Creato da romolor il 20/07/2005
gossip e altro
 
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 34
 

Ultime visite al Blog

romolorfrancescosaracino86ransar0cuspides0mario.cernemgf70sara.voglinolivia.memoleansa007MARZOLINA4francescatostiMaAnkeNoXkeSiqualityflexvololow
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Bravissima Miranda Martino con la biografia "Caduta in un gorgo di torbide passioni"

Post n°7596 pubblicato il 16 Luglio 2018 da romolor
 
Foto di romolor

I miei complimenti a Miranda Martino per la recente autobiografia "Caduta in un gorgo di torbide passioni" che ho letto tutta di un fiato e che ho ammirato per la qualità della scrittura e dei contenuti.
E' la storia di un'artista affermata, ma parallelamente una storia italiana di una ragazza che, nata in un paese dell'udinese da famiglia originaria di Aversa, ha dimostrato sin da piccola il suo talento musicale.
Epperò il successo, ottenuto grazie alla sua preparazione musicale oltre che all'aspetto estetico accattivante, è stato pieno di insidie che la Martino descrive senza infingimenti.
La perdita di un contratto con la casa discografica Pdu propostole da Mina.
L'abbinamento alla dizione "cantante di Napoli" quando il suo repertorio è internazionale.
L'esclusione ingiusta da gare come Canzonissima e Sanremo.
Ma soprattutto due violenze, una di esse particolarmente odiosa, perché perpetrata da un personaggio famoso che usando buone maniere e whisky annullò la sua volontà, fotografandola nell'intimità e facendo girare gli scatti.
Ciò causò problemi e nuove esclusioni.
Poi la rinascita col teatro impegnato e prossimamente, come ho letto, la Martino inaugurerà una prestigiosa rassegna di canzoni a Napoli, in settembre.
Bravissima dunque Miranda Martino come artista a tutto tondo ma anche come scrittrice.
RR

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Banfi, il suo disagio per la moglie malata

Post n°7595 pubblicato il 13 Luglio 2018 da romolor
 
Foto di romolor

Ho letto dell'intervista nella quale Lino Banfi dichiara il suo disagio perché l'amata moglie è affetta dai primi segnali di una malattia degenerativa.
Il popolare comico riesce a comunicare con la consorte senza problemi, ma a 82 anni si chiede che vecchiaia avranno insieme dopo avere atteso per anni di godersela al meglio.
Infine l'attore pugliese attende una decisione della Rai per una eventuale ripresa di Un medico in Famiglia e continua a cogestire un luogo di ristorazione a Roma col resto della famiglia.
Suggerirei a Banfi di godersi il presente in quanto il futuro è incerto per tutti.
Condividere il proprio disagio coi fans è da un lato legittimo e ammirevole.
Dall'altro risulta però straniante per il pubblico, che è costretto a vivere oltre ai successi economici dei suoi beniamini anche alle cadute.
Queste ultime fanno parte della storia di tutte le famiglie e non andrebbero narrate nei dettagli ogniqualvolta a questi vip popolari qualcosa non va bene, perché l'effetto è di saturazione.
Lino Banfi inoltre continua ad apparire in tanti programmi televisivi come ospite, in tante interviste etc..
La sovraesposizione, anche suo malgrado, assieme a quella di altri personaggi come Al Bano, Bruno Vespa, Belen Rodriguez, Alba Parietti stanca il pubblico qualora venga attuata al di là di programmi, film, canzoni etc...
rr

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Giochi bondage pericolosi

Post n°7594 pubblicato il 11 Luglio 2018 da romolor
 
Tag: BONDAGE
Foto di romolor

Ho letto la notizia di quella coppia di uomini, che dedicandosi al bondage estremo ha causato inconsapevolmente un grave danno ad uno dei due.
L'uomo in difficoltà, cinquantanovenne, non riusciva a respirare e il partner di giochi con le corde ha tentato addirittura una tracheotomia!
Provvidenziale l'intervento del 118, che ha intubato e trasportato l'appassionato di queste arti sadomaso in ospedale, ancora addobbato con arnesi strani e legature varie.
Deve essere stato drammatico, ma anche, in misura minore, tragicomico.
Pare che ora l'uomo soccorso debba giustificarsi con moglie e figli mentre il suo partner di 30 anni rischia guai giudiziari.
Secondo me questa figuraccia è provvidenziale.
Chi si dedica a queste pratiche deve capire che esse proprio perché estreme possono portare a serie conseguenze.
Ma le più serie sono, più dei danni fisici, quelli psicologici, cioè appunto il dovere spiegare al parentado il motivo di questi giochi proibiti all'insegna delle 50 sfumature...
ROMOLO RICAPITO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Foto virale atelete nere italiane: provincialismo?

Post n°7593 pubblicato il 03 Luglio 2018 da romolor
 
Foto di romolor

a foto diventata virale delle campionesse italiane di atletica scure di pelle mi è parsa cosa da provinciale.
Paragonare ragazze nate in Italia, o naturalizzate, al dramma dei migranti è improprio.
La politica, di destra e sinistra, ha subito adottato le atlete come testimonial della propria tolleranza o della gioia dell'accoglienza.
Mi è sembrata più sincera la regista Leni Riefenstahl che nel 1936 alle Olimpiadi di Berlino filmò le imprese dello statunitense afroamericano Jesse Owens nello storico documentario Olympia, cosa che non piacque affatto a Hitler, del quale la Riefenstahl era la cineasta preferita.
ROMOLO RICAPITO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ferimento Niccolò Bettarini, sviluppi

Post n°7592 pubblicato il 02 Luglio 2018 da romolor
 
Foto di romolor

Il questore di Milano ha sospeso per 30 giorni l'attività della discoteca all'esterno della quale è stato ferito da almeno quattro aggressori il figlio della coppia Simona Ventura-Stefano Bettarini.
Un provvedimento drastico ma che non rassicura i genitori dei giovani che si recano con frequenza nelle discoteche.
Finora ci si è preoccupati della diffusione di droghe psichedeliche all'interno di questi templi del divertimento, che a conti fatti si trasformano a volte in teatri di aggressioni feroci e immotivate.
Il punto è proprio questo: oltre che per la diffusione di sostanze stupefacenti, ci si dovrebbe interrogare sul perché alcuni frequentatori, anche con precedenti penali, girino indisturbati fuori e dentro le discoteche con armi da taglio, punteruoli e quant'altro.
ROMOLO RICAPITO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »