Addio a Maradona, l’ultima intervista: il sogno che voleva realizzare

Share on TwitterShare via emailShare on LinkedInPin it on PinterestSubmit to redditShare on Tumblr

E’ morto Diego Armando Maradona, aveva compiuto 60 anni da poco. Il Pibe de Oro stroncato da un arresto cardioresiratorio. Ecco quel sogno che avrebbe voluto realizzare

Mondo del calcio in lutto. È morto Diego Armando Maradona. A riportare la notizia sono stati i media argentini, poi la CNN ha confermato il decesso del grande campione. Il Pibe de Oro, che lo scorso 30 ottobre aveva compiuto 60 anni, si è spento a casa a causa di un attacco cardiaco. In una recente intervista aveva rivelato un sogno che gli sarebbe piaciuto realizzare e aveva decretato i calciatori migliori attualmente in campo.

kika5100252_Diego-Armando-Maradona-1400x933

Morto Diego Armando Maradona, quel sogno confessato a France Football

Le sue condizioni di salute avevano destato preoccupazione nei giorni scorsi, a ridosso del suo compleanno. Il malore, il ricovero in ospedale, poi l’intervento chirurgico alla testa il 4 novembre per rimuovere un ematoma subdurale. Infine, era stato dimesso, stava meglio ed era in convalescenza nella sua casa a Tigre in Argentina.

Oggi, 25 novembre, la situazione è precipitata a causa di un attacco cardiorespiratorio che si è rivelato fatale e davanti al quale nulla hanno potuto i soccorsi tempestivamente allertati. Diego Armando Maradona è morto, lasciando sgomento e dolore.

'Ti perdonerei altre mille volte', il commovente messaggio del figlio Diego Maradona junior pochi giorni fa

Un mito del pallone, che ha fatto sognare intere generazioni di tifosi, spesso al centro di scandali e polemiche. Ora, l’addio. Se va il più grande di tutti.

Proprio di recente, il fuoriclasse aveva rilasciato una interessante intervista a France Football in cui svelava un suo desiderio ‘proibito’. “Sogno di segnare un altro gol all’Inghilterra, ma questa volta con la mano destra” spiegò al giornalista, riferendosi alla famosa partita Argentina-Inghilterra dei Mondiali del 1986. L’incontro finì 2-1 e Maradona segnò un gol con il braccio sinistro che non venne annullato perché l’arbitro riteneva fosse stato segnato con la testa.

Non si era sottratto anche nell’esprimere un’opinione sulla nuova generazione di calciatori, incoronando Messi e Ronaldo. “Per me, questi due sono superiori agli altri. Non vedo nessuno che si avvicina a loro. Nessuno fa nemmeno la metà di quello che fanno i due” aveva detto.

Questo 2020 si è portato via anche Diego Armando Maradona, morto all’improvviso che quasi non sembra vero.

Addio a Maradona, l’ultima intervista: il sogno che voleva realizzareultima modifica: 2020-11-25T18:51:10+01:00da denisamariutei97
Share on TwitterShare via emailShare on LinkedInPin it on PinterestSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.