**TEST**
Blog
Un blog creato da on_the_air il 17/09/2006

on_the_air

La Radio, la Moto, la Fotografia, i Viaggi......

 
 

COMUNICARE

I5EKX JN53DM

Radioamatori: guida alle frequenze dei Ripetitori Radioamatoriali by IK2ANE.
Il sistema Echolink, cos'è, come funziona e come utilizzarlo, qui il sito italiano.
RepeaterBook: L'elenco dei ripetitori e tutti i servizi in una app per Android e iOS.
Mappa interattiva dei ripetitori con possibilità di esportarli in CHIRP


Smartphone + ricevitore SDR = ricevitore all mode!

La radio in digitale, come iniziare
QRV su TG 22292 (BM) - 90 (DMR+) o su zonale Toscana 2225 (BM/DMR+)

Prova RTX V-UHF RT23
Funzione Cross Band Repeater su RT23
APRS trasmettere la propria posizione GPS via radio

RETE RADIO MONTANA
attività outdoor in sicurezza con gli apparati PMR!
 

MOTO & TURISMO ON/OFF ROAD

www.mototouronoffrad.it

La più importante Internet Community dedicata ai tour in moto on/off road su strada/fuoristrada o esclusivamente stradali - since 2001!

 

COMUNICARE IN MOTO VIA RADIO

immagineQuante volte viaggiando in moto, ma anche in auto o a piedi, avete sentito la necessità di comunicare? Non è solo una questione di praticità, ma anche di sicurezza. In un piccolo corso formato da sei puntate pubblicate interamente in questo blog, potrete realizzare il collegamento radio tra moto e moto che ritenete più opportuno, clicca qui per la prima puntata.
NEW! Aggiornamento con utilizzo auricolare Bluetooth attaccato al casco.
NEW! Mini corso: la Radio in digitale, cosa comprare, come configurarla.

I nostri canali, le nostre frequenze:
PMR CH 5 (446.056,25Mhz) Narrow - tono CTCSS 25 (156,7Hz)
Radioamatori RTX
VHF FM 145.375Mhz wide
UHF FM 433.375Mhz wide
 

*** I VIAGGI ITALIANI ***

Campo Imperatore e i Monti Sibillini
immagineDue tra gli altipiani più belli d'Italia, il primo per i tanti spaghetti western che ci sono stati girati, il secondo per film e documentari famosi anche all'estero, il racconto lo trovate qui

La Gardesana Occidentale
immagineQuando si pensa al Lago di Garda ci viene sempre in mente la sponda orientale dove sorgono alcuni dei parchi divertimenti più belli d'Italia, ma dalla sponda occidentale partono invece itinerari bellissimi e selvaggi che vale la pena di conoscere, il racconto qui

Il Lago Maggiore e la Vetta del Mottarone
immagineIl lago Maggiore, uno dei più belli e puliti d'Italia, da qui partono stupende strade bianche costruite ai tempi della prima e seconda guerra mondiale, ancora oggi percorribili, molte altre le attrattive della zona, come ad esempio la vetta del Mottarone, il racconto qui
 

*** I VIAGGI ITALIANI *** (PARTE 2)

Le Foreste Casentinesi
immagineLe Foreste Casentinesi, l'Eremo e il Monastero di Camaldoli, il Monte della Verna, un viaggio alla portata di qualsiasi mezzo da viversi in un ambiente rilassato e lontano dallo stress di tutti i giorni, il racconto qui

L'Alta Garfagnana e il Parco dell'Orecchiella
immagineZone di confine tra le montagne dell'Appennino ToscoEmiliano, molto bello l'itinerario che attraversa tutto il Parco dell'Orecchiella fattibile con qualsiasi mezzo, il racconto qui

I Monti Sibillini
immagineIl primo dei miei 4 viaggi (per ora) sui Monti Sibillini, un luogo che tutti dovrebbero vedere almeno una volta nella vita, il racconto qui
 
 

FORTE JAFFERAU

Nella Val di Susa, sopra Bardonecchia, il Forte Jafferau, realizzato alla fine del 1800, domina dai suoi 2800 metri l'intera vallata, fu una tra le più alte fortificazioni delle Alpi Cozie, seconda solo a quella del Monte Chaberton, qui il report dell'intero tour in cui ho fatto da guida (un file in pdf di 500KB).

 

WISH YOU WERE HERE

immagine

Il mio "credo" sono loro: i
Pink Floyd
Li ascolto da quella "prima volta" in cui uno degli amici più grandi mi fece sentire The Dark Side Of The Moon, ancora studente alle superiori ne rimasi così colpito tanto da poter dire con tranquillità che hanno segnato la mia vita musicale e il mio approccio verso ogni genere di sound, passato e futuro.
Ricordo bene quel rituale ascolto del disco in vinile, via la confezione trasparente, tiri fuori il disco che per l'elettricità statica si appiccica alla busta, lo prendi con cura e con millimetrica attenzione fai posare la puntina del giradischi sul piatto, i primi scricchiolii, poi ti siedi e in religioso silenzio ascolti le prime note, quelle magiche di Wish you were here,
Ho tutti i dischi della band, anche la produzione solista, alcuni solo in vinile, altri in doppia copia, non nascondo che di The Dark Side ne ho comprate 2 copie a 33 giri, i famosi Long Playing, e 2 in CD di cui una rimasterizzata, li ho visti in concerto 2 volte senza Roger Waters e una estate ho avuto il piacere di ascoltare la performance di quest'ultimo a Lucca, che brividi ragazzi!.... o quelle liriche di Atom Heart Mother, oppure la chitarra di Animals, senza contare Ummagumma, il primo disco new age della storia direi......
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: on_the_air
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: LI
 

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Foto, filmati e report pronti! La Notturna di AreaapriliA »

Foratura? No problem!

Post n°61 pubblicato il 24 Agosto 2007 da on_the_air
 



Un tempo per riparare al volo le forature c'era soltanto la classica bomboletta spray, oggi invece ci sono tante soluzioni, alcune affidabili, altre meno, qualcuna per niente, come ad esempio i liquidi vulcanizzanti messi preventivamente dentro il pneumatico tubeless, funzionano per poco tempo e soltanto se le gomme sono gonfiate ad alta pressione, poi si degradano divenendo inutili, magari proprio nel momento del bisogno.

Nell'immagine sopra sto riparando la gomma di un amico che aveva proprio uno di questi liquidi vulcanizzanti, siamo vicini alla galleria dei Saraceni sulla salita per il forte Jafferau (vedi info nei box di sx), e se non utilizzavo il kit della Touratech a quest'ora era sempre lì!
Nella dotazione del kit c'è tutto l'occorrente per la riparazione, compreso un manometro, 4 bombolette (per ripartire ne bastano 3, una in più è per sicurezza), il mastice, l'attrezzo per introdurre i gommini, la lametta per tagliare l'eccesso e un pratico sistema per utilizzare le bombolette senza ghiacciarsi le mani (quando fuoriesce l'aria) evitando anche di disperdere aria preziosa.

Il sistema dei gommini è però adatto solo a fori di medie/grandi dimensioni, in Marocco (vedi info nei box a dx) ad esempio, dopo averne strappati 2 nella manovra di introduzione nel foro, siamo ricorsi ad un sistema diverso con apposito attrezzo e stringhe di gomma autovulcanizzante, tornato in Italia ho approfondito l'argomento e mi sono fornito di tale attrezzatura.

Si tratta di un kit fornito da GoGomma (ovviamente se ne trovano anche di altri produttori) chiamato "Black Seal", io ho scelto la versione "Kit di riparazione pneumatici vettura economico", ha tutto l'essenziale per riparare la foratura e va bene per fori di diverse dimensioni, il costo è pari a 35,00€ più le spese di spedizione in caso di acquisto a distanza.

Il sistema utilizza le stringhe "Black Jack" che pare siano le migliori in commercio, nella confezione ce ne sono ben 20, leggendo le istruzioni si capisce bene come procedere nella riparazione, ovviamente alla fine bisogna anche rigonfare il pneumatico, quindi ho aggiunto al kit alcuni elementi facenti parte di quello Touratech, acquistabili comunque separatamente senza alcun problema, vale a dire 4 bombolette di aria compressa (sono le stesse utilizzate per le MTB, si trovano da qualsiasi ciclista ben fornito, attenzione: prendere quelle grandi per moto/MTB), un gessetto per rintracciare prontamente il foro, un manometro, l'attrezzo per utilizzare le bombolette in modo pratico, e un paio di guanti di lattice per non sporcarsi, ecco sotto il kit da me personalizzato che sono riuscito a far entrare (eccetto attrezzo per bombolette) senza problemi nella scatola originale Black Seal:



In definitiva ritengo più pratico e competitivo anche come prezzo il kit di GoGomma rispetto a quello Touratech, sotto potete vedere i due contenitori a confronto e la scatola Black Seal piena:










Una soluzione alternativa alle bombolette di aria compressa potrebbe essere quella di adottare un piccolo compressore alimentato a 12Vcc tramite la presa di corrente, ormai presente in tutte le moto, ma le dimensioni e il peso di questo accessorio non sono trascurabili, una pompa manuale invece può sempre servire, soprattutto nel caso di ripetute forature, quella della Touratech è una realizzazione molto curata.

Fino a qui abbiamo preso in considerazione solo pneumatici tubeless, ma riparazioni definitive sono possibili anche per gomme con camera d'aria, solo che in questo caso bisogna sostituire proprio la camera d'aria dotandosi di attrezzi adatti, ecco quindi come fare e tutte le info necessarie in questo documento in pdf realizzato da Luca Carovano di M&TOOR.

Infine una sola raccomandazione: non tenete sotto la sella le stringhe autovulcanizzanti, il mastice o altri componenti che con l'elevato calore raggiunto d'estate potrebbero deteriorarsi, al limite fate due contenitori separati; per quanto mi riguarda sotto la sella avvolto in un panno tengo solo l'attrezzo per le bombolette, tutto il resto è sempre con me nella scatola Black Seal dentro la borsa da serbatoio o nello zainetto. Buona strada! Alex on_the_air

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

NORD KAPP, L'AVVENTURA!

Qui di seguito i link a tutti i post pubblicati che descrivono la preparazione, impressioni al ritorno, il report step by step dell'andata e del ritorno ed infine foto e video (quest'ultimi di prossima pubblicazione):

 

CALENDARIO TOUR 2020

  • 28/3 Open Day - Peruzzi Moto
  • 04-13/4 Tunisa Raid di primavera stradale - Top Tour 2020! Moto & Turismo on/off road
  • 10/5 Classic Moto Parade - Salivoli, Piombino (LI)
  • 15-17/5 Eroici in moto - www.eroiciinmoto.it
  • 23/5 LIGURIA ALL ALONG THE WATCHTOWER - Moto & Turismo on/off road
  • 11-14/6 Tour Dolomiti, ediz. 2020 - quattro giorni al sole di giugno - Moto & Turismo on/off road
  • 11/7 Marremanentreffen - ediz. 2020 - Moto & Turismo on/off road
  • 18-20/9 Tra Laghi, Monti e Colline alla scoperta della varietà paesaggistica della provincia bresciana - Moto & Turismo on/off road
  • 29/11 Tradizionale pranzo conviviale di Moto & Turismo on/off road e delle comunità collegate

    I programmi di ogni singolo evento saranno pubblicati sui rispettivi siti. N.B. Eventuali date potranno subire modifiche così come i programmi, seguite OnTheAir per rimanere sempre aggiornati! Mano a mano che i programmi sarano pubblicati verranno linkate le date di ogni tour al sito origanizzatore dell'evento. Qui la presentazione di ogni singolo tour.
 
OnTheAir è stato recensito su:

N.B. "Visitor location" viene azzerato periodicamente

free counters

 

(C) COPYRIGHT

immagineTesti e foto sotto tutela della Creative Commons Licenses

Sunto delle condizioni
Attribuzione:
Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza.
Condividi allo stesso modo:
Se alteri o trasformi quest'opera, o se la usi per crearne un'altra, puoi distribuire l'opera risultante solo con una licenza identica a questa.

In fondo al blog c'è la e.mail per contattare l'autore e conoscere le condizioni necessarie per l'utilizzo di immagini, video e testi.


 

TRANSLATE E ACCESSI GIORNALIERI

immagine

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

RAID MAROCCO - GIUGNO 2007

Il mio raid in Marocco, la terra dai mille volti, un paese che va dalla costa mediterranea fino a quella dell'Oceano Atlantico passando per le piste di montagna dell'Atlas marocchino fino alle dune più alte del Sahara occidentale, e poi le oasi, i palmeti, le gole del Todra, l'affascinante medina di Fes, la vita di Marrakesh, la Kasbah di Ouarzazate, e molto altro ancora...... Disponibile il report in pdf da scaricare (1,66Mb) clic qui! 

Altri riferimenti sui messaggi nr. 48 - 49 - 50 - 53

Il viaggio è stato ripetuto nell'ottobre del 2011, qui un breve report ed i riferimenti per foto e riprese video.

Nuovo raid nel 2014, il più bello con grande spazio all'off/road in piste di montagna e nel deserto, qui trovate un "film" di 1 ora e 9 minuti con riprese video, fantastiche immagini e buona musica!

 

FRANCIA, CEVENNES & GEVAUDAN

immagine
Cinque giorni attraversando per lungo e per largo alcune delle zone rupestri tra le più selvagge e scarsamente popolate della Francia, dove ancora dimorano i lupi
e pascolano i bisonti, luoghi dimenticati dal turismo di massa, ma ricchi di storia e di mistero come nel singolare paesaggio del Cirque de Navacelles.

Il racconto dell'intero viaggio puoi leggerlo qui, b
uona lettura.......

 

UN VIAGGIO ALLA RICERCA DI LUOGHI ......


..... non lontani dalla civiltà, ma distanti dalla vita e dalle abitudini di tutti giorni, percorrendo strade dai 2000 m fin sopra i 3000 m!

Dal Tunnel du Parpaillon al Colle del Sommelier

La pianificazione di questo viaggio inizia già dalla fine del 2004, in pieno inverno, quando le giornate si fanno sempre più corte e la moto in garage sempre più lontana. Nel 2002, dopo aver scoperto nuove strade sterrate ...... il racconto continua

(è stato pubblicato su 2Ruote)

 

TUNISIA ON/OFF ROAD - NOV-DIC 2005

Il mio raid in Tunisia, le foto e il racconto di 10 giorni di moto, turismo, fuoristrada e amicizia vissuti intensamente, se vuoi puoi leggerti tutto il report in pdf scaricandolo da qui, buona lettura.......

 

SPONSOR

Corsi di guida e molto altro

Transfer to all destination

 
Previsioni meteo a cura di meteorete.it
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

ULTIMI COMMENTI