Creato da romolor il 20/07/2005
gossip e altro
 
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 34
 

Ultime visite al Blog

enrico_migliorinigiovanni80_7sonydgl17CiccioilLaureatoMartina_Militofaudel1969plebiscitocfiorot.merievaneshenteNonnoRenzo0zerbinimassimo68giupir0luciastella20rosaselvaggiadgl3marabertow
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« "FIGLIA, TI HO GENERATA ...Il successo di commedie ... »

BARI: FURTO IN CASA DELLA CANTANTE HAIDUCII. "VI PREGO, AIUTATEMI"

Post n°3708 pubblicato il 09 Novembre 2010 da romolor
 

E' distrutta Haiducii. La cantante rumena che nel 2004 ottenne un grande successo col brano "Dragostea Din Tei", tornando nella sua abitazione di Giovinazzo (Bari) dopo un convegno sull'egualitarismo in Europa, ha visto con orrore la casa completamente svaligiata dai topi d'appartamento, che hanno fatto scempio dei suoi averi , ma anche di tutti i suoi ricordi affettivi, ancora più preziosi di pellicce e gioielli . Uno schiaffo in pieno volto per Paula Mitrache (il suo vero nome) che si batte per l'integrazione dei rumeni in Italia e che nel 2009 era stata dichiarata cittadina italiana. La cantante collabora col sindaco di Bari Michele Emiliano (Pd) per quanto riguarda i rapporti delle istituzioni con la comunità romena. I cui cittadini sono spesso stati accusati, soprattutto al nord, di essere ladri, stupratori, di fare le rapine nelle ville. Adesso la situazione si è capovolta: è stata Haiducii ad essere la vittima di un caso di cronaca, un furto , anzi, "un saccheggio". Vittima : come l'infermiera uccisa a Roma con un pugno, sua conterranea. I ladri le hanno sottratto assieme ai Rolex un bene senza prezzo: un campione della terra del cimitero dove sono sepolti i suoi genitori. E questo, per potere utilizzare l'urna depositandovi i gioielli rubati, al fine di  poterli trasportare in modo più agevole. Haiducii lancia un appello. Essendole state rubate agende, cellulari e pc, la cantante chiede che, scrivendo all'indirizzo dacianicolaiana@libero.it ,le associazioni che hanno in passato avuto contatti con Dacia Nicolaiana - l'associazione da lei gestita- (iniziative culturali di pace e tolleranza) la contattino, fornendo nuovamente dati e coordinate . Haiducii solidarizza con Simona Ventura: la conduttrice ha subìto anche lei pochissimo tempo fa un furto in casa propria. "Solo la Ventura  mi può capire" dice la Mitrache. Haiducii ha un sogno, che Simona la inviti in tv. Riaprendole le porte del successo, arenatosi da qualche tempo a questa parte.
ROMOLO RICAPITO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/romoloricapito/trackback.php?msg=9485098

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
dacianicolaiana
dacianicolaiana il 09/11/10 alle 14:04 via WEB
Gentile signor Ricapito, la signora Mitrache la ringrazia per aver dato voce al suo sconcerto e alla sua delusione dopo la terribile esperienza che l'ha colpita nei suoi affetti, più che nei suoi beni materiali. Vorrebbe però anche farle presente che il comunicato stampa che ha diffuso la notizia del furto non aveva affatto i toni pietosi che lei ha voluto far passare attraverso il titolo del suo articolo, nè la signora Mitrache Le ha mai rilasciato dichiarazioni in merito ad un suo presunto "sogno" di andare in Tv da Simona Ventura. Non crede poi che sia stato quanto meno inopportuno da parte Sua parlare di apparizioni televisive in un articolo riguardante una esperienza drammatica come quella di trovare la propria casa e i ricordi di una vita devastati? Guardi che non tutto nella vita è gossip! Ma forse a lei questo non interessa... Ad ogni modo, alla signora Mitrache farebbe piacere conoscerla e parlare con lei di persona, così almeno stavolta la fonte delle dichiarazioni sarebbe più diretta. Grazie.
(Rispondi)
 
 
romolor
romolor il 09/11/10 alle 23:25 via WEB
sul quotisiano Barisera si parlava dell'appello della signora Haiducii che ho riassunto con la frase "Vi prego aiutatemi". Le frasi riportanti il sogno della signora Haiducii non sono virgolettate e quindi non fanno parte di alcuna intervista, ovviamente. Ma perchè citare la Ventura? Come hanno riportato i principali quotidiani, la conduttrice non ha riportato danni dagli intrusi che hanno violato la sua casa. Situazione dunque completamente diversa da quella della signora Mitrache, la quale ha avuto al sua abitazione devastata, come è documentato da un video pubblicato sul Corriere del Mezzogiorno e a quanto ho saputo dal suo spazio su My Space. Non tutto il male viene per nuocere: la visita dei ladroni almeno ha poratto di nuovo l'artista alla ribalta, cosicchè ella ha potuto fare conoscere,anche ai distratti, l'esistenza della sua associazione culturale e l'intenzione, rinnovata che combatterà le ingiustizie. Il che è bello: reagire alla violenza con forza e proposte. Iun merito al sogno della signora Haiducii di un'ospitata dalla Ventura: freudianamente c'è, secondo me, altrimenti perchè nominare la brava Simona? d'altronde è un dato di fatto che dopo Dragostea la cantante non è riuscita a bissare il grande successo con brani nuovi (ne parla anche You tube). Dunque un ritorno alla grande in rai penso che sia nelle speranze della signora Haiducii, altrimenti non sarebbe una brava artista, perchè poco ambiziosa. In merito alla mia conoscenza, perchè no? La mia mail è romolo.ricapito@libero.it
(Rispondi)
 
 
 
romolor
romolor il 09/11/10 alle 23:27 via WEB
mi scuso per gli errori di battitura, dovuti alla fretta. Correggo: Wikepedia e non You Tube.
(Rispondi)
 
dacianicolaiana
dacianicolaiana il 09/11/10 alle 14:28 via WEB
Un piccolo post scriptum per lei, signor Ricapito, e per i suoi lettori: la signora Mitrache ha diffuso la notizia del terribile furto subito affinchè le persone che quotidianamente leggono di vicende del genere possano anche comprendere quelli che a sono i risvolti umani di quanto accade. Un furto come quello subito da Paula Mitrache, e da tante altre persone, non è solo una 'asportazione' di effimeri oggetti materiali, ma una devastazione dei ricordi e dei sentimenti più intimi. Lo scopo è stato mostrare dove si spinge la barbarie in cui viviamo, nella speranza che soprattutto i più giovani scelgano sempre la strada dei valori più sani. Grazie.
(Rispondi)
 
 
romolor
romolor il 09/11/10 alle 23:39 via WEB
si sono perfettamente d'accordo, tranne che per una cosa. Non tutti i lettori sono sensibili (non parlo di me). Bisogna mettersi nei panni di una parte del pubblico. C'è chi ha subito furti come la signora Haiducii, ma non ha avuto la possibilità in quanto "persona comune", di dare voce alla propria indignazione. La signora ha potuto, grazie alla sua popolarità, ottenuta principalmente con Dragostea. Da qui "l'invidia" dei colleghi di sventura di Haiducii (gli anonimi derubati)che non hanno avuto la possibilità di rilasciare comunicati e interviste . In questo la cantante casca in piedi. Nel senso che, essendo nota, può dare un aiuto per contrastare i furti negli appartamenti, segnalando il fatto alle autorità. Essendo amica del sindaco, potrebbe consigliargli una politica preventiva per contrastare le violazioni di domicilio. D'altra parte la signora è stata forunata in un fatto: non era in casa. La cantante Milva (alla quale Haiducii dovrebbe dare la solidarietà , più che alla Ventura) fu rapinata in casa da ladri introdottisi nel suo appartamento di via Serbelloni a Milano. Mentre Christian De Sica e la moglie Silvia Verdone vennero "narcotizzati" mentre dormivano, da malintenzionati che fecero man bassa dei loro averi. Insomma, vedere il bicchiere mezzo pieno dovrebbe aiutare la signora a riprendersi, anche se è difficile. In merito alla solidarietà del pubblico, secondo me non sempre si ottiene. Alcuni cinici pensano: quante storie , le cose prima o poi se le ricomprerà. Non è giusto, ma non tutti quelli che leggono i giornali si commuovono. Vedi l'appello di Califano e l'evocare la legge Bacchelli: reazioni anche indignate da chi vive con 500 euro al mese mentre Califano ne prende in diritti Siae 44 mila all'anno.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.