Mercato del lavoro, finalmente buone notizie per l’Italia

Per il mercato del lavoro italiano arrivano delle notizie positive. Infatti nel corso degli ultimi mesi, c’è stata una vera e propria impennata dei contratti di lavoro a tempo indeterminato (+148,3%) rispetto a quanto accadeva un anno fa.

I dati sul mercato del lavoro italiano

soldi-lavoroA scattare una fotografia del mercato del lavoro è stato l’Osservatorio dell’Inps sul precariato. Secondo i dati, nei primi 7 mesi dell’anno la variazione netta dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato (ovvero la differenza tra assunzioni e trasformazioni meno le cessazioni) è cresciuta di 353mila unità. In particolar modo, sono cresciute in modo molto forte le trasformazioni di rapporti a tempo determinato in quelli a tempo indeterminato: da 279.000 a 439.000 (incremento del 57,5%). Riguardo alla assunzioni invece, sempre nei primi sette mesi del 2019 nel settore ce ne sono state 4.488.304, mentre sono stati 3.497.020 le cessazioni di rapprto di lavoro.

Riguardo alla disoccupazione, durante il mese di luglio all’INPS sono pervenute 297.899 domande, in aumento del 6,4% rispetto a quelle giunte nello stesso mese del 2018. Nel dettaglio, sono state presentate 293.711 domande di Naspi, mentre quelle di mobilità e Discoll per i collaboratori sono state rispettivamente 228 e 3960.

La cassa integrazione

Infine c’è la cassa integrazione, uno dei principali ammortizzatori sociali esistenti. Ad agosto il numero complessivo delle ore è stato pari a 6,4 milioni, in calo del 42,3% su base annua (11,1 milioni). Scendendo nel particolare, le ore di cassa integrazione ordinaria scendono a 3,9 milioni (-1,9% la variazione tendenziale) e ancora di più scendo quelle della cig straordinaria: 2,5 milioni di ore, con un decremento del 64,9% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Aumentano quindi, a confronto con agosto 2018, solo gli interventi in deroga (circa 9 mila ore, +19,6%).

Mercato del lavoro, finalmente buone notizie per l’Italiaultima modifica: 2019-09-20T00:10:01+02:00da nonsparei

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.