Blog
Un blog creato da on_the_air il 17/09/2006

on_the_air

La Radio, la Moto, la Fotografia, i Viaggi......

 
 

COMUNICARE

Guida frequenze Ripetitori
Il sistema Echolink
RepeaterBook: Elenco ripetitori, app per Android e iOS.
Mappa interattiva dei ripetitori con export in CHIRP


Smartphone + ricevitore SDR = ricevitore all mode!

La radio in digitale, come iniziare
QRV TG 22292 (BM) - Toscana multi 2241

Prova RTX V-UHF RT23
Cross Band Repeater con RT23
APRS tx posizione GPS via radio
Ground Plane homemade con stili estensibili
FM Wide & Narrow
 

COMUNICARE IN MOTO VIA RADIO

immagineQuante volte viaggiando in moto, ma anche in auto o a piedi, avete sentito la necessità di comunicare? Non è solo una questione di praticità, ma anche di sicurezza. In un piccolo corso formato da sei puntate pubblicate interamente in questo blog, potrete realizzare il collegamento radio tra moto e moto che ritenete più opportuno, clicca qui per la prima puntata.
NEW! Aggiornamento con utilizzo auricolare Bluetooth attaccato al casco.

I nostri canali, le nostre frequenze:
PMR CH 5 (446.056,25Mhz) Narrow - tono CTCSS 25 (156,7Hz)
Radioamatori RTX
VHF FM 145.375Mhz wide
UHF FM 433.375Mhz wide
 

MOTO & TURISMO ON/OFF ROAD

www.mototouronoffrad.it

La più importante Internet Community dedicata ai tour in moto on/off road su strada/fuoristrada o esclusivamente stradali - since 2001!

 

*** I VIAGGI ITALIANI ***

Campo Imperatore e i Monti Sibillini
immagineDue tra gli altipiani più belli d'Italia, il primo per i tanti spaghetti western che ci sono stati girati, il secondo per film e documentari famosi anche all'estero, il racconto lo trovate qui

La Gardesana Occidentale
immagineQuando si pensa al Lago di Garda ci viene sempre in mente la sponda orientale dove sorgono alcuni dei parchi divertimenti più belli d'Italia, ma dalla sponda occidentale partono invece itinerari bellissimi e selvaggi che vale la pena di conoscere, il racconto qui

Il Lago Maggiore e la Vetta del Mottarone
immagineIl lago Maggiore, uno dei più belli e puliti d'Italia, da qui partono stupende strade bianche costruite ai tempi della prima e seconda guerra mondiale, ancora oggi percorribili, molte altre le attrattive della zona, come ad esempio la vetta del Mottarone, il racconto qui
 

*** I VIAGGI ITALIANI *** (PARTE 2)

Le Foreste Casentinesi
immagineLe Foreste Casentinesi, l'Eremo e il Monastero di Camaldoli, il Monte della Verna, un viaggio alla portata di qualsiasi mezzo da viversi in un ambiente rilassato e lontano dallo stress di tutti i giorni, il racconto qui

L'Alta Garfagnana e il Parco dell'Orecchiella
immagineZone di confine tra le montagne dell'Appennino ToscoEmiliano, molto bello l'itinerario che attraversa tutto il Parco dell'Orecchiella fattibile con qualsiasi mezzo, il racconto qui

I Monti Sibillini
immagineIl primo dei miei 4 viaggi (per ora) sui Monti Sibillini, un luogo che tutti dovrebbero vedere almeno una volta nella vita, il racconto qui
 
 

FORTE JAFFERAU

Nella Val di Susa, sopra Bardonecchia, il Forte Jafferau, realizzato alla fine del 1800, domina dai suoi 2800 metri l'intera vallata, fu una tra le più alte fortificazioni delle Alpi Cozie, seconda solo a quella del Monte Chaberton, qui il report dell'intero tour in cui ho fatto da guida (un file in pdf di 500KB).

 

WISH YOU WERE HERE

immagine

Il mio "credo" sono loro: i
Pink Floyd
Li ascolto da quella "prima volta" in cui uno degli amici più grandi mi fece sentire The Dark Side Of The Moon, ancora studente alle superiori ne rimasi così colpito tanto da poter dire con tranquillità che hanno segnato la mia vita musicale e il mio approccio verso ogni genere di sound, passato e futuro.
Ricordo bene quel rituale ascolto del disco in vinile, via la confezione trasparente, tiri fuori il disco che per l'elettricità statica si appiccica alla busta, lo prendi con cura e con millimetrica attenzione fai posare la puntina del giradischi sul piatto, i primi scricchiolii, poi ti siedi e in religioso silenzio ascolti le prime note, quelle magiche di Wish you were here,
Ho tutti i dischi della band, anche la produzione solista, alcuni solo in vinile, altri in doppia copia, non nascondo che di The Dark Side ne ho comprate 2 copie a 33 giri, i famosi Long Playing, e 2 in CD di cui una rimasterizzata, li ho visti in concerto 2 volte senza Roger Waters e una estate ho avuto il piacere di ascoltare la performance di quest'ultimo a Lucca, che brividi ragazzi!.... o quelle liriche di Atom Heart Mother, oppure la chitarra di Animals, senza contare Ummagumma, il primo disco new age della storia direi......
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: on_the_air
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: LI
 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Serata fotografica con P...Recensione: "Numero Zero... »

Eagle Cross by Bruno Birbes

Post n°327 pubblicato il 31 Marzo 2015 da on_the_air
 

"EAGLE CROSS" Intervista esclusiva di OnTheAir a

BRUNO BIRBES

(a sx Bruno con occhiali scuri, a dx Alex di OnTheAir)

Ho conosciuto Bruno in uno dei mie viaggi africani anni fa, mi fu presentato come "uno che ha fatto una decina di Dakar" e subito capì che non era una persona "comune", ha sempre vissuto di moto e per le moto, tutta la sua vita è incentrata intorno a questo fantastico mezzo a due ruote motorizzate per il quale anche il sottoscritto nutre una passione sviscerata.

Nelle due settimane che passammo insieme scoprì che è anche una persona "semplice", non se l'è mai tirata più di tanto, anzi, per fargli tirare fuori qualche anedotto sulla Dakar ce ne voleva, eppure ne ha fatte di grandi cose e grandi persone ha conosciuto, piloti dei quali conservo foto e poster nel mio studio, nel mio garage.

E' stata una foto vista su facebook poco più di un anno fa che mi fatto ripensare a Bruno, fu pubblicata nel mio Gruppo "Moto & Turismo on/off road" ed era una Moto Guzzi completamente rielaborata in funzione "moto totale", aggressiva e piena di fascino esclusivo, si formò subito una ricca discussione dove tutti ci chiedevamo perchè Guzzi non la facesse in serie una moto del genere, figuriamoci quando venni a sapere che la produceva lui!

Così quando l'anno scorso si è formato il Team del raid in Marocco nel quale eravamo presenti entrambi, potete immaginare la voglia di "rimetterlo al torchio" con la Eagle e tante altre sue imprese alla Dakar, che stavolta ci siamo visti sul suo notebook, anni di storia e di avventure condensati in tante immagini, alcune sbiadite, vecchie, ma sempre piene di fascino, quello dell'avventura vera, così come era la Dakar africana.

...., ma non andiamo fuori tema, qui parleremo della Eagle Cross ed ecco quindi cosa ci racconta Bruno:

Da cosa è nata l'idea? L'idea è nata quando nella mia officina mi sono ritrovato una Moto Guzzi Norge 1200 sinistrata, a questo punto ho pensato di trasformare questo rottame in una moto da enduro/cross. Questo primo mio progetto l'ho chiamata Eagle Cross, la moto è uscita bene e l'ho presentata per la prima volta alla HAT (Hard Alpi Tour di Corrado Capra, ndr) del 2013, grande successo con le riviste del settore che ne hanno ben parlato.

Perchè Moto Guzzi? Dopo essere stato concessionario BMW per 20 anni, in questo ultimo decennio sono stato concessionario Moto Guzzi e non pensavo che questo marchio fosse così forte da entrare nel mio spirito di motociclista. La Moto Guzzi è un marchio storico, un made in Italy che il mondo ci invidia, pieno di leggende, io sento di essere una piccola parte di queste negli anni dal 2000 al ...... 2030!

C'è stata una evoluzione del progetto iniziale? Il progetto si è successivamente rivelato piu' costruttivo sulla base della Stelvio 1200 8v, il motore rimane di serie così come il telaio centrale, la forcella anteriore, i freni e le ruote, mentre è completamente rifatto il telaio posteriore in alluminio con alloggio cassafiltro. Il serbatoio è in alluminio da 25 litri, la carrozzeria posteriore e la sella sono quelle della della RXV Aprilia,le pedane sono in Ergal.

L'ammortizzatore posteriore completamente rifatto e rivista anche la parte idraulica della forcella. Rispetto alla prima Eagle gross per la parte anteriore della carrozzeria relativa alla "seconda nata" ho utilizzato una copia ..... della carena Dakar Honda (Boano) adattandola alla massa della Guzzi. I fari anteriori sono della Tuareg Aprilia e poi due fari supplementari laterali con lente, posteriormente ho utilizzato il fanale della RXV Aprilia originale, il portatarga è messo in basso a sobbalzo con frecce e fanale porta targa.

Ho ottenuto un peso di di 215 kg in marcia contro i 260Kg della Stelvio.


Si può personalizzare il progetto? Il progetto è personalizzato, viene discusso con il cliente e rivisto continuamente in fase di esecuzione, ogni moto è un esemplare unico. La Moto Guzzi sicuramente sa cosa sto facendo, ma oggi stiamo parlando di Piaggio ......... Lo staff interno mi ha elogiato più volte per il mio operato.

Altri progetti? Sto per preparare una piccola V7 ricalcando le orme della Eagle cross Rally 1200 TT, la nuova si chiamerà Eagle Cross Rally 750 TT. La passione mi porta anche ad altre preparazioni che stò per iniziare, come una BMW 1185 2v da cross puro, la vedremo a dicembre. La prima Moto Guzzi Eagle Cross 1200 2v è stata pubblicata sull'endurista n.26,  poi è nata la Eagle Cross 1200 8v Rally TT.

Bene, si conclude qui, per ora, questa mia piccola intervista con Bruno, ma ne sentirete sicuramente riparlare! Per ulteriori info questo è il suo sito: www.eaglecross.it

Buona strada, Alex OnTheAir

P.S. Chi vuole ammirare la Eagle Cross sarà in esposizione il 18 aprile all'Open Day di Peruzzi Moto a Castelfiorentino (FI)

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

NORD KAPP, L'AVVENTURA!

Qui di seguito i link a tutti i post pubblicati che descrivono la preparazione, impressioni al ritorno, il report step by step dell'andata e del ritorno ed infine foto e video (quest'ultimi di prossima pubblicazione):

 

CALENDARIO TOUR 2020

  • To next year LIGURIA ALL ALONG THE WATCHTOWER - Moto & Turismo on/off road
  • To next year Tour Dolomiti, ediz. 2020 - quattro giorni al sole di giugno - Moto & Turismo on/off road
  • 11/7 Marremanentreffen - ediz. 2020 - Moto & Turismo on/off road
  • 26/09 Il Tagliandone 2.0! - BMW R80G/S
  • To next year Tra Laghi, Monti e Colline alla scoperta della varietà paesaggistica della provincia bresciana - Moto & Turismo on/off road
  • 05-13/09 Sardegna stradale - Top Tour 2020! Moto & Turismo on/off road - ATTENZIONE! Causa coronavirus Covid19 la Tunisia viene rimandata alla primavera del 2021.
  • To next year Tradizionale pranzo conviviale di Moto & Turismo on/off road e delle comunità collegate

    I programmi di ogni singolo evento saranno pubblicati sui rispettivi siti. N.B. causa Coronavirus Covid19 alcune date potranno subire modifiche così come i programmi, seguite OnTheAir per rimanere sempre aggiornati! Mano a mano che i programmi sarano pubblicati verranno linkate le date di ogni tour su questo articolo.
 
OnTheAir è stato recensito su:

N.B. "Visitor location" viene azzerato periodicamente

free counters

 

(C) COPYRIGHT

immagineTesti e foto sotto tutela della Creative Commons Licenses

Sunto delle condizioni
Attribuzione:
Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza.
Condividi allo stesso modo:
Se alteri o trasformi quest'opera, o se la usi per crearne un'altra, puoi distribuire l'opera risultante solo con una licenza identica a questa.

In fondo al blog c'è la e.mail per contattare l'autore e conoscere le condizioni necessarie per l'utilizzo di immagini, video e testi.


 

TRANSLATE E ACCESSI GIORNALIERI

immagine

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

RAID MAROCCO - GIUGNO 2007

Il mio raid in Marocco, la terra dai mille volti, un paese che va dalla costa mediterranea fino a quella dell'Oceano Atlantico passando per le piste di montagna dell'Atlas marocchino fino alle dune più alte del Sahara occidentale, e poi le oasi, i palmeti, le gole del Todra, l'affascinante medina di Fes, la vita di Marrakesh, la Kasbah di Ouarzazate, e molto altro ancora...... Disponibile il report in pdf da scaricare (1,66Mb) clic qui! 

Altri riferimenti sui messaggi nr. 48 - 49 - 50 - 53

Il viaggio è stato ripetuto nell'ottobre del 2011, qui un breve report ed i riferimenti per foto e riprese video.

Nuovo raid nel 2014, il più bello con grande spazio all'off/road in piste di montagna e nel deserto, qui trovate un "film" di 1 ora e 9 minuti con riprese video, fantastiche immagini e buona musica!

 

FRANCIA, CEVENNES & GEVAUDAN

immagine
Cinque giorni attraversando per lungo e per largo alcune delle zone rupestri tra le più selvagge e scarsamente popolate della Francia, dove ancora dimorano i lupi
e pascolano i bisonti, luoghi dimenticati dal turismo di massa, ma ricchi di storia e di mistero come nel singolare paesaggio del Cirque de Navacelles.

Il racconto dell'intero viaggio puoi leggerlo qui, b
uona lettura.......

 

UN VIAGGIO ALLA RICERCA DI LUOGHI ......


..... non lontani dalla civiltà, ma distanti dalla vita e dalle abitudini di tutti giorni, percorrendo strade dai 2000 m fin sopra i 3000 m!

Dal Tunnel du Parpaillon al Colle del Sommelier

La pianificazione di questo viaggio inizia già dalla fine del 2004, in pieno inverno, quando le giornate si fanno sempre più corte e la moto in garage sempre più lontana. Nel 2002, dopo aver scoperto nuove strade sterrate ...... il racconto continua

(è stato pubblicato su 2Ruote)

 

TUNISIA ON/OFF ROAD - NOV-DIC 2005

Il mio raid in Tunisia, le foto e il racconto di 10 giorni di moto, turismo, fuoristrada e amicizia vissuti intensamente, se vuoi puoi leggerti tutto il report in pdf scaricandolo da qui, buona lettura.......

 

SPONSOR

Corsi di guida e molto altro

Transfer to all destination

 
Previsioni meteo a cura di meteorete.it
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

ULTIMI COMMENTI