Creato da nomadi50 il 30/12/2010

Sempre Nomadi

Nomadi & musica anni 60/70

 

« Non erano solo canzonettePensioni, al via i nuovi... »

Cantautori italiani : Sergio Endrigo

Post n°463 pubblicato il 11 Gennaio 2020 da nomadi50

Nato a Pola dal pittore e scultore Romeo Endrigo (anche tenore autodidatta) e da Claudia Smareglia, trascorse l'infanzia in Istria. Nel febbraio 1947 fu costretto, a causa delle vicende seguenti alla fine della seconda guerra mondiale, ad abbandonare la città natale insieme alla madre (il padre era morto nel 1939) e a trasferirsi come profugo prima a Brindisi e poi a Venezia (vicende queste che anni dopo raccontò nella sua canzone intitolata 1947).

Per aiutare economicamente la madre, interruppe gli studi ginnasiali iniziando a lavorare (tra l'altro anche come facchino all'Hotel Excelsior[1] e come fattorino alla Mostra del Cinema); incominciò in questo periodo anche a suonare la chitarra.

Nel 1962 venne pubblicata una delle sue canzoni più famose, la sua canzone firma, Io che amo solo te, canzone d'amore che nel corso degli anni conobbe svariate versioni (tra cui quelle di Mina, Ornella Vanoni, Marisa Sannia, Gino Paoli, Enzo Jannacci, Claudio Baglioni, Fiorella Mannoia, Rita Pavone, Chiara Civello insieme a Chico Buarque de Hollanda).

In questo stesso periodo si sposò con Lula, diventando cognato di Riccardo Del Turco

Successi sanremesi

1966 Adesso si
1967 Dove credi di andare ( in copia con Memo Remigi)
1968 Canzone (in copia con Roberto Carlos)
1969 Endrigo giunse secondo a Sanremo, cantando in coppia con la gallese Mary Hopkin la sua Lontano dagli occhi. L'anno successivo si classificò terzo con L'arca di Noè, cantata assieme a Iva Zanicchi.
1971 si posizionò undicesimo con Una storia, abbinato con i New Trolls che ne diedero una versione in stile rock progressivo.

Canzoni per bambini

Sempre Endrigo poi interpretò anche alcune canzoni per bambini come La casa (testo e musica originali di Vinícius de Moraes, tradotta da Sergio Bardotti)

La prima compagnia 

Girotondo intorno al mondo
Sergio Endrigo partecipò ad una tournée a Cuba e in America Latina nell'anno 2000: questa è stata la sua ultima tournée. Sergio Endrigo è morto a Roma il 7 settembre 2005 a seguito di un cancro ai polmoni che gli era stato diagnosticato alcuni mesi prima. È sepolto a Terni, nella tomba di famiglia

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/popolonomade/trackback.php?msg=14749088

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
lialalaila
lialalaila il 11/01/20 alle 19:07 via WEB
Belle canzoni
 
paperino61to
paperino61to il 12/01/20 alle 09:13 via WEB
Un grande autore e cantante nel panorama musicale italiano
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.