**TEST**
 
Creato da paolafarah il 19/07/2012
SCRIVERE ZEN

 

Archivio messaggi

 
 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

 

Area personale

 
 

Tag

 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 

Ultime visite al Blog

 
dolcesettembre.1DiVinoRossoSangueio_deja_vumauriziocamagnaQuartoProvvisoriosquaw04birillowiskyamorino11IrrequietaDmoschettiere62Tony_058prefazione09pilu1961thesunshiine0kora69
 

Chi puņ scrivere sul blog

 
Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 
« UNO STRANO TIPO - Desiré...AMORE IMPALPABILE - Desi... »

PRESENZE - romanzo di Jerzy Kosinski

Post n°33 pubblicato il 03 Luglio 2013 da paolafarah
 

In letteratura adoro gli equivoci assurdi, quelli che credi impossibili nella realtà, e "Presenze" di Jerzy Kosinski ne rappresenta uno in modo magistrale, ai limiti del surreale e del commovente. Un uomo, dall'assoluto candore, diversamente intelligente (per non usare il termine di ritardato mentale), sbalzato per la prima volta nella vita dopo anni e anni vissuti all'interno di un giardino, si ritrova addosso l'etichetta di arguto uomo d'affari, esperto economista e saggio dell'alta finanza e, inconsapevole di quanto gli sta accadendo, si lascia trasportare nell'equivoco fino in fondo. Lui parla solo di giardinaggio e di stagioni ma il suo linguaggio letterale viene interpretato come metafora della crisi economica e le persone che ormai lo circondano, politici per di più, privati dall'autore del minimo sforzo al discernimento e alla ragione, bevono le sue parole come acqua di verità e sapienza.

Ho letto questo bellissimo romanzo in poche ore, ho apprezzato molto lo stile pulito e scorrevole, la capacità di rendere verosimile l'assurdo e, soprattutto, il tratto delicato con cui Kosinski narra l'ingenuità del protagonista senza renderlo mai e poi mai ridicolo.

Mi propongo di leggere anche "Passi" e le altre opere di questo autore, purtroppo morto suicida nel 1991.

Una lettura assolutamente consigliata.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog