Creato da Dovere_di_vivere il 05/07/2008

Sogno diurno

La vita può essere bella

 

 

« "Verità condivise"Sacro altare... »

Auguri per una Pasqua non pagana

Post n°236 pubblicato il 06 Aprile 2012 da Dovere_di_vivere

 

Le feste di Sisifo

 

Ogni Natale ricomincia speranzoso di poter concludere l’opera titanica di riportare il macigno in cima alla montagna. Dopo lunga passione, giunto in cima, la pellicola si riavvolge e ricomincia da zero. Gli “dèi pagani” sono stati crudeli con Sisifo. Era tutto scontato. Ogni anno Sisifo ripercorre l’alienante titanico sforzo di ricominciare. Sisifo potrebbe decidere di non ricominciare, ma l’ossessione ormai è padrone di lui:  -  Gli dèi pagani hanno inserito nel mio codice il gene della ripetitività -  Ripete a se stesso rassegnato e deresponsabilizzato. La gioia dell’inizio. La disillusione nella solita fine. Dopo la resurrezione pasquale Sisifo aspetta nuovo Natale.  Ormai schiavo di sé non esce dalla catena circolare e riprende la titanica e crudele impresa.  Gli serve per non pensare. Gli serve per non volare. Dopo la resurrezione ritorno masochistico all’ossessivo rituale.  Potrebbe, ma gli “dèi pagani” non vogliono; “quegli dèi”, incuneatesi lì, nei meandri della sua corteccia. Potrebbe buttare il macigno e rompere le catene per volare, bestemmiando gli dèi pagani, verso la libertà vera: là! Verso lo Spirito.

 

(DDV)

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/sognodiurno/trackback.php?msg=11212985

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
asia1958a
asia1958a il 08/04/12 alle 00:59 via WEB
Serena Pasqua nella speranza che possa convivere il fuoco della passione con il tepore del focolare. Una ricetta semplice per vivere al meglio gli aspetti della vita. Auguri caro amico.
 
dueoreper1Nick
dueoreper1Nick il 08/04/12 alle 01:03 via WEB
AuGuRi di serenità :) clicca
 
vocevera
vocevera il 16/04/12 alle 16:09 via WEB
niente... la teoria la conosco, ma non mi riesce proprio di capire come si rompe la catena della ripetitività. Cos'è quel macigno e quali sono le catene e che significa volare. E come si rende conto Sisifo di essersi liberato finalmente e di non essersi, invece, illuso andando incontro ad un'altra inutile e crudele impresa, solo in apparenza diversa dalla precedente? non so se sono riuscita a spiegarmi... un saluto...
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

galadriel_fairyDj_2008Dovere_di_viverecassetta2lisa.dagli_occhi_bluDesert.69bluiceeealf.cosmosdesiodgl0ASIA1929madrugada70lascrivanaOsservatoreSaggioPolvereRugiada
 

ULTIMI COMMENTI

Citazioni nei Blog Amici: 40
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

© Protected by CopyrightSpot

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

GLI OCCHIALI

 

Gli Occhiali  

Avevo un giorno un paio d’occhiali verdi; il mondo vedevo verde e gaio, e vivevo giocondo. M’abbatto a un messer tale dall’aria astratta e trista. «Verdi?>> Mi dice.<<Sú, prendi invece i miei: vedrai le cose al vero!>> Li presi. Gli credei. E vidi tutto nero. Ristucco in poco d’ora d’un mondo cosi fatto, buttai gli occhiali, e allora non vidi nulla affatto.  

(Luigi Pirandello)

 

...NON AMARE...

Non essere amati è una semplice sfortuna, la vera disgrazia è non amare. (A.Camus)

 

ED É SUBITO SERA

 

Ognuno sta solo sul cuor della terra

trafitto da un raggio di sole:

ed è subito sera.

 

(S.Quasimodo)

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963