Bilancio unico nella UE, Draghi è convinto: “Necessario andare in quella direzione”

Un bilancio unico in Europa? Secondo Mario Draghi è verso quella direzione che bisogna andare. Quando manca solo un mese al suo addio alla presidenza della Bce, Draghi ha lanciato un messaggio molto esplicito. “Urge che i Paesi della UE aumentino la spesa pubblica per contrastare il rallentamento dell’economia, ma per farlo bisogna impegnarsi per raggiungere una vera unione fiscale, cosa essenziale per competere con le altre potenze globali”.

Il tema del bilancio unico

bilancio unicoIl presidente uscente della Eurotower – che a breve lascerà il posto a Christina Lagardeha parlato al Financial Times, sottolineando la necessità di rafforzare l’Unione, giacché i singoli Stati sono troppo deboli per affrontare un mondo globalizzato. Draghi mostra quindi di sostenere pienamente la richiesta del presidente francese Macron di realizzare trasferimenti tra i Paesi dell’Eurozona al fine di sostenere la moneta unica sul lungo termine. La strada da battere è quella di realizzare un bilancio unico dell’Eurozona. Draghi sa benissimo che “il dibattito politico sarà ancora lungo”, ma si dichiara “ottimista, perché più persone comprendono l’importanza di queste riforme rispetto a pochi anni fa”.

Draghi difende le sue scelte

L’intervista del capo della BCE arriva in un momento assai delicato, visto le critiche seguite alla decisione di riarmare il bazooca del quantitative easing e degli stimoli monetari. Ben 9 membri Bce, dai tedeschi ai francesi agli olandesi hanno espresso critiche esplicite. Una scelta che il presidente uscente della BCE difende. “Le conseguenze positive del pacchetto di interventi sono finora riuscite a evitare effetti negativi sui risparmiatori e sui prezzi dell’immobiliare. I benefici superano gli effetti collaterali di minori rendimenti per i risparmiatori e dei prezzi gonfiati di alcuni beni come gli immobili commerciali”. Tuttavia secondo Draghi “gli interventi a livello di governi potrebbero aiutare molto ad alleggerire il peso che sta portando la Bce. Gli stimoli straordinari potrebbero dover durare a lungo se non saranno sostenuti dalle politiche di bilancio”.

Bilancio unico nella UE, Draghi è convinto: “Necessario andare in quella direzione”ultima modifica: 2019-09-30T10:37:42+02:00da nonsparei

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.