12:01
 
Bellissimo! un abbraccio kiss..Hengel
Inviato da: hengel0
il 19/05/2016 alle 09:00
 
Lieto giorno Isa, Emozioni nel Tuo Cuore, Felice Inizio...
Inviato da: LUX_DIAPHANUM
il 07/07/2014 alle 15:34
 
 
 

EBAY ISABEAU

PREMI E RICONOSCIMENTI

IsABeAu13
premiata come

BLOG VITAMINICO A.C.E.

Assegnato da ASTROFILOSOFO

IsABeAu13
premiata come

Blog Brillante Webmws

Assegnato da  Braveheart_bg 

IsABeAu13
premiata con il
PREMIO DOLCEZZA

Un bravo scrittore e mio assiduo lettore e
sostenitore ASTROFILOSOFO 
mi ha insignito di un premio davvero singolare,
con la motivazione seguente: Lady Hawke,
dolce Isabeau vola sempre più in alto,
oltre tutte le maree nere del mondo.

 

WIDGETBOX

 

LADY HAWKE

 

IMMAGINI DI UNA LADY

preraffaelliti

 

 

BROKEN WINGS...

immagine 

 

 

IMMAGINI, ICONE,FILM....

immagine 

"Un tempo di credeva che lo zucchero si estraesse solo dalla canna da zucchero, ora se ne estrae quasi da ogni cosa; lo stesso per la poesia, estraiamola da dove vogliamo, perché è dappertutto." Gustave Flaubert (1821-1880), scrittore francese

 

Pubblicizza gratuitamente il tuo Sito o Blog su Free Directory! Clicca qui

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom