Bibliodiario

Libri, film e non solo...

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI

 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

annacristina.gallotylerwrooddefrancesco.danielaRicky6877rosanna.chinegoziosatricoevamastroliacris83_cnicoladipasquale1983bibliofilisfarmacia.bellosipaolocoloniafededi75devoto43ma.lapina
 

STATISTICHE

 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Vivere

Post n°348 pubblicato il 10 Marzo 2015 da bibliofilis
Foto di bibliofilis

Non credevo fossero passati così tanti anni dall'ultima volta che avevo scritto qui.

Pensavo anche che Libero già avesse cancellato tutto, blog e account. Poi oggi ho notato che questa pagina riceve ancora delle visite e forse un po' per caso un po' di proposito magari c'è una di queste visite che legge e apprezza qualcosa. 

In questi anni ho vissuto, ho lavorato, ho amato. Il primo post di questo blog é stato per la nascita di mio nipote che ormai ha quasi 7 anni, mi vuole bene e ama leggere bello di zia! Giovedì riceverà in dono un fantastico libro su Ulisse in versione Geronimo Stilton.

Tornando al succo, cosa sto leggendo ora? 

La piccola ombra di Banana Yoshimoto

Coa ho appena terminato?

Anna Karenina di Tolstoj

Eventi a breve: Libri come! Ho tempestivamente acquistato i biglietti per gli incontri con Eco, Camilleri, Sepulveda e il mio adoratissimo Zerocalcare! Grazie a lui ho iniziato ad amare le graphic novels. Se non lo conoscete andate su www.zerocalcare.it  e non ve ne pentirete..

 


 

 
 
 

A VOLTE RITORNANO...

Post n°347 pubblicato il 16 Settembre 2012 da bibliofilis

RIECCOMIIIIIIIIII!!!!!!!

Dopo 6 mesi di silenzio nei quali ho semplicemente dovuto organizzare un matrimonio da vera green bride e presiedere in qualità di sposa, sono tornata...

Nel frattempo ho aperto un altro blog per raccontare agli amici il nostro meraviglioso viaggio di nozze IN pERù (con perù etico) E all' iSOLA DI pASQUA!

Credo che lo migrerò qui e lascerò morire quello ma devo ancora decidere...

Nel frattempo ho letto poco e pochissimo! Mi sono concetrata sullo spagnolo che mi ha dato discrete soddisfazioni in quel del Sudamerica (sospetto che i puristi spagnoli non mi avrebbero fatto tanti complimenti...).

Nel prossimo post vi racconterò quali libri mi stanno tenendo sveglia la notte... arghhh

besos

 
 
 

Incontro con Carlos Ruiz Zafon

Post n°346 pubblicato il 16 Marzo 2012 da bibliofilis
 
Foto di bibliofilis

Arriva con un'enorme maglietta del Barcellona! Visti i tempi non gli si può dare torto. Decide di parlare in Inglese anziché in spagnolo. Peccato! Volevo testare i progressi del mio corso da autodidatta ma sarà per un'altra volta.

Il mitico Marino Sinibaldi conduce la conversazione con la sua solita serietà e professionalità condita da una punta di ironia: come mi piacerebbe vederlo più spesso, magari in televisione! A volte ho la sensazione potrebbe essere il perfetto connubio tra un Augias (con tutto il rispetto) e un Fabio Fazio.

Ma torniamo all'incontro: Zafon ha detto una cosa che mi ha molto colpita e cioé che é importante essere curiosi di tutto e leggere (o perlomeno iniziare a leggere) anche libri che all'apparenza potrebbero non piacerci o che ci vengono sconsigliati. Ha detto di diffidare di quei gruppi di snob che "alzano il sopracciglio" e ti dicono cosa devi e cosa non devi leggere! Dentro di me ho gioito ed esultato perché é proprio quello che penso io e uno dei motivi per cui ho smeso di frequentare un presuntuoso gruppo di lettori romani...

L'ombra del vento mi é rimasto nel cuore e oggi stesso inizierò a rileggerlo ma in spagnolo!

Este lugar es un misterio, Daniel, un santuario. Cada libro, cada tomo que ves, tiene alma. El alma de quien lo escribió, y el alma de quienes lo leyeron y vivieron y soñaron con él. Cada vez que un libro cambia de manos, cada vez que alguien desliza la mirada por sus páginas, su espíritu crece y se hace fuerte. Hace ya muchos años, cuando mi padre me trajo por primera vez aquí, este lugar ya era viejo. Quizá tan viejo como la misma ciudad. Nadie sabe a ciencia cierta desde cuándo existe, o quiénes lo crearon. Te diré lo que mi padre me dijo a mí. Cuando una biblioteca desaparece, cuando una librería cierra sus puertas, cuando un libro se pierde en el olvido, los que conocemos este lugar, los guardianes, nos aseguramos de que llegue aquí. En este lugar, los libros que ya nadie recuerda, los libros que se han perdido en el tiempo, viven para siempre, esperando llegar algún día a las manos de un nuevo lector, de un nuevo espíritu. En la tienda nosotros los vendemos y los compramos, pero en realidad los libros no tienen dueño. Cada libro que ves aquí ha sido el mejor amigo de alguien. Ahora sólo nos tienen a nosotros, Daniel. ¿Crees que vas a poder guardar este secreto?

 
 
 

Amicizia...

Post n°345 pubblicato il 15 Marzo 2012 da bibliofilis
 
Foto di bibliofilis

Ci sono giorni così....  passi una bellissima serata con persone che definire amiche é troppo ma con le quali comunque ti diverti e riesci a stare serena, e arriva la pugnalata. Magari é solo uno spillino, però colpendoti ha preso proprio quel nervo scoperto da anni che ignori ma é lì, lo sai che é lì e torna immediatamente a fare male.

Dopo quanto tempo si può definire una persona "amica"? Bastano 6 mesi? 1 anno? Basta aver condiviso momenti duri ed esserci stata? Basta aver cercato di superare le incomprensioni e averti fatto sorridere quando volevi piangere? Bastano pensieri, sms, regalini, attenzioni?

No, no, no, no, no, no.

Non bastano perché il giorno che ci gira male, sembra che ci godiamo a infierire sulla persona che ha un momento di debolezza o ha commesso un'ingenuità, o é caduta un attimo dalle nuvole. Ma basta quell'attimo per rovinare tante tante cose.

Io resto della mia idea: quando c'è affetto e serenità, passi il momento di rodimento, ma appena rispunta il sereno basta un sorriso per far pace e sentirsi mortificati da entrambe le parti.

Io devo solo imparare a non tormentare le persone per avere un chiarimento, una spiegazione, un incontro, un rinnovo di amicizia... ne ho bisogno per soddisfare le mie insicurezze ma é appunto un mio problema. La mia parte l'ho fatta: scuse e spiegazioni.

Ora basta così.

 
 
 

La vita che vorrei di Fabio Volo

Post n°344 pubblicato il 12 Marzo 2012 da bibliofilis
 
Foto di bibliofilis

E lo so che non é il mio genere... che mi sono sempre detta che non avrei perso tempo su libri così commerciali ma con grande affetto me l'ha regalato mia sorella grazie alla quale la casa in cui sono cresciuta é sempre stata piena di libri. Anche solo per queste due chicche ne é valsa la pena leggerlo...

"...sappi che leggere mette in moto dentro di te fantasia, emozioni e sentimenti. E' un'apertura dei sensi verso il mondo, è un vedere e riconoscere cose che ti appartengono e rischiano di non essere viste. Ci fa scoprire l'anima delle cose. leggere significa trovare le parole giuste, quelle perfette per esprimere ciò a cui non riuscivi a dare una forma....E poi leggere è bello, punto. Io a volte dopo aver letto un libro mi sento sazio, appagato, soddisfatto e provo un piacere fisico."

 A volte porto ai miei qualcosa di speciale ma, dopo aver spiegato tutta la particolarità di quel formaggio o di quel vino o di quel miele, loro subito mi dicono <Non dovevi disturbarti per noi...> Mia madre fa due spese, compra delle cose buone solo per me. Per esempio il prosciutto di Parma: quando mi srotola il pacchetto del prosciutto crudo mia madre ha negli occhi la luce dell'angelo dell'annunciazione. Tutta contenta mi dice: <Questo é quello buono, l'ho preso per te>

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: bibliofilis
Data di creazione: 21/10/2007
 

READING

IN LETTURA

 

 

READ

LETTI DI RECENTE

  

 

 

  

 

 

PROMEMORIA

PROSSIMI IMPEGNI:

Mirò

Dalì

Guggheneim