Quotazione NZD stabile dopo la decisione della Banca centrale

Come era prevedibile, la banca centrale neozelandese ha deciso di non toccare i propri tassi di interesse, che rimangono così al livello di 1,75%. E ciò ha reso freddo il mercato e congelato la quotazione NZD. L’istituto centrale nel corso del 2016 ha più volte ritoccato i tassi spingendoli al ribasso, ma nelle ultime due sedute non se l’è sentita di fare una mossa opposta varando una politica restrittiva. A febbraio molti analisti si aspettavano un rialzo dei tassi, e proprio per questo la scelta di non far nulla spinse verso un’ondata di vendite sul mercato. Stavolta invece nessuno si attendeva un cambiamento.

Gli effetti sulla quotazione NZD

nzd dollaro-nuova-zelandaLa reazione su mercato valutario è infatti stata molto blanda. Dopo la decisione di ieri sera, la coppia valutaria Nzd-Usd non ha vissuto scossoni particolari, e si rimane in zona 0,705. Rispetto all’ultima volta infatti, la decisione di non toccare nulla era ampiamente prevista. Ecco perché chi oggi voleva guadagnare con opzioni binarie 60 secondi facendo trading su questa coppia, ha preferito stare al largo.

Ma cosa sta succedendo in Nuova Zelanda? La banca centrale neozelandese rimane ancorata ad una prospettiva di notevole incertezza, e per questo non ritiene di avere fretta di modificare la politica monetaria. Del resto il Governatore Graeme Wheeler a febbraio precisò che la politica monetaria neozelandese sarebbe rimasta accomodante «per un considerevole periodo di tempo». Il motivo? Il dollaro kiwi rimane ancora troppo forte, e questo rischia di minare l’obiettivo inflazione al 2%.

miglior broker opzioni binarie autorizzati consob

Dal punto di vista prospettivo, le valutazioni che ha fatto la Banca centrale neozelandese rimangono quindi identiche rispetto a un mese fa. Il quadro secondo la RBNZ rimane di notevole incertezza, per cui un cambaimento della propria politica monetaria al momento non è in agenda. Questo vale per entrambe le direzioni. Difficilmente quindi, rimanendo così le cose si potrà avere un ritocco dei tassi prima del 2018, malgrado alcuni recenti dati macro (come crescita del PIL e inflazione) siano stati confortanti.

Quotazione NZD stabile dopo la decisione della Banca centraleultima modifica: 2017-03-23T10:54:19+01:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.