Giulia Luzi: “Mi sono tolta la voglia del mio primo disco”

C_2_fotogallery_3008999_8_imageLa cantante presenta a Tgcom24 il suo album dʼesordio “Togliamoci la voglia”

A soli 23 anni Giulia Luzi ha alle spalle dieci anni di carriera, tra esperienze musicali e recitazione, ma c’era qualcosa che ancora le mancava. Il 10 febbraio esce infatti il suo primo album “Togliamoci la voglia”, titolo omonimo del pezzo cantato in coppia con Raige, che contiene dieci inediti e due cover. “Mi sono tolta la voglia del primo disco” ha rivelato a Tgcom24 “Se ne parlava da tanto e finalmente la scorsa estate l’ho inciso”.

Partiamo dal singolo “Togliamoci la voglia”, di cosa parla?
E’ un’esortazione a staccarci da questo mondo virtuale al quale siamo perennemente attaccati, io per prima, per ascoltare di più i nostri bisogni e le nostre vere esigenze.

Nel brano duetti con Raige, come vi siete incontrati?
Ci siamo conosciuti grazie a Luca Chiaravalli, uno degli autori del pezzo. Io cercavo dei pezzi per l’album, mentre Raige scriveva con lui. E’ nata subito una bella intesa, ci siamo piaciuti artisticamente e ci siamo tenuti in contatto anche nei mesi successivi.

Com’è stato lavorare con lui, che ha dieci anni in più ed è musicalmente distante dal tuo mondo?
Ci siamo subito trovati, sa bene cosa vuole e non è da tutti. Mi piace avere a che fare con un partner che vuole dire la sua, a differenza di altri con cui ho lavorato che sembravano trovarsi dov’erano quasi per caso.

Nel disco ospiti anche Clementino, un altro musicista proveniente dal rap…
“N.d.m. non disseti mai” è un featuring molto diverso rispetto a quello di Raige, ma credo possa essere altrettanto appetibile per le radio.

C’è una canzone a cui sei particolarmente legata?
Un brano a cui tengo molto è “Paracadute”, è autobiografico. Mi ritengono una persona determinata e devo dire che questo pezzo mi rispecchia al 100%. Nel mio cuore poi c’è anche la cover di Edith Piaf “Non, je ne regrette rien”, che nell’album ho riarrangiato in chiave elettropop.

Alle spalle hai esperienza sia come attrice che come cantante. Cosa ti piace di più tra recitare e cantare?
Purtroppo in Italia, a differenza degli Stati Uniti, devi scegliere solo una strada da seguire. Ho capito che ora voglio concentrarmi sulla mia carriera musicale ed essere riconoscibile come cantante, poi in futuro chissà.

Giulia Luzi: “Mi sono tolta la voglia del mio primo disco”ultima modifica: 2017-02-10T15:39:52+01:00da sofia_sofia777

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.